- IL MASSONE MEL GIBSON E

 IL FALSO CRISTO DI "THE PASSION" -

Il Massone Mel Gibson è oggi idolatrato da milioni di persone ingenue che lo

 descrivono (assieme ad altri ingannatori come il divo Jim Carrey...)

come un "buono", un "salvatore" che "denuncia il sistema" e "denuncia i potenti".

 Tutto questo è semplicemente grottesco e puerile. Lo star syustem ha delle regole precise e non è

certo possibile diventare miliardari e famosi come Mel Gibson senza appartenere a quel mondo e senza vendersi.

Sotto: Massone Mel Gibson e gesto della Mano nascosta.

Milioni di persone vivono dentro un vero e proprio incantesimo, una falsa antitesi.

Sotto: TACE

Se il mondo di Hollywood viene associato al "male" e alla pedofilia Mel Gibson e il "cristo" mostrato nel

 suo "The Passion" sono invece associati al "bene", alla salvezza, ai "buoni che sconfiggono i cattivi".

Questa falsa antitesi è pericolosissima perché Gibson è un seduttore che mostra un

 FALSO CRISTO

Gibson è ormai diventato un mito intoccabile e milioni di persone sono pronte a

difenderlo a spada tratta descrivendolo come "uno di noi", un "eroe dalla parte del popolo".

Mel Gibson è ovviamente un massone di alto grado.

Sotto: Massone Mel Gibson e gesto della mano nascosta.

In tutta la sua carriera Gibson non ha mai smesso di mostrare la sua appartenenza alla confraternita ma

ogni evidenza viene sistematicamente ignorata dai suoi zelanti ammiratori,

ormai accecati ed ipnotozzati dalle lanterne di Hollywood.

Contrariamente a quanto viene raccontato nella fantasiosa narrativa popolare

 il "sistema" o i cattivissimi Rotschield non hanno  mai boicottato Gibson che è

invece riuscito a creare un vero e proprio impero economico, Gibson è oggi un uomo spaventosamente ricco

che regolarmente viene intervistato in molti programmi televisivi.

- IL BURATTINO DEI GESUITI -

Gibson è sempre stato un burattino al soldo dei Gesuiti e del Papa di Roma, un uomo completamente

 devoto alla Chiesa Cattolica che, nella sua infinita stoltezza, ha spesso definito come "unica via di salvezza".

"NON C'E' SALVEZZA FUORI DALLA CHIESA CATTOLICA"

- Mel Gibson, The Herald Sun -

- IL FALSO CRISTO DI GIBSON - IL CRISTO GNOSTICO -

Il film di Mel Gibson è una ricchissima e gigantesca opera di

PROPAGANDA MASSONICA E GNOSTICA

ed è stato realizzato sotto la strettissima supervisione dei Gesuiti.

L'opera perversa di Gibson non conduce gli uomini al Vangelo e a Gesù Cristo ma ad un falso cristo.

L'Immagine proposta nel film di Gibson corrisponde infatti perfettamente alla sindone Osiridea

adorata dai Cavalieri Templari.

- capitolo -

Sotto: Knight Templar- Rivista massonica - Febbraio 2011:

Con il suo kolossal miliardario "The Passion" Mel Gibson è

 riuscito a sedurre ed ingannare un numero impressionante di persone, questo film è

 infatti stato proiettato in migliaia di luoghi di culto cattolici, protestanti, pentecostali...

Il film di Gibson, un vero e proprio film dell'orrore, violentissimo e gratuitamente truculento, è

 considerato come un capolavoro, soprattutto negli ambienti

CATTOLICO-ROMANI, CARISMATICI, PENTECOSTALI

ossessionati dalle immagini e dagli idoli.

La figura mostrata nel film non ha proprio nulla a che fare con Gesù Cristo e la Bibbia vieta

categoricamente di rappresentare il Signore Dio.

«Non ti farai idolo né immagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è quaggiù sulla terra,

né di ciò che è nelle acque sotto la terra. non ti prostrerai davanti a quelle cose e non le servirai"

- Esodo 20,2 -

Il mostruoso film di Gibson non prende affatto ispirazione dal Vangelo ma

dalle visioni di Cabalisti come Ignazio de Loyola e dai testi di 

Katherine Emmerich, una mistica visionaria e "stigmatizzata".

Il film di Gibson non si limita a mostrare la solita immagine stereotipata del falso "Gesù"

 delle icone cattoliche ma offre anche qualcosa di molto significativo:

Per tutto il film il "povero agnello torturato" del film di Gibson ci guarda con un occhio sinistro,

uno dei simboli più importanti della Massoneria e del Satanismo.

Nei deliranti "messaggi" della mistica "Maria della divina misericordia" si legge qualcosa di molto curioso:

"QUANDO LA TERZA SPINA TRAFISSE IL

MIO OCCHIO DESTRO

NON POTEI VEDERE ATTRAVERSO DI ESSO

SOLO CON L'ALTRO MIO MIO OCCHIO

POTEI VEDERE IL DOLORE TERRIBILE VISSUTO DA MIA MADRE"

- dai "messaggi" di "Maria della divina misericordia" -

I Vangeli non dicono affatto queste sciocchezze.

Gibson ci mostra un'Eikona... ma è l'Eikona di chi? Chi è questo falso "messia"che ci guarda  con un solo occhio?

E' tutto molto curioso. Moltissimi fans dicono ovviamente che tutto questo è solo un caso...

Proviamo allora ad osservare il logo della casa di produzione di Mel Gibson:

Ancora una volta...

UN OCCHIO SINISTRO

Anche il nome della casa è significativo:

ICON: - EIKON - EIKONA

L'Occhio è un simbolo degli Alumbrados, degli Illuminati cabalisti e ha sempre rappresentato Satana.

- capitolo -

Questo film non è certo "cristiano", è una devastante opera di propaganda massonica e satanica.

Sotto: DELTA LUMINOSO in una Loggia Massonica:

Il film si conclude infatti sottolineando una Sindone e un occhio destro.

Tutto questo è certo bizzarro, l'occhio distrutto è "guarito" ma i fori sulle mani sono rimasti.

Queste simbologie sono ermetiche e non hanno nulla a che vedere con il Vangelo.

Queste scene finali rappresentano "il cristo", la "fantoma" o il cosiddetto "corpo di luce" adorato dai Templari.

Sotto: Andrea Fontana 2011

L'Occhio Destro corrisponde al grande Iniziatore della Qabbalah, l'Occhio di Sirio.

Il grande Iniziatore è Satana stesso.

"SONO STATO MALE DURANTE TUTTE LE RIPRESE, E'

DAVVERO DIFFICILE DA SPIEGARE, IO RECITAVO IL RUOLO DEL CRISTO MA

DENTRO DI ME DI ME MI SENTIVO

SATANA"

- Jim Caviezel -

I veri Cristiani non hanno mai avuto il bisogno di rappresentare Dio con ridicole immaginette e

non hanno mai avuto bisogno di questi feticci per credere in Lui,

i pagani sembrano invece non poter vivere senza queste cose.

Yeshua e i suoi discepoli insegnarono a rispettare i comandamenti di Dio, non certo a trasgredirli.

I primissimi Cristiani, consideravano le immagini che volevano rappresentare Cristo come delle abominazioni

ma tutto cambiò molto rapidamente.

Oggi sono milioni le persone che utilizzano immaginette e le tengono strette come amuleti portafortuna.

Queste icone sono considerate "sacre", davanti a queste eikone ci si inginocchia, si prega...

Queste icone sono tenute in tasca, sono pubblicizzate sui siti, sui blog, sui profili di Facebook...

Tutte queste persone sono convintissime di "rendere culto a Dio", di "difendere la vera fede"...

Il nostro mondo moderno è interamente centrato sull'apparenza, sulla bellezza.

Il principe azzurro ha sempre grandi occhi azzurri e un viso meraviglioso.

L'aspetto fisico del Messia, nella Bibbia, è invece quasi del tutto ignorato.

