- IL CULTO ABOMINEVOLE ALLA "REGINA DEI CIELI" -

- IL DRAGO -

- LE APPARIZIONI DI GARABANDAL -

- I POSSEDUTI DAL GRANDE OCCHIO -

 

San Sebastian de Garabandal è un villaggio isolato nelle montagne della Cantabria, nel nordovest della Spagna.

- 18 Giugno 1961 -

La sera del 18 giugno 1961 quattro bambine,

Conchita González, Jacinta González, Mari Loli Mazón e Mari Cruz González,

decidono di andare a rubare delle mele nell'orto della maestra di scuola.

L’albero si trova all’inizio di un sentiero ripido e sassoso che tutti conoscono come

"La Calleja".

Mentre mangiano le mele avvertono un fortissimo tuono e si sentono colpevoli per aver preso le mele di nascosto.

IMPROVVISAMENTE CONCHITA CADE IN GINOCCHIO,

LA TESTA SI ROVESCIA ALL'INDIETRO, 

GLI OCCHI SONO SBARRATI E FISSI VERSO L'ALTO.

"LA SUA TESTA SI RIVOLSE AL CIELO E RIMASE PALLIDA, CON IL VOLTO COME CERA"

- "padre" José Luis Saavedra -

 Gli altri bambini sono spaventati a morte, cercano di fuggire ma la stessa cosa accade anche a loro,

TUTTI CADONO IN GINOCCHIO COME PIETRIFICATI.

Davanti a loro appare (secondo i racconti dei veggenti):

 "UN ANGELO SPLENDENTE E LUMINOSO, AVVOLTO DA UNA LUCE SFOLGORANTE"

"SEMBRAVA AVERE 9 ANNI MA ALLO STESSO TEMPO

 SEMBRAVA DOTATO DI UNA FORZA INVINCIBILE"

La figura non dice nulla, le bambine sono terrorizzate.

Poco dopo si riprendono, corrono verso la chiesa del villaggio ove scoppiano a piangere.

Le bambine provano paura mista a curiosità e la sera stessa tornano sul luogo a recitare il rosario.

Prima di addormentarsi le bambine sentono una voce che dice:

"MI VEDRETE ANCORA"

 La voce dell'"apparizione" si diffonde e alla "Calleja" iniziano ad arrivare i primi curiosi.

Il 1° di luglio l'"angelo" parla per la prima volta annunciando la

 venuta di una "vergine" per il giorno dopo.

La notizia si diffonde rapidissima e raggiunge i paesi vicini.

- LA REGINA DEGLI IDOLATRI E DEI FETICCI -

Quello che davvero è importantissimo ricordare è che queste apparizioni

seguono di pochissimo una pratica molto in voga nel villaggio:

LA RECITA COMUNE DEL ROSARIO ALLA REGINA DEI CIELI

Tutti i documentari descrivono l'isolato villaggio di Garabandal come un luogo di

superstizione e religiosità completamente malata:

Tutti sono fortemente idolatri e devoti ad una "madonna",

 tutti pregano la "grande signora" con ogni sorta di talismano e feticcio considerato "sacro".

"ERA IL VILLAGGIO PIU' DEVOTO DI TUTTI,

OGNI SERA SI RECITAVANO LE LITANIE E IL ROSARIO ALLA SANTISSIMA"

Fin dall'inizio delle apparizioni le fanciulle presentano alla presunta "madonna" dei sassolini.

Questo avviene dietro sua esplicita richiesta, la figura afferma però di

"PREFERIRE I ROSARI"

La gente comincia allora a consegnare migliaia di

ROSARI, CROCIFISSI, MEDAGLIETTE, PEZZI DI FERRO E OGNI GENERE DI FETICCIO

alle piccole veggenti.

"LA BAMBINA AVEVA FORSE CENTO, DUECENTO ROSARI,

 LE SI FORMAVA COME UN GROVIGLIO PER LA

QUANTITA' DI MEDAGLIE E ROSARI CHE AVEVA"

- "padre" José Luis Saavedra -

Tutti questi feticci vengono dunque baciati e "benedetti" dalla "regina" e poi riconsegnati alle folle.

Tutto questo è in abominio a Dio.

"IL POPOLO DI EFESO UTILIZZAVA

IL ROSARIO NEL SUO CULTO ALLA DEA DIANA,

LA GRANDE ARTEMIDE DEGLI EFESINI"

- by Dreyer and Weller -Da Dreyer e Weller -

- Roman Catholicism in the Light of Scripture p. p. 137 137

La fede in Dio non è fatta di oggettini ridicoli e pezzi di ferro, tutto questo è paganesimo puro.

Queste cose rappresentano una maledizione per chi le porta e per chi confida in esse.

La pratica del rosario è totalmente pagana e strettamente legata allo spiritismo.

"CI METTEMMO A RECITARE IL ROSARIO E ALLA FINE CI APPARVE L'ANGELO"

- Diario di Conchita -

"PREGATEMI SEMPRE CON IL ROSARIO, SONO LA VOSTRA REGINA"

Bisogna smetterla di prendersi in giro, questa figura non "appare" casualmente ma

viene invece invocata dagli uomini attraverso l'uso di Tolku-Mala (Rosari),

attraverso l'utilizzo di sigilli satanici presenti sugli idoli e sui feticci, sopra presunte "medaglie miracolose",

questa figura viene chiamata attraverso ripetizioni di formule e preghiere.

"LA GENTE RECITAVA IL ROSARIO

con più fede che mai

AFFINCHE APPARISSE L'ANGELO.

ALLA FINE DELLE LITANIE APPARVE ED ERA PIU' SORRIDENTE CHE MAI"

- Diario di Conchita -

"PREGAVANO IL ROSARIO E QUANDO TERMINAVANO

DIVENTAVANO RIGIDE COME SASSI"

Gesù Cristo non ha mai insegnato ad usare rosari o a pregare una "regina dei cieli".

 "QUANDO PREGATE, NON SIATE COME GLI IPOCRITI;

poiché essi amano pregare stando in piedi nelle sinagoghe e

AGLI ANGOLI DELLE PIAZZE PER ESSERE VISTI DAGLI UOMINI

 Io vi dico in verità che questo è il premio che ne hanno.

 Ma tu, quando preghi, entra nella tua cameretta e, chiusa la porta,

rivolgi la preghiera al Padre tuo che è nel segreto; e il Padre tuo, che vede nel segreto,

 te ne darà la ricompensa.

NEL PREGARE NON RIPETETE VANE PAROLE COME FANNO I PAGANI,

i quali pensano di essere esauditi per il gran numero delle loro parole.

Non fate dunque come loro, poiché il Padre vostro sa le cose di cui avete bisogno, prima che gliele chiediate"

- Matteo 6,5 -

- IL GRANDE OCCHIO NEL TRIANGOLO -

 - capitolo -

- 2 Luglio 1.961 -

Il 2 Luglio, nella Cattolica "festa della visitazione",

 una grandissima folla vociante si raduna a Garabandal, ci sono moltissimi preti e tutti vogliono assistere al

GRANDE SPETTACOLO PRODIGIOSO

Verso le ore 18.00 le bambine cadono improvvisamente sui sassi.

 "CIRCONDATA DA UNA LUCE SPLENDENTE ERA APPARSA UNA BELLISSIMA SIGNORA"

"ERA IN MEZZO A DUE ANGELI, CON GESU' BAMBINO IN BRACCIO"

"Ciò non fa meraviglia, perché

ANCHE SATANA SI MASCHERA DA ANGELO DI LUCE.

Non è perciò gran cosa se anche

I SUOI MINISTRI SI MASCHERANO DA MINISTRI DI GIUSTIZIA

 ma la loro fine sarà secondo le loro opere"

- 2Corinzi 11,14-15 -

I BAMBINI CROLLANO NUOVAMENTE IN GINOCCHIO SUI SASSI E SEMBRANO TOTALMENTE IPNOTIZZATI.

Quello che i bambini descrivono è semplicemente spaventoso:

"AL DI SOPRA DELLA MADONNA C'ERA

UN GRANDE OCCHIO IN UN TRIANGOLO"

Questo è esattamente quello che raccontano i satanisti durante le invocazioni spiritiche:

"UN GRANDISSIMO OCCHIO IPNOTICO"

"UN CUORE FIAMMEGGIANTE"

Sotto: il Massone Gustavo Raffi

Questo "Occhio nel triangolo" è infatti associato dagli occultisti a Satana stesso ed è il simbolo

principale della Massoneria.

Sotto: DELTA LUMINOSO in una Loggia Massonica:

"AYIN, L'OCCHIO, E' IL DIAVOLO NOSTRO SIGNORE, IL CAPRO DI MENDES,

EGLI E' IL SIGNORE DEL SABBA DEGLI ADEPTI ED E' SATANA,

PERCIO' E' ANCHE IL SOLE, IL CUI NUMERO MAGICO E' 666,

IL SIGILLO DEL SUO SERVITORE LA BESTIA"

- Aleister Crowley - La Magia della stella d'Oro.Vol.II: Istruzioni esoteriche della Rosa d'Oro. -

 - il mago nero-massone Aleister Crowley -

Chi ha insegnato a questi bambini a "recitare il rosario"?

 Chi ha insegnato a questi bambini che

 IL TRIANGOLO CON L'OCCHIO

 rappresenta "Dio che vede e provvede"?

Chi ha insegnato ai bambini queste menzogne? Degli adulti insensati e irresponsabili.

La Bibbia dice chiaramente di non farsi immagini di Dio.

Quanto può essere devastante insegnare ai bambini menzogne che vanno contro la Parola di Dio?

Queste persone non saranno forse chiamate a rispondere per queste cose?

- INGANNARE LA GENTE -

- LA TRAPPOLA DELL'IDOLATRIA E I FALSI PROFETI -

Conchita Gonzales è cresciuta in una famiglia profondamente idolatra ed è

 legatissima alla figura di una "madonna" che prega intensamente con il suo rosario.

 In alcune interviste Conchita sembra timorosa di aver ingannato molta gente.


In Conchita ritroviamo gli stessi dubbi che tormentano la suora Faustina Kowalska,

diventata famosa in relazione alla presunta

 "immagine della divina misericordia"

- capitolo -

Sotto: l'IMMAGINE dipinta della "divine mercy":

Faustina descrive una vita infernale e, come Conchita, teme di essere diventata un'ingannatrice.

Faustina sembra divisa perché la coscienza le dice una cosa e l'apparizione

la spinge invece a fare una cosa diversa:

"DIPINGI QUESTA IMMAGINE"

Anche nella veggente Conchita ritroviamo le stesse paure, lo stesso timore di avere

"INGANNATO LA GENTE"

"se io raccontavo alla gente che tutto era vero

MI SENTIVO COME SE LI STESSI INGANNANDO E

se dicevo che non era vero sentivo di ferire la

MADRE SANTISSIMA"

- Conchita -

Le dichiarazioni di Conchita sono paradossali, suonano stonate, ma sono anche molto rivelatrici.

Per quale motivo Conchita sente di ingannare la gente se i messaggi che

ha ricevuto vengono davvero da Dio?

"quando raccontavo alla gente tutta questa storia mi vergognavo

 COME SE LI PRENDESSI IN GIRO"

- Conchita Gonzales -

La coscienza sembra rimproverare Conchita ma ella è combattuta perché teme di

"FERIRE LA MADRE SANTISSIMA"

 che i genitori le hanno insegnato a venerare e pregare.

I veri Profeti di Dio hanno forse mai scritto sulla Bibbia di sospettare di essere degli ingannatori?

Conchita appare visibilmente confusa e combattuta.

"quando raccontavo alla gente questa storia

MI VERGOGNAVO, NON NE CONOSCO IL MOTIVO"

- Conchita Gonzales -

Spaventata probabilmente per il troppo clamore suscitato Mari Cruz

comincerà a dire che tutto era:

 "solo uno scherzo fuggito di mano"

"io non ho visto proprio niente, ci siamo cacciate in una brutta storia"

- LA POSSESSIONE -

 "LE BAMBINE ERANO GELIDE, FREDDE COME LA PIETRA"

- Garabandal, il documentario -

I bambini di Garabandal, vittime delle pratiche insegnate dagli stessi genitori, sono stati chiaramente

POSSEDUTI

"IL FENOMENO INIZIAVA CON UN IPERTENSIONE DEL COLLO, MOLTO BRUSCA"

- medico Juan Jervas -

Nel cosiddetto"rapimento estatico" i bambini cadono pesantamente in ginocchio (senza ferirsi).

La testa si inclina rapidamente all'indietro, il collo si tende e si allunga.

 Le ciglia non battono più, le pupille si dilatano completamente,

gli occhi diventano neri e vuoti o completamente bianchi.

Il corpo diventa rigidissimo, pesantissimo.

Il colore della pelle cambia in modo improvviso, passando ad un tono grigiastro o pallidissimo.

I corpi dei bambini si inarcano, si piegano all'indietro in modo innaturale.

"LE BAMBINE SI PIEGAVANO ALL'INDIETRO FINO A TOCCARE TERRA CON IL CAPO"

- Garabandal, il documentario -

Questi sono tutti sintomi evidentissimi di

 POSSESSIONE DEMONIACA


"buttandosi in ginocchio sulle pietre entravano in un trance celestiale estatico.

Le teste all'indietro, le pupille degli occhi dilatate.

Rimanevano in questa posizione pochi minuti o diverse ore,

mai mostrando traccia di fatica o sforzo muscolare.

Non sentivano punture di spillo, bruciature nè contatto fisico.

Anche quanto luci fortissime venivano dirette sulle loro teste durante visioni notturne le pupille

 dei loro occhi sbarrati rimanevano dilatate"

 - Garabandal, il documentario -

Quando luci fortissime vengono dirette in faccia durante le apparizioni notturne,

le pupille sbarrate delle bambine rimangono completamente dilatate.

"i corpi dei bambini sembravano pesare tantissimo"

Durante le possessioni il peso delle fanciulle diventa talmente eccessivo che

 diversi uomini robusti hanno difficoltà a sollevarle.

"IO CERCAI DI MUOVERLE, DI ALZARLE MENTRE

ERANO IN ESTASI MA ERA IMPOSSIBILE"

- Testimonianza -

I bambini rimangono in posizioni innaturali da pochi minuti a diverse ore,

senza mostrare traccia di fatica o di sforzo fisico.

I bambini non sentono punture di spillo, bruciature, non sentono nessun dolore.

"CADEVANO A TERRA ALL'INDIETRO

 SBATTENDO CON UN RUMORE TALE CHE I PRESENTI DOVEVANO

SOFFOCARE UN GRIDO DI ORRORE"

 - Garabandal, il documentario -

- IL RAPIMENTO E LE MARCE ESTATICHE -

Le bambine sanno in anticipo delle "apparizioni" perché sentono delle

 "chiamate interiori" (che chiamano “llamadas”) che diventano ogni volta più forti ed irresistibili.

"CORREVANO AD UNA VELOCITA' TREMENDA, SEMBRAVA CHE VOLASSERO

CORREVANO ANCHE INDIETRO, SU PER LA MONTAGNA"

 - Garabandal, il documentario -

"La Madonna ci chiamava.

Ella ci portava; uscivamo in tutta fretta dove ella voleva che andassimo.

Ella ci guidava e ci portava come in un volo"

In numerose apparizioni si realizzano le

MARCE ESTATICHE

Le bambine camminano con la faccia rivolta verso l'alto in un modo innaturale e senza guardare dove mettono i piedi,

i movimenti del corpo sono spesso convulsi o rapidissimi.

Le bambine camminano sia in avanti che indietro, su terreno impervio, sia di giorno che di notte, 

con tale velocità che gli spettatori non possono star loro dietro.

I corpi delle bambine sembrano

MANOVRATI COME MARIONETTE.

Le bambine sembrano totalmente ipnotizzate, trascinate da una forza superiore che le controlla.

Una testimone, la signorina Ascensión De Luis, descrive per iscritto (18 marzo 1962)

una di queste "fughe" dal villaggio, verso la cima della collina fino al gruppo dei nove pini che ci sono sopra il paese:

 "La fanciulla salì su per il viottolo e ridiscese all’indietro a velocità indescrivibile"

I bambini scappano spesso di casa ma i genitori, in un modo davvero irresponsabile,

 non si oppongono affatto a questa follia, li lasciano andare affidandoli tranquillamente alla "madonna".

"NON PUOI RESISTERE ALLA CHIAMATA, E' UNA VOCE NELLA TESTA, ELLA TI CONDUCE"

- Testimonianza di una veggente -

Ho un problema nella testa, funziona a metà.

È una malattia. È pericolosa. Statemi lontano, è contagiosa.

Andiamo a comandare

- Fabio Rovazzi - andiamo a comandare -

Diversi testimoni descrivono chiaramente dei fenomeni di

LEVITAZIONE

"HO PASSATO LA MANO SOTTO IL CORPO DELLA BAMBINA, STAVA LEVITANDO"

La levitazione 

(che caratterizzò figure molto celebri come il fondatore dei Gesuiti Ignazio de Loyola) è

uno dei segni più evidenti della

POSSESSIONE DEMONIACA

Nell'Occultismo e nella Stregoneria questo fenomeno è chiamato

RATTO DI SATANA

 Sotto: il ratto satanico nel film "The Witch":

- LA LINGUA -

Le bambine mostravano spesso ed in modo evidentissimo la lingua per

"ricevere l'ostia"

(ricordiamo che questa parola significa: Vittima).

Il mostrare la lingua è un altro segno legato alla possessione spiritica.

Nella religione Induista i "posseduti di Kali" si agitano, si muovono in modo scomposto, si denudano,

molte fotografie dei rituali degli Shaiviti mostrano delle persone che mostrano la lingua.

- IL RAPIMENTO DEI BAMBINI INCANTATI -

 - IL PIFFERAIO DI HAMELIN -

Le "fughe estatiche" di questi ragazzini incantati ricordano

 in modo impressionante ed inquietante la tristissima vicenda del

"PIFFERAIO DI HAMELIN"

La fiaba sdolcinata dei bambini portati in un mondo bellissimo dal pifferaio è una menzogna,

Nella sua versione base, la storia che fu oggetto di trascrizione dei fratelli Grimm e messa in poesia da Wolfgang Goethe e

dall'inglese Robert Browning, narra di un suonatore di piffero magico che

allontana da Hamelin i ratti al suono del suo strumento; quando la cittadinanza si rifiuta di pagarlo per l'opera,

questi si vendica irretendo i bambini del borgo al suono del piffero e portandoli via con sé per sempre.

 Il racconto sembra legato alla peste che imperversava in Germania in quel periodo,

(il cui agente, il bacillo Yersinia pestis, trovava un efficace vettore nel ratto) e, soprattutto

 ad un fatto terrificante.

Un'iscrizione affissa su una casa di Hamelin risalente al 1.600, recita:

"NELL'ANNO 1.284, IL 26 GIUGNO, NEL GIORNO DI

GIOVANNI E PAOLO,

130 BAMBINI NATI AD HAMELIN

SONO STATI CONDOTTI FUORI DA UN PIFFERAIO

UN PIFFERAIO CHE INDOSSAVA ABITI VARIOPINTI

DOPO AVER PASSATO IL CALVARIO VICINO AL KOPPENBERG

SONO SCOMPARSI PER SEMPRE"

L’iscrizione racconta un fatto di cronaca che ha traumatizzato, segnato per sempre la popolazione del villaggio:

130 BAMBINI SPARIRONO IN PIENA NOTTE,

VENNERO INCANTATI E CONDOTTI DA UN MUSICISTA PIFFERAIO

CHE LI PORTO' A MORIRE NEL CALVARIO DEL KOPPEN,

 SACRIFICANDOLI PER MOTIVI SCONOSCIUTI.

Nei documenti storici, in un messaggio scritto in elegante grafia nei registri del municipio,

 datato 26 giugno 1384. Si legge:

"SONO PASSATI 100 ANNI DA QUANDO I NOSTRI FIGLI SE NE SONO ANDATI"

Nei documenti si può leggere il termine “calvario” 

che intende, oltre al sacrificio, anche la sofferenza del terribile percorso che i bambini affrontarono.

In una vetrata di una chiesa di Hamelin era illustrata la scena con un'iscrizione:

"Nel giorno di Giovanni e Paolo 130 bambini di Hameln andarono al Calvario,

furono portati attraverso ogni tipo di pericolo sul monte Koppen e persi"

La collina Oberberg sulla catena rocciosa viene descritta dalla tradizione

 orale della città come teatro di orge, riti pedofili e satanici

che venivano accompagnati dal suono di un pifferaio che suonava

 durante le cerimonie invitando alla danza sfrenata e alla lussuria.

Questa vicenda ricorda non poco il mito del "flauto della Capra" o "flauto di Pan"

capace di incantare le masse e condurle all'estasi panica o al massacro rituale.

- LE TRE COLONNE -

Nei messaggi di Garabandal si possono notare, chiarissime, le "tre colonne della fede" Cattolica:

- IL CULTO ALLA REGINA DEI CIELI (culto lunare ad Astarte)

- L'ADORAZIONE EUCARISTICA (culto solare a Baal)

- LA FEDELTA' AL PAPA (culto dell'uomo)

Queste "tre colonne" non salveranno nessuno.

Queste cose non hanno nulla a che fare con la fede in Dio ma sono invece strettamente legate alla

Trinità Satanica

 I.H.S.

Isis: culto lunare ad Astarte

Horus: culto dell'uomo

Serapis: culto solare a Baal

- IL CULTO ALLA REGINA DEI CIELI -

"La madonna era bellissima.

Si sentiva la sua risata così come le sue parole; però la risata era più significativa ancora che la parlata.

 Non so spiegare la sua risata! Non saprò mai spiegarla"

La figura delle apparizioni rivela continuamente la sua superbia e la sua infinita arroganza,

la "madonna" vuole ricevere un culto dagli uomini, vuole essere pregata e venerata.

Tutto conduce sempre a lei e al

"SUO CUORE IMMACOLATO"

"Lei è la madre di tutti e guarda tutti i suoi figli, li chiama"

La "bellissima signora" ripete continuamente che bisogna

"dare importanza alla madonna"

 e che bisogna

 "pregare sempre la madonna"

 per non "cadere nei castighi".

Questa poveretta non riesce davvero a fare altro, questa reginetta del nulla

non riesce proprio a farsi adorare da tutti e deve dunque usare la carta della paura e del panico.

Se il lupo non riesce ad entrare nel recinto delle pecore

 cerca di spaventarle perchè queste fuggano dalla loro casa per

BUTTARSI TRA LE SUE ZANNE.

La grande "regina" riesce fare solo questo:

Stupire, spaventare, obbligare, costringere...

Dopo aver spavenato gli uomini vengono dunque offerte anche le "soluzioni" per

"vincere il buio" e sopravvivere ai "demoni maledetti".

L'insegnamento del primo messaggio contraddice totalmente la Bibbia.

"È necessario fare molti sacrifici, molta penitenza"

Dio non vuole sacrifici, i sacrifici degli uomini non possono salvare nessuno.

"Misericordia io voglio e non sacrifici"

- Mt 12,1-8 -

"è necessario visitare spesso il santissimo sacramento"

Gesù Cristo non ha mai detto di recarsi davanti ad un simulacro solare o di adorare un'ostia.

"prima di tutto bisogna essere molto buoni"

La Bibbia dice invece che nessuno è buono, le opere degli uomini non possono salvare nessuno.

La "madonna" annuncia ovviamente il "castigo" per coloro che non seguiranno i suoi messaggi.

"se non lo faremo vi sarà per noi un castigo. Già la coppa si sta riempiendo e,

se non cambiamo il castigo sarà grandissimo"

- Il primo messaggio - 18 ottobre 1961 -

La figura, come una bambina vanitosa e capricciosa, batte i piedi per terra perché nessuno la ascolta.

"Siccome non si è compiuto, non si è fatto sufficientemente conoscere il mio messaggio del 18 ottobre,

voglio dirvi che questo è l'ultimo. Prima la coppa si stava colmando, ora trabocca"

"All'Eucaristia si dà sempre meno importanza"

"Pregate sinceramente, e Noi vi esaudiremo. Dovete fare più sacrifici"

"Questi sono gli ultimi avvertimenti"

Ancora una volta l'accento viene posto sulle opere degli uomini, sui sacrifici e

 sulla necessità di affidarsi alla "regina" per avere pace.

- IL PICCOLO BAMBINO TRA LE BRACCIA DELLA REGINA -

La sedicente "madonna" di Garabandal si mostra  moltissime volte con in braccio un piccolo bambino.

Il Signore Gesù Cristo è nato, cresciuto e non è certamente un bambinetto eternamente cullato da una "regina".

Chi è allora questo "bambino"? Di chi è figlio?

- IL CULTO DELL'UOMO: SEGUITE IL PAPA -

- KAROL WOJTYLA -

La "madonna" chiede poi esplicitamente alle bambine di portare un culto agli uomini, a sedicenti "padri":

"Se vedeste insieme un angelo ed un sacerdote, dovreste venerare prima il sacerdote"

Follia. La Bibbia vieta di rendere culto agli angeli e agli uomini.

"LE CHIESE SI UNIRANNO"

- Conchita Gonzales -

I messaggi di Garabandal rivelano poi uno scenario davvero inquietante:

"LA MADONNA CI HA DETTO CHE CI SARA' UNA SOLA RELIGIONE

QUELLI CHE SI SONO SEPARATI SI RIUNIRANNO DI NUOVO AL PAPA"

Ancora una volta viene dunque annunciata la "religione unica" che sarà guidata da un presunto

"PAPA SANTO"

Le vicende di Garabandal vengono pubblicizzate e diffuse soprattutto attraverso

l'immensa fama del  sedicente "santo padre" Karol Joseph Wojtyla, il

 "TOTALMENTE CONSACRATO ALLA REGINA DEI CIELI"

- capitolo -

Karol Wojtyla, il grande idolatra della "regina dei cieli" offre la "piena approvazione" ed il suo

personale benestare anche a queste "apparizioni" e ai veggenti.

- ADORAZIONE DELL'EUCARESTIA -

"BISOGNA ESSERE BUONI, FARE MOLTI SACRIFICI.

BISOGNA RECITARE IL ROSARIO E BISOGNA DARE MOLTA PIU'

IMPORTANZA ALL'EUCARESTIA"

I bambini chiedono "segni" e "prodigi" per riuscire a convincere gli scettici e

ovviamente l'apparizione ne concede molti per accontentare tutti.

Ecco dunque il "miracolo dell'ostia sulla lingua di Conchita".

- 18 giugno 1962 -

E' la festa Cattolica di "san Sebastiano".

Sotto: Tomba di Giovanni Paolo - "san sebastiano" -

Il "santo Sebastiano" è infatti il

"PATRONO DI GARABANDAL"

Molte persone assistono al "miracolo".

"UN'OSTIA SOSPESA A MEZZ'ARIA"

 all'altezza della lingua di Conchita, durante la celebrazione eucaristica.

"TIRO' FUORI LA LINGUA E INIZIO' A FORMARSI UNA COSA BIANCA,

 SI INGRANDI' A FORMA DI SPIRALE"

Coloro che non hanno fede in Dio si nutrono di queste cose, gli idolatri necessitano di segni e prodigi.

Tutte queste assurdità così appariscenti sono paganesimo, non certo fede in Dio.

Nei messaggi di Garabandal l'apparizione insiste proprio sulla necessità di

 "adorare l'eucarestia"

Nella Bibbia non si insegna da nessuna parte ad "adorare l'eucarestia" perchè Dio

 non è un feticcio nelle mani di un povero prete.

La messa Cattolica è infatti chiaramente definita come la

 "RIPETIZIONE DEL SACRIFICIO DI GESU'"

Tutto questo è abominevole perchè Gesù Cristo è morto e risorto,

il Suo sacrificio non può essere ripetuto da nessuno,  il sacrificio perfetto è stato

COMPIUTO UNA VOLTA E PER SEMPRE.

La pagana adorazione eucaristica nasconde il culto solare e conduce ad un falso cristo.

- L’AVVERTIMENTO, IL  MIRACOLO, IL  CASTIGO -

Sotto: dal sito del falso profeta Giorgio Bongiovanni:

La storiella di Garabandal è famosissima in tutto il mondo soprattutto in relazione

 ai messaggi che descrivono:

"L'AVVERTIMENTO, IL  MIRACOLO E IL  CASTIGO"

Questi  "tre grandi eventi" vengono infatti annunciati dalla "madonna a Garabandal".

- L'AVVERTIMENTO -

 Il primo evento è descritto come un

"UN AVVERTIMENTO CHE SARA' VISTO E SENTITO DA TUTTI"

 Questo “avvertimento” servirebbe a

"PURIFICARE IL MONDO IN PREPARAZIONE AL GRANDE MIRACOLO MARIANO"

che avverrà posteriormente "ai Pini".

(si tratta di 9 pini che ci sono a circa 300 metri, sopra il villaggio).

"TUTTI LO SENTIRANNO MA NESSUNO SAPRA' DARE UNA SPIEGAZIONE LOGICA"

 In molti messaggi si parla curiosamente e chiaramente del

 "TEMPO FERMATO"

"SARA' COME SE IL MONDO SI FOSSE FERMATO, COME SE IL TEMPO SI FOSSE FERMATO,

SENTIREMO UN DOLORE PROFONDO"

"Io, che so di che si tratta, temo molto quel giorno"

"QUANDO CI SARA' L'AVVERTIMENTO TUTTO SI FERMERA'

persino gli aerei che saranno in volo nell’aria ma solo per pochi minuti"

Sotto: concerto di Madonna:

"L'AVVERTIMENTO ROMPERA' PER SEMPRE LE CATENE

CON CUI IL MONDO E' STATO LEGATO"

 Sotto: statua Massonica a Lucifero "genio della Bastiglia":


Queste menzogne potranno rivelarsi fatali per chi vi casca.

 "L’Avvertimento significa che ogni essere umano si troverà alla

presenza di Dio e mai più si dubiterà dell’esistenza di Dio"

Davvero? Dio deve davvero "dimostrare" la Sua esistenza in questo modo traumatico?

 Dio non ha forse già dimostrato in ogni modo e ovunque di esistere e di amarci? 

Questo presunto "avvertimento"

"ROMPERA' LE CATENE CON CUI SATANA HA LEGATO IL MONDO"

o forse accadrà qualcosa di molto diverse e saranno altre le catene che verranno infine spezzate?

Chi sarà liberato realmente dalle catene?

Tutti i fedelissimi della "madonnina" sembrano molto più interessati alle "profezie" del loro

IDOLO

piuttosto che a quelle vere della Bibbia e di Apocalisse.

Coloro che seguono una "regina" invece che Gesù Cristo

rischiano davvero di camminare senza guardare per terra, nel buio più completo...

- IL MIRACOLO -

Conchita afferma di conoscere la data del "miracolo" e dice che questa data sarà annunciata con 8 giorni di anticipo.

"TUTTI CREDERANNO"

"Tutti crederanno" in cosa, in chi?

"IL MIRACOLO SARA' MARIANO"

Sotto: il Guru Rosa+croce Giorgio Bongiovanni:

"IL MIRACOLO SARA' MARIANO, MOSTRERA' CIOE' LA GLORIA DELLA MADRE DI DIO E

TUTTI I CRISTIANI SAPRANNO CHE DIO STA ORDINANDO LORO DI ABBANDONARE

OGNI OBIEZIONE RIGUARDO AL

  RUOLO DI MARIA NEL CORPO DI CRISTO E DI TRIBUTARLE L'ONORE

CHE DIO STESSO LE HA CONCESSO"

E' davvero Dio che cerca in tutti i modi di farsi adorare utilizzando traumi e grandi prodigi?

Come riferito nel diario, nel febbraio 1963 la figura della apparizioni annuncia a Conchita

un "grande miracolo", in coincidenza con il quale sarebbe rimasto

 "UN SEGNO SOPRANNATURALE VISIBILE PER SEMPRE"

La veggente dice però di non poter rivelare i particolari di questa "profezia".

"DA MARZO A MAGGIO, UN SEGNO SOPRANNATURALE

 PERMANENTE RIMARRA' NEI "PINI" DOPO IL MIRACOLO, FINO ALLA FINE DEI TEMPI"

Tutte queste assurdità servono solo a solleticare una curiosità malata che

 non ha nulla a che fare con la fede in Dio.

I dettagli vengono seminati come briciole per i cani, tutto questo è davvero lontanissimo dalle Profezie Bibliche.

"il papa lo vedrà e anche Padre Pio"

L'idolatra Francesco Forgione muore ma la "profezia" viene corretta affermando che

"PADRE PIO HA POTUTO VEDERE IL MIRACOLO IN ANTEPRIMA PRIMA DI MORIRE"

Tutte le attenzioni vanno ovviamente, ancora una volta, alla "madonnina":

"DIO FARA' IL MIRACOLO PER INTERCESSIONE DELLA MADONNA"

- Conchita Gonzales -

- IL "MIRACOLO" DEL CIECO CHE MUORE... CIECO -

In una delle tante assurde "rivelazioni" la sedicente "sempre vergine" racconta che,

 nel giorno del "grande miracolo", un uomo cieco, Joey Lomangino,

"TORNERA' A VEDERE"

"LA VERGINE DICE CHE RIAVRA' LA VISTA IL GIORNO DEL MIRACOLO.

 Parlò anche di un bambino paralizzato, i cui genitori sono del mio paese,

 di Garabandal. Anche questo bambino sarà guarito. Sono queste le sole due persone di cui parlò"

"Joey ha detto che andrà a Garabandal immediatamente dopo l’Avvertimento.

È buona idea che Joey vada a Garabandal, ma non so quanto tempo

 passerà tra l’Avvertimento e il Miracolo"

- Conchita Gonzales -

Appare piuttosto evidente che Joey non potrà affatto "andare a vedere il miracolo".

 Joey Lomangino è deceduto, ANCORA CIECO, nel giugno 2014,

questo non viene però raccontato dai tanti appassionati della "madonnina".

- IL GESUITA LUIS MARIA ANDREU -

Molti curiosi, molti idolatri della "regina dei cieli" vengono al villaggio di Garabandal per osservare le fanciulle in estasi.

Uno di questi è il Gesuita P. Luis María Andreu, devotisimo alla "madonna".

La notte dell’8 agosto 1961, mentre Luis guarda le bambine in estasi, vede la

 "BELLISSIMA VERGINE"

Coloro che gli sono vicini lo sentono ripetere quattro volte

"MIRACOLO, MIRACOLO, MIRACOLO, MIRACOLO"

Luis è la sola persona a vedere in anticipo il cosiddetto "miracolo" ed è l’unico, oltre le ragazze, a vedere la "vergine".

"Che meraviglioso regalo mi ha fatto la vergine!

Che fortuna avere una madre così in cielo! Non dovremmo temere il soprannaturale.

Questo è il giorno più felice della mia vita”

 Poco dopo avere pronunciato queste parole, P. Luis Maria Andrea muore.

"la vergine disse che il giorno del miracolo si scoprirà che

IL SUO CORPO E' INCORROTTO"

- Conchita Gonzales -

I corpi dei defunti "incorrotti" sono una vera ossessione per queste persone ma si tratta quasi sempre di

cadaveri imbalsamati e conservati attraverso precisi procedimenti.

Tutte queste follie sono abominazioni contrarie alla Parola di Dio.

"polvere tu sei e in polvere tornerai"

- Genesi 3,19 -

 I Cristiani non guardano certamente a poveri cadaveri "incorrotti" ma alla

RESURREZIONE.

"Vi ho scritto queste cose perché sappiate che avete la vita eterna, voi che credete nel nome del Figlio di Dio.

- 1 Giovanni 5,13 -

- IL CASTIGO -

"CHI E' SIMILE ALLA BESTIA E CHI PUO' COMBATTERE CON ESSA?"

- Apocalisse 13,4 -


La "madonna" rivela dunque il suo perfido ricatto, convertirsi o subire un terrificante castigo

"Ma se dopo questi due grandi interventi divini, l’Avvertimento e il Miracolo, l’umanità non cambierà,

verrà un “Castigo”.

"Il Castigo, se non cambiamo, sarà orribile"

Convertirsi a chi? A cosa?

Tutti questi messaggi non conducono affatto a Dio ma ad una sedicente "regina" che brama essere "signora di tutti".

Tutti questi messaggi non conducono affatto alla Chiesa di Gesù Cristo ma alla

 "chiesa del Papa"

Tutti questi messaggi conducono alla triade diabolica che viene descritta in Apocalisse:

 IL DRAGO, LA BESTIA E IL FALSO PROFETA.


"Allora la terra intera presa d'ammirazione, andò dietro alla

BESTIA

E GLI UOMINI ADORARONO IL DRAGO

PERCHE' AVEVA DATO IL POTERE ALLA BESTIA E

ADORARONO LA BESTIA DICENDO:

"CHI E' SIMILE ALLA BESTIA E CHI PUO' COMBATTERE CONTRO DI ESSA?

- Apocalisse 13 -




RITORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE