- LO GNOSTICISMO -

- I "VANGELI" APOCRIFI: LA DOTTRINA OCCULTA -

Sotto: Freemason Sign of preservation:


A chi non è capitato di sentir parlare di presunti "altri vangeli" che conterrebbero i "veri insegnamenti di Gesù"?

Alcuni testi che possono essere portati ad esempio sono

"IL VANGELO DI TOMMASO", "IL VANGELO DI FILIPPO", 

"IL VANGELO DELLA VERITA'", "LA SOFIA DI GESU' CRISTO", "IL VANGELO DI MARIA",

 "IL VANGELO DELL'ESSENO",  "IL VANGELO MICAELITA",

 "IL VANGELO DEGLI EGIZI"

fino a bufale modernissime come

"IL VANGELO DI BARNABA" o "IL VANGELO DELLA VITA PERFETTA"

La potentissima propaganda New Age offre ogni giorno presunte "nuove verità" e titoloni altisonanti

 per sedurre i curiosi e allontanare il maggior numero di persone dalla Parola di Dio.

"Dottori", "esperti", "professori" e "traduttori" spuntano da ogni dove per allontanare

 le persone dalla semplicità del Vangelo.


Non passa giorno senza che spunti un "nuovo ritrovamento" che, puntualmente, dovrà

 "riscrivere tutta la storia" e dirci  "tutta la verità su Gesù Cristo".

Un numero sempre crescente di persone sta oggi pubblicizzando una presunta

 "sapienza segreta", un "messaggio segreto" nascosto nel Tempio di Salomone, negli archivi del Vaticano

 o in qualche testo nascosto in qualche grotta.

Queste presunte "conoscenze" sarebbero il "vero messaggio nel Nazir", del "cristo gnostico".

Un numero sempre crescente di persone sta oggi aspettando la "rivelazione"

di questi "segreti" che aiuteranno ad "evolvere", a compiere "grandi segni" e "prodigi".

 Le bacheche dei vari social oggi traboccano di queste fesserie e i pesci abboccano, eccome.

Queste cose attirano gli stolti e fanno vendere, fanno vendere moltissimo.

Sotto: il guru Salvatore Brizzi:

Questi "scoop", queste "grandi rivelazioni" sono sempre associate a qualche nuovo libro da vendere.

Quanto è facile attirare i pesci nella rete promettendo di svelare "grandi segreti" e

"cose che la chiesa ha nascosto"...

 La seduzione non è mai cambiata nei secoli e oggi, nella fine dei tempi, è diventata martellante, feroce.

Per i romantici ecco improbabili "Gesù" capelloni e affascinanti

come divi di Hollywood e meravigliose storie d'amore...


Per gli appassionati di U.F.O. c'é il "Gesù extraterrestre" che viene a salvare l'uomo su grandiose astronavi...

Per i vegetariani c'é "Gesù crudista" e il "Gesù vegano"...

Per gli omosessuali c'é il "Gesù gay"...

 Per i New Ager c'é il "Gesù Esseno", un "grande Iniziato gnostico"

che insegna ad "aprire il terzo occhio" e a "divinizzarsi"...

Abbiamo poi il "Gesù santone Indiano", il "Gesù violento e guerrafondaio"...

La fede in Gesù Cristo si è trasformata in una gigantesca caricatura,

un supermercato, una gelateria dove ognuno può ormai scegliere secondo i propri gusti, il proprio

 "PERSONAL JESUS".

Questo "personal Jesus" non fa altro che compiacere ogni desiderio e assecondare ogni capriccio dell'uomo.

Che cosa non è stato ancora detto su Gesù Cristo? Quale oscenità non è stata raccontata a riguardo del Salvatore?

Quale oscena bestemmia non è ancora stata proferita a riguardo dell'Eterno?


Moltissime persone vogliono oggi scoprire "verità nascoste su Gesù" per il semplice fatto che

NON CREDONO AFFATTO IN GESU' CRISTO,

NON VOGLIONO ASCOLTARE LA BIBBIA,

non hanno alcuna intenzione di ravvedersi e credere nel Vangelo,

queste persone cercano e continueranno a cercare un "Gesù" a loro immagine, un Gesù che li soddisfi

 perchè non possono accettare la Verità.

La Bibbia aveva profetizzato ampiamente tutto questo.

"Infatti verrà il tempo che non sopporteranno più la sana dottrina, ma, per prurito di udire,

si cercheranno maestri in gran numero secondo le proprie voglie, e

distoglieranno le orecchie dalla verità e si volgeranno alle favole.

 Ma tu sii vigilante in ogni cosa, sopporta le sofferenze, svolgi il compito di evangelista,

 adempi fedelmente il tuo servizio"

- 2 Timoteo 4,3 -

Non avendo creduto nel Vero Cristo moltissime persone accoglieranno infine l'Anticristo.

Inutile dire che il Nuovo Testamento cancella tutte queste favole per vecchiette,

 sappiamo che Gesù non è mai stao in India per "aprire il terzo occhio",

non è stato in nessuna scuola di rabbini, tanto meno di enciclopedici maghi esseni.

Gli Esseni avrebbero odiato Gesù Cristo perché condannava duramente tutte le loro dottrine.

I cosiddetti "vangeli" apocrifi esercitano oggi un fascino immenso sui New Ager e

 su numerosi "cercatori di verità nascoste",

ignari del fatto che gli Gnostici utilizzarono un linguaggio "cristiano" proprio per infiltrarsi tra i Cristiani e

supportare concezioni totalmente antitetiche agli insegnamenti di Gesù Cristo.

Cosa sono realmente gli "apocrifi"?

Bisogna precisare subito che i testi Apocrifi

NON SONO E NON POSSONO ESSERE VANGELO.

- DALLA SEMPLICITA' DEL VANGELO AI

"SEGRETI" DELLO GNOSTICISMO  -

Il termine "apocrifo" (dal greco apokryphos) significa "nascosto", "segreto".

La comprensione del termine va cercata nell'ambito dello Gnosticismo, dell'Ermetismo (da Hermete),

 furono infatti proprio gli Ofiti adoratori del Serpente ad affermare di possedere una

"sapere privilegiato e destinato a pochi".

Le bugie dello Gnosticismo vennero denunciate anche dall'apostolo Paolo.

La Dottrina Occulta che per secoli è stata predicata in segreto dagli Gnostici è la stessa identica

Dottrina Occulta che viene predicata in segreto nelle Logge Massoniche, un

sentiero Iniziatico di divinizzazione.

- capitolo - 

Queste persone indicavano nelle parole di Gesù (ma non solo...) dottrine complicatissime ed ermetiche,

"percorsi di evoluzione" e "verità nascoste" e diverse da quelle semplici, alla portata di chiunque.

Serviva cioè distinguere, secondo costoro, fra un insegnamento ad usum populi e un insegnamento esoterico, segreto,

riservato ad una ristrettissima cerchia di

 "iniziati superiori".

Questo sapere segreto ed elitario si trova in totale opposizione agli insegnamenti di Gesù Cristo,

 che parlava apertamente e si indirizzava proprio agli "ultimi", ai contadini, alle prostitute, agli abbandonati,

a coloro che sono semplici.

Gesù si rallegrava di spiegare le cose di Dio non ai sapienti, ma a pescatori ignoranti, vedove attempate, fanciulli,

  umili peccatori che riconoscevano la loro condizione e il loro bisogno di Salvezza e di amore.

Due frasi tra le tante pronunciate da Gesù testimoniano in particolare l'imprescindibile necessità di essere

semplici per potersi accostare a Lui:

"Io ti rendo lode, o Padre, Signore del cielo e della terra, perché hai nascosto queste cose ai sapienti e

agli intelligenti, e le hai rivelate ai piccoli"

- (Luca 10:21) -

"In verità vi dico: se non cambiate e non diventate come i bambini, non entrerete nel regno dei cieli"

- (Matteo 18:3) -

Credere ad un Gesù che avrebbe rivelato dei "misteri" solo a pochi "iniziati" è

quanto di più orribile si possa concepire sul Figlio di Dio venuto nel mondo per la salvezza degli uomini.

 Gesù parlava in parabole per essere compreso anche dai semplici.

Molte persone sono state oggi sedotte dallo Gnosticismo dopo essersi scontrate con palesi bugie del

Cattolicesimo Romano, credendo di trovare in esso la "verità" che Roma avrebbe occultato.

Nulla di più falso. Roma infatti non ha mai insegnato e seguito il Vangelo,

si è dunque solo caduti dalla padella nella brace.

DA UNA BUGIA SI PASSA AD UN'ALTRA BUGIA.

Questo  è esattamente quello che i grandi Massoni avevano previsto e calcolato.

Dalla Chiesa Petrina milioni di persone sarebbero passate alla Chiesa Giovannita senza MAI conoscere il Salvatore,

la Verità che salva.

"Ogni ELUCUBRAZIONE OSTENTATAMENTE SAPIENTE è in realtà destinata a distogliere i

cristiani dall'adorazione del VERO DIO e a portarli verso

l'adorazione del serpente"

 - Etienne Couvert -

- IL VANGELO E' LA BUONA NOTIZIA -

Prima di affrontare l'argomento Apocrifi ogni credente dovrebbe avere ben chiaro cos'è

IL VANGELO.

E' infatti impossibile riconoscere un falso se non sappiamo nulla del vero.

I testi di Matteo, Marco, Luca, Giovanni

 vengono chiamati VANGELO perchè portano un

LIETO ANNUNCIO.

Questo ANNUNCIO era qualcosa di totalmente nuovo:

 La Salvezza promessa nelle Scritture, la Redenzione per mezzo della fede in Gesù Cristo, Dio manifestato in carne.

La parola VANGELO significa infatti: Lieto annunzio. Buona notizia.

- E VENNE AD ABITARE IN MEZZO A NOI -

Gli Apocrifi non contengono invece nulla di nuovo,

non contengono nessuna "buona notizia" ma ripetono invece una vecchia, vecchissima

BUGIA.

Gli Apocrifi non contengono nulla di "sensazionale" o di nuovo ma riportano invece la prima bugia, quella del serpente antico.

- IL VANGELO "CREATO PER IMPRIGIONARE GLI UOMINI"? -

Gli Gnostici possono essere riconosciuti subito e facilmente perchè tutti, senza distinzione, odiano la Parola di Dio e

finiscono sempre con il rigettare il Vecchio o il Nuovo Testamento,

queste persono non possono sopportare la Verità e sono dunque costrette a negare la parola scritta e

L'UNICO DIO

descritto nella Bibbia.

Molte persone che avversano il Cristianesimo dicono oggi che i Vangeli detti "canonici" sarebbero stati

"tagliati e cuciti" o addirittura inventati per costruire un

"mito utile all'Impero Romano e al Papato"

 Tutto sarebbe dunque un grande complotto per "imprigionare le masse".

Tutto questo è ovviamente ripetuto senza sosta da tutti i New Ager.

Chi afferma queste gigantesche sciocchezze  non ha probabilmente mai aperto una Bibbia e non ha mai letto il Vangelo.

Il Vangelo infatti non favorisce nessuna istituzione umana, è vero esattamente il contrario.

Nel Vangelo si annuncia un Regno molto diverso da quello delle istituzioni di potere.

Il Vangelo non imprigiona nessuno e nella Bibbia le bugie degli uomini, delle istituzioni religiose, dei farisei, dei potenti...

SONO COMPLETAMENTE MESSE A NUDO.

L'ipocrisia dei capi religiosi dell'epoca (e di oggi...), le vanitose elucubrazioni gnostiche, le vane tradizioni umane,

la sete di potere e ricchezza sono denunciate in modo schiacciante.

IL VANGELO LIBERA. GESU' CRISTO E' VENUTO INFATTI A SALVARE GLI UOMINI.

- UN OSCURO COMPLOTTO DIETRO LA SCELTA DEI VANGELI CANONICI? -

Oggi centinaia di persone affermano che i Vangeli detti "canonici" sarebbero stati scelti in un

complotto oscuro ordito magari da Costantino o da qualche "papa".

Queste sono menzogne spaventose e veramente prive di senso.

I Vangeli detti "canonici" non vennero affatto "scelti" tra tanti", non vennero "scelti" improvvisamente,

con misteriose ed oscure manovre,

 si trattava infatti di testi riconosciuti in cui si narrava la storia del Salvatore Gesù Cristo (Il Messia Yeshua),

lo stesso Dio-Salvatore annunciato ampiamente nell'Antico Testamento.

Gli scritti evangelici si distinguono rispetto a tutti gli altri testi dell'antichità classica

per una straordinaria ricchezza di manoscritti.

Tutti i testi dell'antichità sono stati copiati a mano dagli amanuensi lungo i secoli,

fino all'invenzione della stampa (nel 1450 circa).

Questi manoscritti prendono il nome di papiri, codici, pergamene, rotoli, ecc.

Quanto maggiore è il numero di manoscritti, tanto più si dice che l'opera è ben documentata.

Ad esempio, dell'Iliade ed Odissea ci sono rimasti circa 600 manoscritti, Virgilio ne ha poco più di 100,

Platone ne ha solo undici e così la maggior parte dei grandi autori dell'antichità...

Quando lo storico si domanda invece quanti siano i manoscritti del Nuovo Testamento

(quattro Vangeli, Atti degli Apostoli, lettere paoline, lettere di Giovanni, Pietro, Giacomo, Giuda Taddeo, Apocalisse)

rimane sbalordito dalla loro quantità:

Abbiamo infatti circa 5.300 manoscritti greci , 8 mila latini,

migliaia di traduzioni in lingue antiche quali armeno, siriaco, copto…

Complessivamente più di QUINDICIMILA manoscritti...

Il fatto più importante e meraviglioso è che queste migliaia di manoscritti sono perfettamente concordanti,

riportano cioè tutti lo stesso testo, parola per parola.

Il Cristianesimo afferma da sempre che vi è una sola fonte di verità, che è la Bibbia, ispirata,

 (Giovanni 17:17; 2 Timoteo 3:15-17; Ebrei 4:12).

In questa Rivelazione vi è perfetta coerenza e continuità, in un lunghissimo periodo storico.

Vi sono invece infinite  differenze tra la Bibbia e i cosiddetti "testi apocrifi".

Bibbia e Testi apocrifi Gnostici sono inconciliabili.

- I TESTI APOCRIFI -

- GLI APOCRIFI ERANO "VANGELI CHE SONO STATI ESCLUSI" O

 "TESTI PERDUTI" DELLA BIBBIA? -

Gli Gnostici utilizzano una serie di testi che definiscono

 "libri perduti, appartenenti alla Bibbia".

Questo è completamente falso.

Anche utilizzando criteri oggettivi e completamente laici questi Apocrifi si sono sempre rivelati falsi,

 storicamente non attendibili e certamente non legati alla Bibbia.

Contrariamente a quanto viene affermato oggi con grande sicumera da molti New Ager

il Concilio di Nicea non scelse proprio nulla,

la pagana Chiesa Cattolica infatti non ha MAI seguito il Vangelo e Gesù Cristo.

 Gli apostoli e i primi Cristiani

 (non stiamo certo parlando di imperatori romani o di "papi")

 respinsero subito e con decisione gli Apocrifi,

 rifiutandoli nettamente per il semplice fatto che questi testi contenevano

 vecchissime dottrine Gnostiche, molto conosciute a quei tempi.

Questi testi presentavano evidenti menzogne su Gesù Cristo e sulla Salvezza.

Oggi qualsiasi vero Cristiano rifiuterebbe di aggiungere "Il Codice Da Vinci" alla Bibbia e

 non certamente per un "oscuro complotto della Chiesa Cattolica".

Le dottrine Gnostiche vennero  rifiutate per motivi chiarissimi ed evidenti a tutti.

Non vi sono "misteri" o "segreti" e non ci furono neppure delle "scelte" da fare perchè gli Apocrifui non sono mai stati Vangelo.

 Qualsiasi credente, leggendo un testo apocrifo, comprende subito di non trovarsi di fronte al Buon Pastore descritto nella Bibbia.

Gli Apocrifi contengono infatti dottrine chiaramente legate allo Gnosticismo, al misticismo Orientale

(che oggi affascina tante persone convinte di aver scoperto l'acqua calda...).

Gli Apocrifi contengono una caricatura beffarda e grottesca di Gesù Cristo.

Questi testi contengono le

 PURE DOTTRINE DELL'ANTICRISTO.

Gli Apocrifi contengono infatti dottrine strettamente legate alla Qabbalah.

Questi testi contengono dottrine predicate in ogni Loggia Massonica.

I principi su cui si basa lo Gnosticismo contraddicono totalmente il significato del Vangelo.

Praticamente tutti gli Gnostici vivono dentro un gigantesco paradosso,

da una parte queste persone cercano di donare serietà e attendibilità ai loro testi associandoli

all'antica Torah (Vecchio Testamento),

dall'altra questi testi  negano tutto il contenuto della stessa Torah, la Parola di Dio.

Questa contraddizione grottesca è la stessa del Corano:

 Il testo del Corano viene indicato come "ultima rivelazione", dopo la Bibbia ma

questo è impossibile perchè il Corano nega totalmente la Bibbia.

Gli Gnostici amano definirsi "cristiani-gnostici" ma non esiste affatto il "cristianesimo-gnostico".

Gli Gnostici negano completamente la Bibbia, negano Gesù Cristo e pongono invece fiducia

nell'uomo e nella sua "capacità di autoredimersi" e "trascendere la materia".

Lo Gnostico può essere riconosciuto facilmente perchè non sopporta l'idea del

Sacrificio Perfetto e Unico di Gesù Cristo per il perdono dei peccati,

 lo Gnostico pone sé stesso al centro di tutto, è il "suo" sacrificio che conta, sono le sue opere, la sua "sapienza"...

Gesù Cristo e la croce diventano dunque solo un simbolo,

Gesù Cristo diventa solo un "maestro tra tanti", un "grande iniziato" che insegnò la

 "via del sacrificio per l'evoluzione dell'uomo".

 - ORIGINE E SIGNIFICATO DEI TESTI GNOSTICI -

Buona parte dei testi Gnostici che oggi conosciamo furono rinvenuti nella biblioteca di Nah Hammadi nel 1945.

Al principio alcuni di questi testi furono pubblicati singolaramente o in piccole raccolte,

ma la prima collezione completa fu pubblicata solo nel 1977.

Tra i tanti testi apocrifi, particolarmente curiosi sono quelli sull'infanzia di Gesù,

un periodo di cui i testi canonici non parlano affatto.

Trattandosi di una letteratura che si sviluppò al di fuori o ai margini del Cristianesimo,

essa poté sbizzarrirsi, dando libero sfogo alla fantasia popolare.

- LA CONOSCENZA DELLA VERITA' CHE DONA LA VITA -

Non dobbiamo farci ingannare dall'uso delle parole,

GNOSTICISMO deriva dalla parola greca GNOSIS che significa "conoscere".

Il Signore Dio  desidera certamente che gli uomini CONOSCANO LA VERITA' e

 per questo ha dato la SUA PAROLA, ha dato SE' STESSO.

LA PAROLA DI DIO E' VERITA'.

La PAROLA si è fatta carne e ha abitato in mezzo a noi,

GESU' CRISTO E' LA VERITA', LA VIA E LA VITA.

"Questa è la vita eterna: che

CONOSCANO TE,

 l'unico vero Dio, e colui che hai mandato, Gesù Cristo. 

- Giovanni 17,3 -

E' questa la vera conoscenza, la vera sapienza.

La Verità rende libero l'uomo e Gesù Cristo è la Verità.

"Gesù gli disse: «Io sono la via, la verità e la vita; nessuno viene al Padre se non per mezzo di me"

 - Giovanni 14,6 -

Non è certo la Verità, non è certo la conoscenza di Dio che i Cristiani respingono ma le

menzogne, la "conoscenza" bugiarda portata dal serpente antico.

Gli Gnostici si sono appropriati della parola "conoscenza",

 ponendola in antitesi al Dio biblico, alla fede semplice in Gesù Cristo.

Gli Gnostici hanno sempre considerato i Santi, i Cristiani come povere persone ignoranti, bigotte e credulone.

Gli Gnostici hanno sempre additato i Cristiani come burattini obbligati a seguire i dettami e i dogmi artefatti della

"chiesa cattolico-romana" ma questo è totalmente falso perchè i credenti hanno invece

UN SOLO PADRE SANTO, UN SOLO MAESTRO.

- UNA "CONOSCENZA" CHE CONDUCE ALLA MORTE -

- LO GNOSTICISMO -

Nonostante ci siano Gnostici che si dichiarano Cristiani, in realtà non lo sono e non possono esserlo.

Non esiste lo "gnosticismo cristiano", in quanto il vero Cristianesimo e lo Gnosticismo si escludono a vicenda.

Le dottrine Gnostiche corrispondono pienamente alle dottrine della Massoneria e del Satanismo,

questa è una semplice evidenza, un dato di fatto.

Lo Gnosticismo non ha nulla a che fare con il Cristianesimo e deriva invece dalla antiche

 RELIGIONI MISTERICHE

alle correnti magico-astrologiche dell'Oriente, dall'Ermetismo, dalla Qabbalah.

Tutte queste religioni convergono,

 lo Gnosticismo trova infatti le sue origini nell'antichissima religione del Manete, del Satanama.

La pura dottrina del Satanismo può essere velocemente sintetizzata nella dottrina Gnostica

derivante dal Serpente antico, la legge del rovesciamento:

Il Signore Dio è malvagio, Satana è buono ed è il salvatore che aiuta l'uomo ad "evolvere".

Il Signore Dio Creatore di tutte le cose (il vero e Unico Dio) viene descritto come un "demiurgo",

un Dio inferiore, collerico e "patriarcale", creatore del mondo materiale e

l'ingannatore Satana viene descritto come il "vero salvatore" dell'"uomo spirituale",

la "divina Sophia", il "divino femminile" che

 deve "adombrare" l'Iniziato e portarlo al "pleroma".

"Ed e` proprio in quel punto appena scoperto che si annidava la

 MIA CONCEZIONE GNOSTICA"

"Io non credevo, ne´ potevo credere,

alla salvezza ottenuta SOLTANTO PER MEZZO DELLA FEDE o dell'intercessione di altri"

"Nello gnosticismo si aveva la venerazione della SOPHIA, il PRINCIPIO DELLA SAGGEZZA,

PER I TEMPLARI ESSA INCARNATA NELLA FIGURA DELLA MADDALENA, SACERDOTESSA

SECONDO UN'ALTRA TRADIZIONE ERETICA, DI ISIDE COLEI CHE TUTTO CONOSCE"

- dal bolog dello gnostico Mike Plato -

- capitolo -

Gli Gnostici, nella loro distorta e arbitraria teologia, postulavano l'esistenza di un "dio superiore"

da essi di volta in volta denominato Jahbulon, ''Pleroma' (ossia «pienezza»), "gran tutto", la Trinità:

 I.A.O.

Questi è ovviamente Abraxas,  il "matro-pater",  il Triplice delle speculazioni Cabalistiche.

L'Iniziato è chiamato a rinnegare la fede semplice in Gesù Cristo, è chiamato a "redimere sé stesso", a

svuotarsi e a diventare "uno nella Trinità", "uno nel tutto".

Sotto: l'ESAGRAMMA e l'OUROBOROS, principali simboli dello GNOSTICISMO:

Satana si maschera da angelo di luce e si è

mostrato agli uomini come il "grande iniziatore",,il "portatore di luce".

Il "dio" degli Gnostici è infatti da sempre il serpente degli Ofiti, venerato come "lucifero".

Questa "conoscenza" è un inganno senza fine, questa "luce" è un abbaglio,

non vi alcuna luce in Satana.

Le elucubrazioni Gnostiche conducono solo e sempre alla principale dottrina del Satanismo:

"CONOSCI TE STESSO. TU SEI DIO"

- Lucian Greaves -

capitolo - -

L'identificazione del Dio creatore con il "crudele demiurgo", con una figura negativa e cinica,

conduce ad un rovesciamento totale della Bibbia, della sua narrazione e dei suoi personaggi.

Nelle speculazioni Gnostiche ogni Verità della Bibbia è infatti

ROVESCIATA, REINTERPRETATA E COMPLETAMENTE DISTRUTTA.

Caino che infrange la Legge del Creatore e commette omicidio diventa un "giusto",

un "eroe" che ha saputo ribellarsi al "crudele demiurgo".

Il traditore, il figlio della perdizione Giuda diventa un "amico" che ha "aiutato Gesù a fuggire dalla prigione del corpo" (!!!).

Il giardino di Eden diventa una sorta di "giardino incantato" dove gli uomini sono tenuti prigionieri nell'ignoranza.

- NEGAZIONE DEL VERO SALVATORE GESU' CRISTO -

- IL SERPENTE SALVATORE E INIZIATORE -

"NOI VENERIAMO IL SERPENTE PERCHE' E' ALL'ORIGINE DELLA GNOSI PER L'UMANITA'

EGLI STESSO HA INSEGNATO ALL'UOMO E ALLA DONNA

LA COMPLETA CONOSCENZA DEGLI ALTI MISTERI"

- setta gnostica dei naaseni o ofiti -

 Il serpente che la Bibbia chiama seduttore, bugiardo e assassino fin dal principio, diventa

 il "vero salvatore del mondo", colui che ha "portato la conoscenza" e ha voluto

 "aiutare l'uomo", liberandolo dal "Dio tirannico" e insegnando il "conosci te stesso".

Gli Ofiti erano una setta Gnostica i cui iniziati adoravano il serpente antico.

“E anche gli Ofiti giunsero qui dal Medio Oriente e professarono e

propagarono la loro fede e la loro cultura tra le genti italiche e romane.

Anche loro avevano i propri centri, i templi e le scuole segrete nelle campagne intorno a Roma,

in una sorta di continuità culturale con i miti, i riti e le leggende autoctone"

Lo Gnostico rifiuta l'Unico Signore Dio descritto nella Bibbia, proprio come il 

Cabalista, il Massone e il Satanista.

"DALL'ABISSO un cantico sino agli spazi del Signor si leva.

SIA BENEDETTO SATANA CHE PORSE IL POMO DEL PECCATO A EVA"

- il Massone Olindo Guerrini -

L'eresia Gnostica ha sempre cercato di distruggere il Signore Dio creando due "Dio" diversi, separando il Dio

descritto nel Vecchio testamento dal Dio descritto nel Nuovo Testamento,

 tutti gli Gnostici presentano infatti un falso cristo venuto per "liberare tutti" e "cancellare la Legge" e

 presentare il "dio Pleroma", un "dio amore e pace" che non giudica e non condanna

 contrapposto al "Dio malvagio e collerico".

Nella Bibbia questa divisione non esiste affatto perchè il Signore Dio è Uno solo.

Gesù Cristo non annunciò nulla di diverso ma chiamò gli uomini a ravvedersi, ad abbandonare la via degli empi.

 "quando si manifesterà il Signore Gesù dal cielo con gli angeli della sua potenza in fuoco ardente,

A FARE VENDETTA

di quanti non conoscono Dio e non obbediscono al vangelo del Signore nostro Gesù.

 Costoro saranno castigati con una rovina eterna, lontano dalla faccia del Signore e

dalla gloria della sua potenza,

 quando egli verrà per esser glorificato nei suoi santi ed esser riconosciuto

 mirabile in tutti quelli che avranno creduto,

perché è stata creduta la nostra testimonianza in mezzo a voi. Questo accadrà, in quel giorno"

Nell'Apocrifo di Giovanni si legge di un improbabile "Gesù" che incita i primogenitori a

 mangiare il frutto della conoscenza del bene e del male (!!!) con un 'interpretazione che introduce una netta frattura fra il

Dio Creatore dell'Antico Testamento e il "salvatore gnostico" che proclama l'emancipazione dalla Legge.

Queste menzogne non fanno altro che preparare la strada alla satanica legge Thelemita di Aleister Crowley:

Sotto: dal blog di MIKE PLATO:

Tutte queste dottrine oscene non fanno che condurre ad un falso cristo, il "cristo-serpente", il "cristo-iniziatore".

Tutti gli Gnostici sono destinati ad abbracciare questo falso agnello.

- capitolo -

"Il compito del Maestro Gesù sarà quello di liberare la chiesa cristiana di tutti i suoi dogmi e le dottrine.

La visione cristiana afferma che Gesù è l'unigenito Figlio di Dio, che sciocchezza!

OGNI SINMNGOLO UOMO E' UN FIGLIO DI DIO PERCHE' TU SEI DIO,

TU SEI DIVINO QUALUNQUE SIA IL TUO CREDO"

- Share International -

Secondo gli Gnostici il "vero messaggio" di Gesù sarebbe stato nascosto a tutti, in attesa della "rivelazione finale"...

"é arrivato il momento che il MESSAGGIO ORIGINALE DI CRISTO venga

portato alla luce ed é stato portato avanti dalle

SOCIETA' SEGRETE, DAI ROSACROCE, DAI TEMPLARI"

- lo Gnostico Paolo Franceschetti -

Paragoniamo allora le parole di Franceschetti a quelle della luciferista e medium Alice Bailey:

"I Maestri di Saggezza ripristineranno sulla terra i misteri antichi.

QUANDO IL GRANDE INIZIATORE SARA' RIVELATO PRENDERA'

I MISTERI CUSTODITI DALLA MASSONERIA E LI RENDERA' PUBBLICI"

- Alice Bailey -

Sotto: dal blog dello GNOSTICO MIke Plato:

- LO GNOSTICISMO E LA NEGAZIONE DEL VERO SIGNORE DIO -

Tutti gli Gnostici odiano profondamente l'Unico Signore Dio che si è manifestato nella carne,

tutti gli Gnostici odiano Gesù Cristo e negano che Egli è il Vero Dio, degno di essere adorato.

"CERTO NON POSSIAMO DIRE CHE GESU' CRISTO E' DIO,

NON DOBBIAMO DIRLO"

- satanista Anton Lavey -

"si sostiene, nonostante nei Vangeli ci sia scritto esattamente il contrario, che Cristo ha natura divina"

- lo gnostico Paolo Franceschetti -

Tutti gli Gnostici negano Gesù Cristo.

Nella dottrina Gnostica Gesù e "il Cristo" vengono separati e distinti.

Negli Apocrifi Gnostici, Gesù non è più il CRISTO, IL FIGLIO DI DIO ma un semplice uomo,

un"iniziato", un "maestro asceso" o un "profeta tra tanti".

Moltissimi Gnostici dicono che Gesù non era un essere fisico, che la sua fisicità era solo apparente,

il VERBO DI DIO non sarebbe dunque VENUTO NELLA CARNE.

- NEGAZIONE DELLA SALVEZZA IN GESU' CRISTO -

 - ILLICI - PSICHICI - PNEUMATICI -

- LA QABBALAH E LA DIABOLICA RELIGIONE CALVINISTA -

- L'ANTI-VANGELO -

Nella Bibbia leggiamo che non vi è parzialità in Dio, che Gesù Cristo ha dato Se stesso in riscatto per tutti e

 che ogni uomo può scegliere di seguire la Verità o il male, la menzogna.

Dio non è responsabile del male e non tenta nessuno al male.

Nei testi Gnostici e Cabalistici si legge invece che gli uomini non sono stati creati uguali:

Gli "Ilici" o "Goyim" sono i "non predestinati",

creature inferiori, bestie senza ragione, burattini creati per essere distrutti.

Gli "Psichici" possono invece "evolvere" e "salvarsi" attraverso un "percorso di evoluzione" che

li riporterà a comprendere di "essere come Dio".

Gli "Pneumatici" sono invece coloro che hanno dentro di loro la cosiddetta "scintilla divina", la

Terza Persona della Trinità, la Sophia, il G.A.D.U.

Inutile dire che lo Gnostico si consideri e si posizioni sempre tra i

 "predestinati", superiori alla "razza bastarda".

- LA "SALVEZZA GNOSTICA" -

Sebbene molti Gnostici affermino di seguire Gesù ed i suoi insegnamenti,

 LO CONTRADDICONO E LO NEGANO.

Difatti Gesù non parlò mai di salvezza attraverso una "conoscenza esoterica" o un "percorso di elevazione" ma solo attraverso la

FEDE IN LUI.

La salvezza è un infatti dono immeritato, Dio ha provveduto alla nostra salvezza:

“Infatti è per grazia che siete stati salvati, mediante la FEDE; e ciò non viene da voi;

E' IL DONO DI DIO.

Non è in virtù di opere affinché nessuno se ne vanti”

Gli Gnostici possono essere riconosciuti subito perchè

odiano tutto questo e detestamno sentir parlar di "SALVEZZA PER FEDE".

"GESU' NON E' MORTO PER LA MIA SALVEZZA E NEANCHE PER LA TUA,

TU TI DEVI SACRIFICARE GRANDE COGLIONE"

- gnostico IGIENISTAMENTALE -

"LA SALVEZZA PER MEZZO DI GESU' E' UN MITO INVENTATO DA PAOLO D

 - gnostico IGIENISTAMENTALE -

L'orgoglio e la presunzione impedisce a queste persone di concepire di essere dei peccatori perduti,

queste persone si credono "sapienti" e "illuminate", credono di poter meritare

 qualcosa perchè stanno "facendo un cammino di elevazione" o un "cammino di sacrificio".

Gli Gnostici credono infatti di potersi "innalzare", di potersi "salvare da soli", attraverso la "GNOSI"

citazione tratta dal blog "L'ordine di Molkisedek"

Lo Gnostico afferma di essere "maestro di sè stesso".

La SALVEZZA PER FEDE in Gesù Cristo, per GRAZIA di DIO è descritta come un "mito infantile".

La fede in Dio si trasforma dunque in fede nell'uomo peccatore e caduto, il trionfo dell'orgoglio e della superbia.


Secondo lo Gnosticismo l'"uomo-dio" sarebbe solo caduto nella materia, nella dualità,

intrappolato dal cattivissimo "demiurgo", il Dio biblico che ha creato il mondo e l'universo.

 Il processo, la via, per tornare alla luce, passerebbe, secondo gli Gnostici,

attraverso l'insegnamento esoterico, la gnosi e l'evoluzione, la "riconciliazione della dualità",

 lo Gnostico deve "scoprire il regno dei cieli  dentro di lui" e questa scoperta sarebbe dunque

quella di essere "uno con Dio" (la Bibbia non dice affatto questo...).

"LA SALVEZZA E' FRUTTO DELLA GNOSI (CONOSCENZA)

OVVERO IL RISVEGLIO DELL'ANIMA ATTRAVERSO LA SAPIENZA"

- gnostico Michele Perrotta -

"LA MASSONERIA INSEGNA LA REDENZIONE INDIVIDUALE E LA SALVEZZA COME COMPITO

 che è nelle possibilità e nelle responsabilità di ogni singolo individuo massone.

 In fondo Hiram può essere considerato un ESEMPIO e quindi

UN SALVATORE NELL'INDICARE CHE

OGNI UOMO E' IL SALVATORE E REDENTORE DI SE STESSO,

 se non salva se stesso, egli NON ARRIVERA' ALLA SALVEZZA.

Hiram salva moralmente se stesso e, seguendo questo esempio,

OGNI MASSONE PUO' SALVARSI.

- sito massonico del Supremo Consiglio d’Italia e di San Marino -

"Quello che lo GNOSTICO intende come

 CRISTO SIMBOLEGGIA IL CAMMINO CHE LO GNOSTICO DEVE FARE

 PER OTTENERE LA LIBERAZIONE DAL MONDO ARCONTICO"

- gnostico Michele Perrotta -

 Lo Gnostico usa la Bibbia a suo uso e consumo, taglia e cuce e mescola il tutto con testi apocrifi,

con dottrine di filosofi come Nietzsche... fino a quando trova la SUA "verità" personale,

come un minestrone ove è possibile avere tutto e il contrario di tutto.

- LA MATERIA BASTARDA -

Gli Gnostici sono per definizione "antimos", contrari ad ogni legge.

Nello Gnosticismo si predica infatti  un "CRISTO" falsissimo che avrebbe insegnato a

RIBELLARSI anche con la forza ad ogni religione, istituzione, potere costituito...

Gesù Cristo NON FECE MAI QUESTO ma si consegnò umile a chi lo accusava ingiustamente.

L'esasperato dualismo di spirito e materia, anima e corpo, ha portato direttamente al rifiuto di ogni legge morale,

considerata indifferente o inferiore alla "Gnosi", donde una totale e

 sfrenata libertà di godimento, sopratutto dei piaceri sessuali.

Anche nelle Sacre Scritture esiste un dualismo tra Dio Creatore da una parte e l'uomo e l'universo dall'altra, ma tanto la

creatura quanto il creato corrispondono ad un progetto e

questo conferisce loro dignità: l'uomo è fatto ad immagine e somiglianza di Dio e la creazione contiene l'impronta del Creatore.

Dal momento che il "Demiurgo" aveva esortato gli uomini a crescere e moltiplicarsi solo per

"perpetuarne l'odio e l'infelicità su questa Terra" (dottrina gnostica ovviamente...) , lo Gnostico rifiuta la procreazione e

odia la "razza bastarda" (!!!), si sente "superiore" e "superiore agli altri"...

Sotto: commenti pubblici, tratti da facebook:

Di qui l'astinenza forzata, l'abolizione del matrimonio, l'aborto, la sterilizzazione, la sodomia, l'androginia, la zoofilia, la necrofilia,

fino all'orgia rituale che collettivamente sostanziava il rifiuto della vita.

Tutti atteggiamenti che nel pensiero Gnostico tendono ad interrompere la continuazione della specie umana,

vista come penosa sventura, liberando invece attraverso la morte il pneuma, l'anima, l'essenza divina prigioniera del corpo.

"Da un punto di vistra TRADIZIONALE-SPIRITUALE,

l'essere umano non avrebbe ALCUN DIRITTO DI RIPRODURSI,

perchè genìa BASTARDA genera altra genìa bastarda"

- Mike Plato -

Dottrine veramente perverse, spaventose, che derivano dal più cieco odio di Satana per la Creatura di Dio.

"RIPRODURSI E' SOLO UNO STUPIDO TRUCCO DELL'EGO"

- lo Gnostico Mike Plato - 

"CHI VUOL TORNARE ALL'ANTICA STATURA DIVINA

BLOCCA OGNI IMPULSO ALLA RIPRODUZIONE UMANA

PERCHE' E' CONSCIO CHE NON HA NULLA A CHE FARE CON L'UMANITA'"

- Mike Plato -

- UN FALSO CRISTO - SIMON MAGO E LO GNOSTICIMO -

- LA MAGIA GNOSTICA E CABALISTICA -

"in quel tempo vi era un tale, di nome Simone, che già da tempo

esercitava nella città le arti magiche,

e faceva stupire la gente di Samaria, spacciandosi per un qualcosa di grande.

Tutti, dal più piccolo al più grande, gli davano ascolto,

dicendo: Questi è la “potenza di Dio”, quella che è chiamata “la Grande”

- (Atti degli Apostoli, 8, 9-10) -

Il cabalista mistico e stregone Simon Mago è riconosciuto da

moltissimi studiosi come uno dei grandi fondatori dello Gnosticismo.

Simone istituì un sacerdozio dei misteri Trinitari e delle arti occulte, apprese in Egitto:

Dopo aver ascoltato le prediche del diacono Filippo, Simone decise di farsi battezzare.

Successivamente, però, cercò di comperare da Pietro apostolo il potere di amministrare anch'egli con la

semplice imposizione delle mani lo Spirito Santo, incorrendo nelle ire dell'apostolo.

Da questo antico tentativo di commercio di cose sacre deriva il termine "simonia".

"Qui per primo aprì la sua bocca blasfema per dirsi spudoratamente:

Il Padre, già apparso sul Monte Sinai; Gesù Cristo, poi apparso tra i giudei sotto le

apparenze di un uomo; lo Spirito Santo, che il Cristo aveva promesso di mandare quale consolatore.

Riuscì a ingannare gli abitanti di Roma"

- Ireneo -

Le fonti successive (Ireneo di Lione) presentano Simone come il fondatore di una Setta Gnostica.

Le sue dottrine forse furono influenzate dal dualismo del mazdeismo iraniano.

Simone Mago è ovviamente celebrato ed esaltato in molti Apocrifi.

Simone Mago incarnò pienamente l'idea Gnostica del "dio Trino", il "Tre in uno", affermando di essere

 "il padre, il figlio e lo spirito santo".

“Questo maestro, spirito potente e di grande cultura (...) nel primo secolo dopo Cristo

 partì dalla Palestina, diretto a Roma,

con un messaggio dell'anima divina per il mondo dell'uomo, per una missione di fede e verità,

di risveglio e di salvezza, di iniziazione ai Misteri della Gnosi e di ascesa spirituale"

Simone il Samaritano, detto Simon Mago avrebbe eretto a Roma un tempio, (una PIRAMIDE) e una scuola misterica.

Questo posto, secondo la leggenda, sarebbe anche il suo mausoleo, dove venivano custodite le sue spoglia e le sue reliquie.

Secondo Giustino, a Roma, egli sarebbe stato adorato persino come un dio,

questo è stato convalidato dagli storici che hanno identificato Simon Mago, con il misterioso Semoni, una divinità romana dei giuramenti,

emersa da un'iscrizione ritrovata nel 1574 nell'isola Tiberina, in Roma, che cita:

“Semoni Sancto Deo Fidio”

che in latino significa: “Simone, santo dio della fede (o fedeltà)”, frase ritenuta un giuramento d'iniziazione.

Simon Mago, secondo il suo sistema (sviluppato in seguito dai suoi successori), sarebbe stato il 

Logos Solare,

Elena, la sua compagna, l'"anima del mondo" e la "sapienza".

Elena-Sapienza, la parte femminile dell'androgino originario, separata dalla sua metà maschile - Simone-Sole,

ad essa tende con tutte le sue forze, per ricongiungercsi e formare l'Adam Kadmon.

- SATURNINO -

Saturnino (Satornil), può essere considerato uno dei primi pensatori propriamente Gnostici.

Egli fu indicato da Ireneo di Lione quale discepolo di Simon Mago prima e di Menandro poi, ma la sua dottrina si differenziava

a quella dei suoi due predecessori per un marcato aspetto anti-giudaico.

"Anthropos è prossimo a risvegliarsi"

"il SEGRETO delle società segrete é che noi creiamo la nostra realtà,

POSSIAMO MODIFICARE LA NOSTRA REALTA' se modifichiamo i nostri pensieri"

- Paolo Franceschetti -

- RENE' GUENON E LA MASSONERIA "BUONA" -

René Guénon nacque a Blois nel 1886.

Ben presto, in seguito al alcuni insuccessi personali, egli iniziò ad orientarsi verso gli ambienti esoterici.

Guénon frequentò l'École Hermétique («Scuola Ermetica») di Papus, poi l'Ordine Martinista.

Confermato Massone alla Loggia Thébah nel 1912, lo stesso anno,

venne segretamente iniziato al Sufismo con il nome di sceicco Wâhed Yahia.

Marie France James, specialista di Guénon, descrive con grande chiarezza le intenzioni del Guénon:

"Il suo inconfessato progetto può essere definito come il tentativo di mutare il pensiero antimassonico,

al fine di ispirare e di sviluppare una corrente cattolica favorevole alla Massoneria detta " tradizionale".

Tutto questo ricorda non poco l'operato di moderni personaggi come Leo Lyon Zagami, Paolo Franceschetti, Michele Perrotta,

(che non a caso cita con entusiasmo proprio Guénon...) che descrivono una fantomatica "massoneria buona" e una "massoneria deviata" (???),

degli "illuminati" bravi e buoni contro gli "illuminati" brutti e cattivi...

BUGIE COLOSSALI. FAVOLE PER I BAMBINI.

La Massoneria ha infatti origini precise e, nella sostanza,

non ha mai deviato dalla pura essenza dottrinale della cabala antica.

"TUTTE LE RELIGIONI SONO ESPRESSIONI DELL'UNICO DIO"

- Paolo Franceschetti -

- IL "VANGELO" DI BARNABA -

- vedi capitolo -

- IL "VANGELO" DI FILIPPO -

Il "vangelo di Filippo" non esiste,

il titolo "Vangelo di Filippo" è una aggiunta posteriore alla redazione originale

Lo scritto di Nag Hammadi (NHC II 51,29-86,19) contiene un centinaio di pensieri che non hanno

un collegamento coerente fra di loro.

Il testo sembra un collage di antiche dottrine Gnostiche (denunciate anche dall'apostolo Paolo) sulla

 "divina Sophia", sulla distinzione tra Gesù e "il cristo" (dottrina fondamentale del Satanismo) e

sulla salvezza come "elevazione" attraverso la "conoscenza" e gli sforzi dell'uomo.

Troviamo anche la distinzione fra uomini spirituali (pneumatici) che raggiungono questa unione, e

 gli psichici ed ilici o materiali ai quali l'unione è inaccessibile.

L’attenzione morbosa su su questo testo è

dovuta soprattutto alla descrizione del presunto "legame amoroso" di Gesù con la Maddalena,

presentata come la “compagna” di Cristo.

 Inutile dire che la "maddalena" descritta nel testo non è altro che un simbolo della "divina Sophia"

 Iside Lucifera, la "sposa celeste" che avrebbe "compenetrato", secondo le dottrine Gnostiche,

l'uomo mortale Gesù per farlo divenire "il cristo"...

- IL "VANGELO DI TOMMASO"

L'apocrifo di Tommaso è dovuto a una comunità Gnostica Egiziana (Chenoboschion) identificata nel 1945-46.

Praticamente tutti gli studiosi concordano nell'affermare che questo testo NON SIA STATO SCRITTO o suggerito

 realmente dall'apostolo Tommaso.

Lo studioso R. Hayes afferma che l'idea di una datazione "straordinarimente antica" di questo  apocrifo è

"una proposta molto controversa

che

 "ha un tremolante fondamento metodologico"

- (cit. da Bock, in JUF:90) -

Un altro studioso, Blomberg, conferma tale critica, sottolineando che l'apocrifo di Tommaso può essere stato scritto

non prima del 150 dopo Cristo, e che in ogni caso NON ci sono elementi per portare la datazione al secolo precedente.

H. Drijvers, un importante specialista che opera nell'area siriana, ha stabilito che questo testo è totalmente DIPENDENTE

da un testo gnostico databile agli anni successivi al 180 dopo Cristo

- (cfr. H.J.W. Drijvers, in "Facts and Problems in Early Syriac-Speaking Christianity", 1982, pp. 157-175) -

Così, otteniamo l'intervallo 150-180 d.C. per la sua probabile stesura.

Questo implica, ovviamente, che tale data non può precedere la composizione dei Vangeli Canonici.

Se il "vangelo" di Tommaso è davvero autentico e costituisce realmente la

 raccolta di materiale indipendente più antica, allora come è possibile spiegare la presenza

 della considerevole quantità di elementi ATTINTI proprio dai Vangeli Canonici?

Lo studioso G. Mugnaio, infatti, fa notare che

"l'autore del vangelo di san Tommaso mostra una dipendenza decisa dai Vangeli canonici, dimostrando una

datazione posteriore a quella della composizione di questi testi"

Il materiale appartenente unicamente a Matteo è chiamato "M Speciale" in letteratura.

Esso costituisce materiale disponibile in Matteo (ed usato solo da lui) ma che non appare in Marco, Luca e Giovanni.

Ci sono numerosi passaggi nel VdT (vangelo di Tommaso) che trovano riscontri nell'M Speciale:

Matt 5.10--VdT 69a
Matt 5.14--VdT 32 (= POxy1.7)
Matt 6.2-4--VdT 6,14 (= POxy654.6)
Matt 6.3--VdT 62
Matt 7.6--VdT 93
Matt 10.16--VdT 39
Matt 11.30--VdT 90
Matt 13.24-30--VdT 57
Matt 13.44--VdT 109
Matt 13.45-46--VdT 76
Matt 13.47-50--VdT 8
Matt 15.13--VdT 40
Matt 18.20--VdT 30 (= POxy1.5)
Matt 23.13--VdT 39, 102 (= POxy655.2)

Questo prova una innegabile familiarità con il vangelo di Matteo da parte dell'autore del testo gnostico di "Tommaso".

Allo stesso modo, il materiale unico in Luca è chiamato "L speciale" in letteratura.

Ci sono diversi passaggi nel VdT riferibili al L Speciale:

Luca 11.27-28+ 23: 29--VdT 79
Luca 12.13-14--VdT 72
Luca 12.16-21--VdT 63
Luca 12.49--VdT 10
Luca 17.20-21--VdT 3 (= POxy654.2), 113

Il vero autore del "vangelo" di Tommaso ha dunque familiarità anche con il vangelo di Luca!

Poi, ci sono anche diversi passaggi ove appaiono familiarità con il materiale di Giovanni:

Giov 1.9--VdT 24 (= POxy655.24)
Giov 1.14--VdT 28 (= POxy1.28)
Giov 4.13-15--VdT 13
Giov 7.32-36--VdT 38 (= POxy655.38)
Giov 8.12; 9.5--VdT 77

Questo prova la familiarità dell'autore anche rispetto al Vangelo di Giovanni.

Se "Tommaso" costituisse realmente la raccolta di materiale indipendente più antica,

allora come è possibile spiegare la presenza di un numero così considerevole di materiale tratto da Matteo, da Luca, e da Giovanni?

Vi sono pochi dubbi a riguardo, il cosiddetto "vangelo gnostico di Tommaso" è chiaramente un FALSO STORICO,

elaborato sulla base del materiale estratto e condensato dai Vangeli canonici, o più probabilmente da alcune riduzioni composte in greco.

L'apocrifo di Tommaso COPIA dunque parti dei Vangeli Canonici ma

poi INVENTA e AGGIUNGE dottrine di chiarostampo Gnostico.

Il vangelo di Tommaso è totalmente  basato sul sistema Gnosticowww,

che nel suo complesso non dà alcuno spazio agli insegnamenti di Gesù riguardanti la rivelazione di Dio e la salvezza.

Nel VDT vi è un rifiuto della storia della salvezza, del significato delle profezie bibliche, e

di qualunque elemento che dia un'importanza reale al ministero terreno di Gesù, centrato sulla sua vittoria sulla morte,

sulla resurrezione corporale e sulla missione universale della sua chiesa per tutti i popoli

(anziché per quella elitè spirituale che gli gnostici ritengono di rappresentare).

In altre parole, la visione della salvezza nel VDT è astorica, atemporale, amateriale,

così l'autore rimuove dai quattro Vangeli, cui si ispira, ogni cosa che contraddice questa visione.

Severin, per esempio, dimostra convincentemente come l'apocrifo mette insieme tre diverse parabole

nei detti 63, 64, e 65 per sviluppare la polemica GNOSTICA contro il "capitalismo",

mentre censura rigorosamente nelle parabole qualunque riferimento

 alla storia della salvezza, e qualche prospettiva escatologica.

"Chi va oltre e non rimane nella dottrina di Cristo, non ha Dio.

Chi rimane nella dottrina, ha il Padre e il Figlio"

- (2 Giovanni 1:9) -

Grant e Freema scrissero che il VDT é:

"probabilmente la più antica testimonianza che abbiamo delle prime alterazioni al

Cristianesimo da parte di coloro i quali volevano creare un Gesù a loro stessa immagine"

"in conclusione, il vangelo di Tommaso, testimonia non quello che Gesù ha detto,

ma quello che degli uomini avrebbero voluto che avesse detto"


RITORNA AD ALARMA HOME