Nei Vangeli sembrano non esserci descrizioni fisiche del Figlio di Dio.

I primi discepoli, che hanno visssuto e conosciuto l'Agnello di Dio,

avrebbero potuto lasciarci dei bozzetti o collaborare con degli artisti

per lasciarci una qualche immagine ma non lo fecero.

Gli evangelisti sembrano del tutto disinteressati all'aspetto fisico del Loro Amico e Maestro.

Una profezia dell'Antico Testamente dice:

"NON HA APPARENZA NE BELLEZZA PER ATTIRARE I NOSTRI SGUARDI,

NON SPLENDORE PER PROVARE IN LUI DILETTO,

UOMO DI DOLORI CHE BEN CONOSCE IL PATIRE,

COME UNO DAVANTI AL QUALE CI SI COPRE LA FACCIA...

EPPURE EGLI SI E' CARICATO LE NOSTRE SOFFERENZE,

SI E' ADDOSSATO I NOSTRI DOLORI...

PER LE SUE PIAGHE NOI SIAMO STATI GUARITI"

- Isaia 53 -

Chi è l'Uomo descritto in questa profezia? Chi si è caricato le nostre sofferenze?

L'uomo è continuamente invitato ad ascoltare la Parola di Dio,

a riconoscere e seguire il Messia per le sue azioni, per le Sue Parole di Vita eterna.

Il Salvatore del mondo ci ha amati e ha dato la sua vita, certamente non ha cercato

di stupire o di sedurre attraverso il fascino e la bellezza esteriore.

"Disprezzato e abbandonato dagli uomini, uomo di dolore, familiare con la sofferenza,

pari a colui davanti al quale ciascuno si nasconde la faccia,

era spregiato, e noi non ne facemmo stima alcuna"

- Isaia 53:4 -

L'aspetto fisico, la bellezza sono diventati "valori" assoluti nel nostro mondo.

"GLI EROI SON TUTTI GIOVANI E BELLI"

 - Francesco Guccini -

"Non è forse la natura stessa a insegnarci che è

INDECOROSO PER L'UOMO LASCIARSI CRESCERE I CAPELLI

mentre è una gloria per la donna lasciarseli crescere?"

- (1 Cor 11,14) -

Coloro che affermano che Yeshua aveva lunghi capelli poiché aveva fatto voto da "Nazireo" stanno

mentendo poiché la Bibbia ci dice chiaramente che Egli bevve vino, bevanda totalmente vietata nel voto di Nazireo,

tra gli ebrei i lunghi capelli erano un segno di ribellione e disobbedienza.

E' interessante ricordare chel'apostolo Paolo, quando il Salvatore gli parlò, non vide nessuna immagine.

Paolo non dipinse quadretti, non realizzò delle statue ridicole, portò invece la Parola di Dio e

 la sua vita cambiò radicalmente, si mise a lottare contro la vanità degli idoli, contro la "regina dei cieli".

- IL MASSONE JIM CAVIEZEL -

Il ruole di "Gesù" venne affidato al massone Jim Caviezel.

Sotto: il Massone Jim Caviezel (gesto della mano nascosta:


Un uomo dal cosiddetto

"FASCINO IRRESISTIBILE"

E' certamente singolare che ancora oggi molte donne ed omosessuali dicano di essere "innamorati" dell'

IMMAGINE ICONICA 

del "Gesù" dei film di Hollywood.


Gesù Cristo non cercò mai di "affascinare" gli uomini e

 la Bibbia non si sofferma certamente sull'estetica del Signora Dio, tutto il contrario.

Proprio come Gibson Jim Caviezel è un uomo profondamente idolatra, totalmente

devoto alla Trinità Massonica, alla Madonna e al Papa di Roma.

 Jim Caviezel ha potuto insegnare, attraverso la sua posizione prestigiosa, a milioni di persone che è

 necessario pregare una "madonna", che bisogna "recitare il rosario",

 che "bisogna seguire il Papa", che bisogna "confessare la Trinità".

Tutte queste cose non hanno nulla di Biblico, sono tutte menzogne.

- CAVIEZEL E IL CULTO AL "SANTO PADRE" -

Caviezel è totalmente devoto ad un sedicente "santo padre", il grande idolo di Caviezel è Karol Wojtyla.



- CAVIEZEL E IL CULTO ALLA "MADONNA"  -

Caviezel è totalmente devoto ad una sedicente "regina dei cieli".

 Sarebbe stata la "madonna" a volerlo fortemente come attore nel film...

"Senza Medjugorje, che ha aperto il mio cuore alla preghiera e ai sacramenti,

 non avrei interpretato questo ruolo"

- attore del film "the passion" - Jim Caviezel -

"In famiglia partecipiamo insieme ai sacramenti.

Mentre accompagno i figli a scuola recito con loro

 IL ROSARIO"

- attore del film "the passion" - Jim Caviezel -


"Durante le riprese non so quanti rosari recitai"

- attore del film "the passion" - Jim Caviezel -

Questa non certamente è fede in Dio ma puro paganesimo.

Questo attore miliardario sta oggi promuovendo, con un movimento gigantesco,

 "l'ultimo dogma cattolico" su "maria corredentrice". Questo Dogma infernale  è

 descritto come il "dogma che chiude la storia" e "apre le porte all'era di pace".


- CAVIEZEL E IL CULTO AL FALSO "CRISTO-EUCARESTIA" -

Caviezel è totalmente devoto ad una sedicente "cristo-eucarestia".

"Sapevo che, se volevo rappresentare Gesù, dovevo essere vicinissimo a lui"

"OGNI GIORNO IO MI CONFESSAVO DAL PRETE E ADORAVO L'EUCARESTIA"

- attore del film "the passion" - Jim Caviezel -

Sotto: Jim Caviezel inginocchiato di fronte all'IMMAGINE della "divine mercy":

Il "bellissimo messia" di The Passion è lontano, lontanissimo dal Nostro Re e Salvatore Gesù Cristo (Yeshua),

questo improbabile "cristo", invece di adorare solo Dio in spirito e verità

ha passato la vita ad insegnare ogni sorta di pratica pagana.

Caviezel sta conducendo milioni di persone verso un falso agnello, un falso profeta.

Sotto: Freemason Sign of preservation:

Sotto: Freemason Sign of preservation:

"dobbiamo tutti adorare la Trinità, dobbiamo recitare il rosario,

il tempo è poco, Gesù verrà come giudice questa volta"

- attore del film "the passion" - Jim Caviezel -

Caviezel continua ad insistere sul SUO dolore, sulle SUE grandi sofferenze patite durante la lavorazione e

descrive tutto questo come una "missione divina".

 Caviezel, come molti Cattolici, insiste sul dolore e sulle sofferenze espiatorie:

"come ci si prepara ad interpretare il Figlio di Dio?

CON IL FUOCO, CON LA SOFFERENZA"

- attore del film "the passion" - Jim Caviezel -

Caviezel incanta le folle, commuove ma tutto è emozione, il messaggio di Jim Caviezel è pura New Age.



"Quando girammo l’ultima ripresa c’era una fitta coltre di nuvole e

un fulmine colpì la croce dove io ero legato.

All’improvviso tutto fu silenzio intorno a me e io sentii i miei capelli rizzarsi sul capo.

Circa 250 persone che stavano intorno a me videro come il mio corpo all’improvviso emanò luce e

 videro un fuoco alla destra e alla sinistra della mia testa. Parecchi, a questa vista, subirono uno schock"

- Jim Caviezel -

- LA MANO PANTEA -

In molte occasioni il Massone Mel Gibson ha mostrato la Mano Pantea tipica

dei gradi più alti della Massoneria, il "corpo di Satana".


La Mano di Baphomet.

Il "divino androgino", il Diavolo.

 - capitolo -


"QUELLA STELLA INDICA LA PRESENZA DI SATANA E DELLA LUCE CHE EGLI IRRADIA

SULLA MASSONERIA"

- massone Alphonse Louis Constant - «Rituale dell' Alta Magia -



RITORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE