- ALIENI O ALIENATI? -

- IL GRANDE CIRCO DELLA NEW AGE E

 LE FALSE PROVE -

"La PRIMA FASE del Progetto riguarda

il crollo di ogni conoscenza archeologica.

(...) La FALSIFICAZIONE DI QUESTA INFORMAZIONE VERRA' USATA

per far credere a tutti i popoli che le

loro dottrine religiose sono state fraintese ed interpretate in modo sbagliato per secoli"

- ricercatore Serge Monast -

La gigantesca favola della NEW AGE e del "siamo stati creati dagli alieni" ha letteralmente

LAVATO IL CERVELLO a MIGLIAIA DI PERSONE e

cresce rigogliosa sull'ignoranza di tanti creduloni che si lasciano ormai abbagliare da

QUALSIASI COSA.

Personaggi come il "professore" Biglino e altri guru o pseudo "profeti" della NEW AGE,

le STESSE PERSONE che stanno dicendo che la Bibbia è una grande favola e che i cristiani sono dei poveri creduloni,

stanno oggi VENDENDO al loro incantatissimo pubblico 

GIGANTESCHE BUGIE, delle vere e proprie FRODI

che vengono però TUTTE accettate passivamente, come nulla fosse.

Se queste persone sono in buona fede per quale motivo arrivano a MENTIRE e a FALSIFICARE?

Per quale misterioso motivo tutte queste persone hanno avuto

a che fare con la MASSONERIA o con lo SPIRITISMO? E' un puro caso?

Vediamo solo alcune delle tantissime MENZOGNE che sono state dette e pubblicate in questi anni:

- I RAZZI EGIZIANI E LE CASTRONERIE

DI MAURO BIGLINO -

In uno dei libri "CHE CAMBIERANNO PER SEMPRE LA STORIA DEL MONDO" (...),

MAURO BIGLINO arriva a mostrare questa strepitosa "PROVA":

Il prode Biglino scrive:

«2150 a.C. Nel Medio Regno egizio (2160-1785 a.C.) viene edificato in Nubia

(Sudan) il tempio minerario di Kush,

che contiene una raffigurazione di una probabile NAVICELLA in volo e

quella di un MISSILE A TERRA,

con due individui rappresentati di fronte e non vestiti come gli Egizi

(paiono avere un abito composto da un solo elemento che ricopre tutto il corpo).

Si tratta di una immagine molto discussa che è stata comunque riprodotta nel lavoro precedente"

- Mauro Biglino -

NAVICELLA IN VOLO?

MISSILE A TERRA?

La strepitosa "prova" sarebbe tratta da questo "rilievo":

Complimenti all'"espertissimo" Biglino che ci ha regalato un'altra perla delle sue.

Il rilievo indicato dal sedicente "professore" BIGLINO NON ESISTE.

NON E' MAI ESISTITO.

L'immagine mostrata da BIGLINO è un VOLGARISSIMO FALSO.

Questa sarebbe la serierà di un "professore" (che professore non è) che vuole riscrivere la storia e

insegnare a TUTTI I TRADUTTORI DEL MONDO che hanno sbagliato?

L'immagine, pubblicata dalla rivista HERA (aprile 2001, n.16) è il frutto vergognoso

  di una MANIPOLAZIONE GRAFICA.

Il RILIEVO ORIGINALE è ancora oggi visibilissimo a Saqqara, nella tomba di NEFER,

ovviamente non mostra proprio nessun razzo:

- "L'ALIENO GRIGIO DELLE PIRAMIDI" -

Moltissimi NEW AGER non hanno dubbi, le piramidi egizie pullulavano di astronavi e "ALIENI GRIGI".

Per "DIMOSTRARE" tutto questo ecco la preziosissima "PROVA" che milioni di persone hanno fatto

circolare sulle loro bacheche di facebook:

E' ovvio che la pessima qualità delle immagini pubblicate giochi sempre a vantaggio di queste persone.

MAI UNA FOTO DECENTE.

Tutto questo ricorda non poco le "foto alle astronavi"

(si trattava di MODELLINI APPESI A FILI) del "contattista" Meyer,

la "messa a fuoco" è evidentemente un CONCETTO ancora ALIENO per queste persone.

Certe foto sono così orrende che nelle illustrazioni egizie potremmo immaginare di vedere

non solo un alieno grigio ma anche babbo natale,

biancaneve e i sette nani o Francesco Guccini mentre canta l'Avvelenata.

Cerchiamo dunque qualche fotografia anche solo decente del

dipinto nella tomba di Ptahhotep:

Quello che stiamo guardando è

CHIARAMENTE UN VASO,

  un banalissimo VASO contenente alcuni fiori di loto (una pianta)con una gemma su ogni lato.

Questi CONTENITORI erano ESTREMAMENTE COMUNI,

erano solitamente offerti ai sovrani, assieme a frutta, animali...

CONCLUSIONE:

Il dipinto nella tomba di Ptahhotep,a Saqqara, NON CONTIENE "ALIENI GRIGI"...

Il dipinto rappresenta un'offerta votiva agli dèi.

Il presunto "grigio" è un banalissimo VASO.

- E' VERO! L'HO VISTO SU "ANCIENT ALIENS"! -

Le tante speculazioni sugli "alieni creatori" sono oggi PUBBLICIZZATE ovunque,

i NEW AGER abituati alle panzane di RAEL o BONGIOVANNI,

possono ora contare persino sul "parere illustre" di "professori" come MAURO BIGLINO

o "prestigiose" (!!!) trasmissioni televisive come "ANCIENT ALIENS" e "ADAM KADMON".

Il solo problema é che, curiosamente, TUTTI questi "illustri esperti"

(poco illustri e neppure professori...)

provengono dalla MASSONERIA... (ma guarda un po'...)

E' dunque molto interessante osservare il LOGO della case di produzione del programma

"ANCIENT ALIENS":

Prometeo? Il "portatore di luce"? Ma guarda... a volte, il caso...

Il programma "ANCIENT ALIENS" è stato SISTEMATICAMENTE confutato e contiene una serie

praticamente INFINITA di bugie, falsità storiche e invenzioni prive di senso e logica.

- "LE PIETRE TAGLIATE DAGLI ALIENI CON IL LASER" -

Nel programma é stato detto che alcune pietre tagliate sono troppo precise e troppo dure per poter

essere state tagliate dall'uomo,

viene dunque citata la diorite o il granito e il sito di Pumapunku.

AFFERMAZIONI FALSE: la pietre indicate non erano in diorite o in granito e non sono affatto "perfette".

Le pietre di Pumapunku sono arenaria rossa e ambercite e

ancora oggi gli scalpellini del luogo sono perfettamente in grado di REPLICARE quei tagli.

Il "mistero", semplicemente, NON ESISTE, é costruito sul NULLA.

La maggior parte delle speculazioni sulle "costruzioni aliene" del passato deriva sostanzialmente

dall'IGNORANZA delle TECNICHE utilizzate e dalle

CONOSCENZE che si sono perdute o sono state conservate solo da precise "società segrete".

Non conoscere il funzionamento di una LAMPADINA non può condurre alla conclusione

che le LAMPADINE le hanno fatte gli "extraterrestri"...

Molti NEW AGER dovrebbero ACCETTARE questo semplicissimo dato di fatto:

se il nonno é più bravo di loro a fare la pizza... non necessariamente il nonno é un ALIENO GRIGIO,

forse é solo meno ignorante e ha imparato ad impastare.

- BIGLINO, SITCHIN E LA "NAVICELLA DI TOPRAKKALE" -

Sono purtroppo moltissime le persone che si sono bevute la favola della

"NAVICELLA DI TOPRAKKALE", senza battere ciglio...

tra loro l'"ILLUSTRE PROFESSORE BIGLINO"...

Questo oggetto, che doveva "cambiare la storia del mondo" (come i libri di Biglino...) é

stato definito "misterioso", "ooparts", "sconvolgente" da MIGLIAIA di siti internet

che hanno scopiazzato la "notizia"...

NO. NON E' UN OGGETTO SCONVOLGENTE.

E' UN FALSO. E' un banalissimo FALSO.

Quello che poche persone sanno é che questo "ritrovamento" é

curiosamente stato mostrato al mondo dal MASSONE Zaccaria Sitchin.

Un altro (ex?) MASSONE pubblicizza la stessa "notizia" oggi: MAURO BIGLINO.

Quanto é piccolo il mondo dei GREMBIULINI.

Sitchin é stato il PRIMO ad affermare, con grande sicumera,

che questa statuetta rappresentava "un modulo spaziale" e che doveva avere "all'incirca tremila anni".

Secondo l'"espertissimo" Sitchin, l'oggetto era realizzato in un materiale poroso,

probabilmente una pietra fatta di cenere vulcanica.

Fantasia galoppante.

Questa statuetta sarebbe stata trovata nel 1975 nel sito di Tuspa Toprakkale.

In tutto questo racconto NON VI E' NULLA DI VERO.

Il manuatto non risulta assolutamente essere stato trovato durante degli scavi archeologici ma é stato

donato da un COMMERCIANTE.

Questa BUFALA é stata data dalla stampa slovena in tempi recentissimi,

il 29 Novembre 1995.

Questo inutile oggettino non porta proprio NESSUN MISTERO.

E' stato sottoposto, nel 2003, per conto del Ministero per i Beni e della Cultura turco,

ad analisi dal Dipartimento di chimica, dalle analisi chimiche e petrografiche e

risultò essere un MANUFATTO REALIZZATO IN GESSO E POLVERE DI MARMO,

risalente a soli 25 anni prima.

Il Direttore Generale del Museo Ph. D. Alpay Pasinli disse SUBITO

che il manufatto non poteva avere tre mila anni e che era un RIDICOLO FALSO.

Se é questa la SERIETA' con cui Biglino offre le sue "prove" possiamo ben comprendere le sue teorie sugli

"alieni che amano l'odore di carne alla griglia"...

BIGLINO non è divero dal GURU RAEL e offre le sue "TEORIE" nello stesso identico modo.

Sotto: il sedicente "ex massone" Mauro Biglino con il sedicente "ex massone" Leo Zagami:

- HO VISTO UN UFO NEL DIPINTO! -

Il capitolo sulle cosidette "PROVE" dell'esistenza aliena nei dipinti antichi é

certamente uno dei più divertenti per le sciocchezze che sono state scritte e

dette in questi ultimi anni. Vere e propre BUGIE, costruite sul FUMO.

I siti NEW AGE che hanno fatto da cassa di risonanza per simili

fanta-notizie ovviamente non si contano... migliaia di persone su FACEBOOK hanno fatto lo stesso,

convinte di aver scoperto chissà quale "verità" segreta e magari "nascosta dai

cattivissimi cristiani"...

Ecco alcuni esempi del FANTA-DELIRIO NEW AGE che ha letteralmente invaso

internet in questi ultimi anni.

- UMBERTO TELARICO -

- L'UFO NEL DIPINTO DI PAOLO UCCELLO (???) -

Sotto: la Tebaide di Paolo Uccello:

Umberto Telarico, prode "indagatore dell'occulto" e raffinatissimo osservatore... non ha dubbi:

Paolo Uccello ha dipinto un DISCO VOLANTE in un suo dipinto!

L'artista ha voluto celare un grande segreto ma ecco che l'occhio esperto di Telarico ci rivela il grande arcano!

In un articolo pubblicato nel n. 8 di " Notiziario UFO " (1996)

intitolato con grande chiarezza " L'UFO del pittore Paolo Uccello ", Telarico scrive infatti:

"Ma quello che ci interessa maggiormente e che viene evidenziato nelle foto,

staccato dalla collina per mezzo di un effetto prospettico,

è un oggetto discoidale, sospeso a mezz'aria"

(???)

"...sormontato da una cupola centrale

Esso é di colore rosso per cui risalta cromaticamente rispetto allo sfondo scuro.

II movimento dinamico di tale CORPO VOLANTE è

magistralmente reso dall'artista per mezzo di piccoli tratti anch'essi di colore rosso vivo,

simili a una "U" molto stretta, che rendono l'effetto di una virata repentina dell'oggetto in questione"

(???)

"È palese la notevole rassomiglianza tra la succitata forma volante a "cappello di prete"

e quella del "disco volante" fotografato il 28 luglio del 1952 a Passaic

nel New Jersey (USA), dal fattore George J. Stock"

Si, in effetti rassomiglia a un cappello di prete, su questo non ci piove...

Telarico é il classico ESEMPIO di come la NEW AGE possa ridurre una persona.

- MAURO PAOLETTI -

Le stesse castronerie ufologiche saranno ripetute a pappagallo

da Mauro Paoletti in un articolo pubblicato nel 2002 da Edicolaweb :

"Nell'opera pittorica di Paolo Uccello conosciuta come "La Tebaide",

esposta presso l'Accademia di Firenze, si osserva un oggetto di forma discoidale, con tanto di cupola,

di color rosso dipinto su un fondo scuro.

Chiaramente visibile l'effetto del movimento dato dall'artista con piccole pennellate di colore;

si ha proprio l'impressione che l'oggetto compia una repentina virata caratteristica

di corpi volanti noti con la sigla di UFO"

Daniela Giordano, altra brillante osservatrice,

ripeterà la stessa identica cosa in Do UFOs exists in the History of Arts?

Persino le televisioni e trasmissioni, notoriamente SERIE e SCRUPOLOSE come "MISTERO",

offriranno ai loro telespettatori la stessa immondizia... complimenti.

E' davvero incredibile quello che queste persone riescono ad IMMAGINARE e "VEDERE"...

"oggetto sospeso in aria" ...???!!!

"movimento dinamico reso magistralmente"... ???!!!

"una virata repentina dell'oggetto in questione ...???!!!

"l'oggetto compia una repentina virata caratteristica di corpi volanti noti con la sigla di UFO"...???!!!

Inutile dire che TUTTE QUESTE PERSONE evidentemente non hanno MAI fatto neppure

lo sforzo di OSSERVARE il dipinto prima di lanciarsi nelle loro elucubrazioni fantascientifiche.

L'immagine pubblicata in tante pagine web mostra un fondo scuro e sfuocato ma se si osserva

IL DIPINTO si può notare subito che che lo "strano oggetto"

è appoggiato in terra sotto il crocifisso, ed è molto più piccolo dell'animale.

Nessuna "virata repentina", nessun "movimento dinamico"...

IL DISCO VOLANTE DI TELARICO e compagnia

E' UN BANALISSIMO CAPPELLO VESCOVILE.

Forse é PER QUESTO che "somiglia ad un cappello"...

Somiglia ad un cappello perchè è un cappello.

Si vedono benissimo i cordoni con i fiocchi e la classica forma del cappello cardinalizio rosso.

Il personaggio inginocchiato è san Gerolamo (o Girolamo) che, si racconta,

divenne eremita proprio dopo aver rinunciato alla carica ecclesiastica.

La stessa identica scena si presenta infatti

nella versione di Pietro Vannucci, detto il Perugino o in quella di Albrecht Bouts:

La scena rappresentata non si svolge sul Golgota,

ma più semplicemente davanti ad un crocifisso di legno.

Il leone vicino all uomo ricorda la leggenda secondo la quale Gerolamo avrebbe salvato e addomesticato

la belva togliendole una spina da una zampa.

Umberto Telerico non solo riesce a vedere un DISCO VOLANTE in un cappello ma

descrive questo leone come un "CAGNOLINO"... che occhio esperto!

(articolo pubblicato da " Notiziario UFO " n. 8, 1996)

Un consiglio all'amico Umberto Telerico:

Lascia stare gli alieni... Serve solo un po' di riposo, un buon oculista e magari un po' di storia dell'arte.

Nella Tebaide di Paolo NON CI SONO DISCHI VOLANTI e CAGNOLINI.

- "ASTRONAVI IN UN AFFRESCO DEL XIV SECOLO" -

(copyright BLAGO Fund Archives http://www.srpskoblago.org )

Ecco cosa riesce a scrivere il fantasioso Mauro Paoletti in un

articolo intitolato Il fenomeno ufologico nell'arte:

"Nel 1335, nella porzione di cielo di un affresco nel monastero dei Decani,

Kosovo-Metohija, ex Jugoslavia,

furono riprodotti due oggetti aerei, con una persona all'interno,

che si inseguono sopra la scena che riproduce una Crocifissione(...)

Nel primo, un uomo sembra pilotare l'oggetto,

mentre rivolto all'indietro controlla la traiettoria del "velivolo" che segue...."

Ma il meglio deve ancora venire...

Secondo Paoletti gli angeli si tappano le orecchie per il rumore delle astronavi o degli aerei:

"Gli angeli, raffigurati a contorno della scena,

vigilano il volo degli oggetti e tengono gli occhi chiusi e

 le mani sulle orecchie nell'atto di tapparle,

come non volessero restare abbagliati o sordi..."

In realtà Paoletti non fa che ripetere una vecchia leggenda urbana

pubblicata nella rivista jugoslava "Lumière" nel 1964,

e poi in un articolo pubblicato nel 1967 da Spoutnik , una rivista di cultura russa stampata in Francia.

Nello stesso articolo,

firmato da Viatcheslaw Zaitsev, si parlava anche del cosiddetto

"astronauta di Fergana" e di altri "visitatori del cosmo"

che l'autore credeva di individuare in antiche opere d'arte

(anche Gesù, secondo Zaitsev, sarebbe stato un cosmonauta...).

Inutile dire che nell'affresco non é dipinta proprio NESSUNA ASTRONAVE e nessun

"AEREO CON UNA PERSONA ALL'INTERNO"...

Gli "aerei" del Paolini sono semplicemente delle RAPPRESENTAZIONI STILIZZATE

e antropomorfe del SOLE e della LUNA...

Queta rappresentazioni possono essere essere considerate blasfeme o pagane, da un punto di vista biblico,

ma mostrano un stile pittorico certamente CONSUETO, persino banale.

In moltissime crocifissioni in stle bizantino-ortodosso lo STESSO IDENTICO SCHEMA é ripetuto molte volte:

Solo ignorando tutto di simbologia artistica dell'epoca si può arrivare a sostenere che vi

possano essere in questi dipinti delle "astronavi".

Basta fare un veloce paragone, anche con poche immagini, per accorgersi che gli elementi iconografici

sono SEMPRE GLI STESSI:

Con buona pace del Paolini...

Nella Crocifissione di Decani non ci sono aerei o astronavi o ufo...

I due oggetti ai lati della croce

sono il Sole e la Luna, rappresentati in maniera antropomorfa

come in moltissime altre scene che raffigurano la Crocifissione in ambiente bizantino ortodosso.

Se gli "angeli" si coprono il volto...

FORSE... dico, FORSE... é perchè, nel contesto dell'immagine, si sta compiendo un dramma di portata immensa,

non certo per il passaggio di un aereo... (!!!)

- LE ASTRONAVI -

Stessa cosa dicasi per l'immagine sfocata quì sotto che compare praticamente su TUTTI I SITI NEW AGE dedicati

al tema degli "alieni" nell'arte antica:

Nessuna navicella spaziale arrivata da Marte...

sempre e solo la classica raffigurazione antropomorfa del SOLE e della LUNA,

presente in moltissimi altre icone del periodo:

- Le sciocchezze del sito "SEGNIDALCIELO" -

Abituato a vendere ogni sorta di fuffa ufologica NEW AGE, il sito "SEGNIDALCIELO",

amministrato da Massimo Fratini, non ha riflettuto neppure DUE MINUTI prima di

pubblicare la "NOTIZIA" degli avvistamenti ufo sul cielo di Bergen.

Troppa fretta e tanta pigrizia.

Con solo due clic su internet si poteva infatti scoprire che in

data 22 maggio 2013 a Bergen Norvegia si svolgeva il "Bergen Festival" ove erano utilizzate

tecnologie ottiche (certamente di grande impatto visivo) della ARS ELECTRONICA.

(link all'evento di Ars Electronica: murmuration)

Nessun alieno, nessuna astronave. Solo LUCI.


- L'INVASIONE DEI GIOCATTOLI DI GOMMA -

Migliaia di pagine facebook hanno fatto rimbalzare la "notizia" di

una piccola "creatura aliena", che sarebbe stata rinvenuta a Lahore in Pakistan nel mese di aprile 2013.

In realtà la bufala risale al 2009 quando un gruppo di bambini aveva riferito di aver rincorso e

bruciato un piccolo extraterrestre.

La notizia era finita addirittura in tv nel canale News Network Pakistan Report

(potere dell'indagine giornalistica minuziosa...)

Preoccupante che migliaia di persone abbiano potuto credere a questa ennesima sciocchezza perchè

l'"alieno" era un GIOCATTOLO DI GOMMA di pochi centimetri...

Curiosamente infatti le "bruciature" nascondevano proprio i piedini a banana e le manine da

"noi puffi siam così"...

Se OGGI tante persone, nel nostro mondo "moderno", riescono a farsi prendere per i fondelli con un

giocattolino ridicolo bruciacchiato viene da chiedersi COSA potrebbe succedere DOMANI.

 

RITORNA A "PROPAGANDA E CONDIZIONAMENTO"

RITORNA AD ALARMA HOME