- L'INGANNO PROFONDO

- DELLA "REGINA DEI CIELI" -

- LOURDES E LE APPARIZIONI DELLA GROTTA DEI MAIALI -

Sotto: Giovanni Paolo II inginocchiato davanti alla STATUA di Lourdes:

MARIA BERNARDA SOBIROS , "Bernadette Soubirous", è

una delle tante "SANTE" stabilite dalla cosiddetta "chiesa cattolica romana".

È famosa come la "santa protettrice degli ammalati" e la "patrona di Lourdes".

È oggi mondialmente conosciuta per le "apparizioni mariane" alle quali riferì di aver assistito

alla "GROTTA DEI MAIALI" di Massabielle.

Questo luogo sudicio era chiamato in questo modo perchè si trattava pocomeno di una discarica,

piena delle FECI DEI MAIALI che vi erano condotti (fonte).

Ironicamente, gli accadimenti di cui fu protagonista Bernadette hanno fatto di questa

porcilaia uno dei PRINCIPALI LUOGHI DI CULTO E PELLEGRINAGGIO associati al

CULTO della "REGINA DEL CIELO".

Sotto: la POPE-STAR Karol Wojtyla, davanti alla grotta di Lourdes:
http://www.ladepeche.fr/content/photo/biz/2007/10/26/200710261523_zoom.jpg


Tra i tanti teatrini che il grande bugiardo ha costruito nel mondo per ricevere VENERAZIONE E CULTO,

quello di Lourdes é certamente tra i più colossali e devastanti.

"Essi mi hanno mosso a gelosia con ciò che NON E' DIO,

mi hanno irritato con i loro IDOLI VANI"

- (Deuteronomio 32,21) -

La storia di Lourdes è sempre stata raccontata agli ingenui come una tenera, romantica favola per bambini:

La pastorella povera e ignorante incontra la "fata buona" e questa le rivela dei preziosi "segreti",

quando la pastorella muore, per magia, il suo corpo rimane "incorrotto" e "bellissimo".

Tutto questo può certo funzionare bene in un libro di fiabe ma siamo davvero molto lontani dalla Parola di Dio.

- MARIA BERNARDA SOBIROS -

Nell'aprile 1845, il primo lutto colpisce i Soubirous: la morte del loro secondo bambino, il piccolo Giovanni, di due mesi.

Pochi anni dopo, nel 1850, un grave incidente peggiora ulteriormente la situazione economica della famiglia:

  papà Francesco, riparando la mola, viene raggiunto in pieno da una scheggia e perde totalmente il suo occhio sinistro.

Nel 1855, Bernadette è colpita dal colera, l'asma diventerà cronica e non la lascerà più.

Nel dicembre 1866 muore la mamma di 41 anni.

All'inizio del 1857, Francesco Soubirous è licenziato e la famiglia deve ridursi a sistemarsi al "CACHOT"

un casolare poverissimo, umido e malsano, una vecchia prigione

che era stata ritenuta troppo malsana per ospitare dei detenuti.

“La camera era oscura e malsana. Nel cortile c'era del letame che rendeva il luogo puzzolente e infetto”.

Lo stesso anno, il 29 luglio 1866, Bernadette prende l'abito e riceve il nome di suor Maria Bernarda.

Sotto: Bernadette con il suo ROSARIO:

Nel settembre 1866, l'asma di Bernardette si aggrava.

Nel marzo 1871, riceve la notizia del decesso di suo padre.

Tutta la vita di Bernadette trascorse nel dolore e alle continue sofferenze fisiche si aggiunse il dolore

per la morte precoce di entrambi i genitori.

La "madonna" le disse che tutta questa sofferenza era un

"SACRIFICIO necessario per il riscatto di tante anime che vivono nel peccato".

Queste parole abominevoli CANCELLANO il SACRIFICIO PERFETTO di Gesù Cristo, compiuto UNA VOLTA E PER SEMPRE.

"EGLI E' VITTIMA DI ESPIAZIONE

 per i nostri peccati; non soltanto per i nostri, ma anche per quelli di tutto il mondo""

- 1Giovanni 2, 2 -

"In questo sta l'amore: non siamo stati noi ad amare Dio, ma è lui che ha amato noi e

 ha mandato il suo Figlio come vittima di espiazione per i nostri peccati"

- 1 Giovanni 4, 10 -

- BERNADETTE E LA "REGINA" -

Tutta la famiglia Soubirous  è profondamente devota ad una "REGINA DEI CIELI",

alla piccola Bernadette viene subito insegnato a

"RECITARE SEMPRE IL ROSARIO".

In tutta la sua vita Bernadette non si separerà MAI dalla CATENA del suo ROSARIO.

Sotto: Bernadette con il suo ROSARIO:

Bernadette, essendo analfabeta, non aveva mai letto una Bibbia.

Purtroppo, la sua religiosità era invece totalmente impregnata dal "culto alla regina dei cieli" e dai

dogmi osceni del cattolicesimo-romano:

bisogna ADORARE L'OSTIA, seguire il "SANTO PADRE", venerare la "madonna", recitare sempre il "santo rosario".

NEPPURE UNA DI QUESTE COSE E' INSEGNATA NELLA BIBBIA.

Secondo i suoi racconti, la stessa "vergine" avrebbe sempre tenuto in mano questo oggetto.

"se la Santa Vergine mi ha scelto, è perché sono la più ignorante"

Bernadette imparerà a leggere e scrivere dalle suore di NEVERS ma questo non la porterà comunque alla lettura della Bibbia,

la donna si FIDA infatti totalmente dei suoi "superiori" e della sua "REGINA".

"Il mio popolo PERISCE per mancanza di conoscenza"

- (Osea 4,6) -

Sotto: Bernadette con il suo ROSARIO:

Alcune delle persone che la intervistarono in merito alle apparizioni la credevano gravemente ritardata,

la bambina era purtroppo derisa dai suoi coetanei come "piccola idiota" o "ubriacona".

La signora Jacomet, moglie del commissario, così si espresse sulla famiglia Soubirous, riferendosi al tempo delle apparizioni:

"Il padre di Bernadette, François, era un alcolizzato e la madre Luisa era sempre ubriaca.

Di Bernadette non ho sentito dire nulla contro di lei, all'infuori che essa beveva"

Le testimonianze di questo tipo sono molte e gli stessi biografi  cattolici,

citarono questi fatti molto tristi, cercando comunque, in ogni modo, di "colorare" un poco la vicenda:

"se Bernadette beveva lo faceva per sopportare meglio le sue crisi d'asma".

Queste testimonianze devono essere considerate, possono aiutare a comprendere il quadro generale nel quale

si sviluppò la vicenda  ma sono comunque relative e poco importanti

(certamente non vogliono essere un giudizio sulla persona)

perchè in questo capitolo i MESSAGGI dell'"apparizione" sono quello che conta davvero.

I ragazzini possono certamente raccontare anche tante sciocchezze, non è certo una sorpresa,

ma alla luce delle Scrittura, cosa resta di questi "messaggi" e di queste "apparizioni"?

- LE APPARIZIONI ALLA GROTTA DEI MAIALI -

La storia delle apparizioni sembra uscita da un racconto dei fratelli Grimm.

Secondo quanto riferito dalla stessa, l'11 febbraio 1858, Bernadette, appena quattordicenne,

era uscita, assieme a una sorella e a un'amica, a raccoglieva legna da ardere,

in un boschetto vicino alla "grotta dei maiali" di Massabielle.

Questa grotta era chiamata in questo modo perché vi si conducevano i porci ed era sostanzialmente una discarica,

si trattava di un luogo sudicio e malsano ma vi si poteva trovare anche molta legna, trasportata dal fiume.

La sorella di Bernadette e l'amica attraversarono un ruscello senza difficoltà ma

Bernadette, per paura di bagnarsi i piedi, si fermò sulla sponda e si mise a tirare sassolini nell'acqua

con l'intenzione di costruirsi un passaggio a secco.

La sorella di Bernadette e l'amica, ritenendo completamente assurdo quello che Bernadette stava facendo,

dopo averla derisa, proseguirono lasciandola sola, a tirare sassi nell'acqua.

Durante il ritorno, la sorella di Bernadette e l'amica Jeanne Abadie, rimarcando in Bernadette un comportamento bizzarro e trasognato,

le chiesero cosa avesse fatto.

Bernadette raccontò di essersi SPAVENTATA molto dopo aver visto

 "qualcosa di bianco che sembrava una giovane donna"

Questa primissima testimonianza viene poi elaborata successivamente e si evolve in:

"una  giovane con un'abito e un velo bianchi,

una fascia azzurra alla vita ed una rosa gialla su ciascun piede"

"una signora giovane e bellissima, dell'età di sedici o diciassette anni, vestita di bianco,

con un velo bianco che le copriva la testa, una fascia azzurra legata in vita che scendeva lungo l'abito,

una rosa gialla su ciascun piede e sul braccio destro un ROSARIO

con dei grani bianchi uniti da una catenella d'oro".

La prima cosa bizzarra di questa vicenda è che "Maria" scelga di "apparire" in una GROTTA (sudicia e malsana),

proprio come nei racconti associati ai BASILISCHI o alle FATE del folklore popolare.

Seconda apparizione.

Bernardette sente una forza interna che la spinge a tornare alla grotta, nonostante il DIVIETO dei suoi genitori.

La "signora" appare solamente dopo la RECITA DEL ROSARIO. (fonte)

Condizionata dalle SUPERSTIZIONI e dalle pratiche pagane del cattolicesimo-romano,

Bernadette getta dell'"acqua benedetta", (!!!), pensando ingenuamente che,

se si fosse trattato del diavolo, egli sarebbe stato certamente costretto a "rivelarsi",

la "signora" invece sorride e Bernadette si sente completamente sicura.

Questa idea di "diavoletto tontolone" è certamente molto ingenua, davvero  lontanissima dalla descrizione biblica.

E' davvero difficile credere che satana, il "grande bugiardo", il "principe delle potenze dell'aria",

ll "DOMINATORE DI QUESTO MONDO DI TENEBRA",

possa preoccuparsi per un poco di acqua salata, non è certo la Bibbia a raccontare queste sciocchezze,

frutto del folklore popolare e delle tradizioni PAGANE.

Finita la preghiera del ROSARIO, la FIGURA scompare.

Quinta apparizione.

La "signora" insegna a Bernadette una NUOVA PREGHIERA PERSONALE.

Alla fine della visione, una grande tristezza invade Bernardette.

Nona apparizione.

Come spesso accade nei racconti legati a queste visioni, vi sono degli episodi che la chiesa cattolica romana

tende fortemente a nascondere o tenere sotto silenzio perchè ricordano certo più la SCHIZOFRENIA e il DELIRIO

che la fede in Dio, predicata nei Vangeli.

"Il 25 febbraio, c'era folla davanti alla grotta. Bernadette, come sempre,

cadde in ginocchio assumendo un'espressione di RAPIMENTO. (...)

(...)Alla fine si fermò e si mise a grattare il suolo in un angolo della grotta.

Dopo qualche momento di riflessione, messasi in ginocchio e avvicinato il volto al buco che aveva fatto,

si portò con la mano SULLA BOCCA IL FANGO che aveva impastato (...)

Fece questo per tre volte, alla quarta si lavò il viso (...)

Poi, camminando A QUATTRO ZAMPE,

si mise a MANGIARE L'ERBA che cresceva dentro la grotta.

Quando si rialzò, aveva un'espressione inebetita ed era tutta sporca di fango.

I presenti, convinti che fosse IMPAZZITA, se ne andarono rattristati"

Molti curiosi seguono Bernadette sul luogo delle "apparizioni" ma i suoi

comportament grotteschi e "bestiali" provocano inizialmente grande spavento e preoccupazione per la bambina.

Questa vicenda è ricordata anche dal parroco Peyramale,

  convinto che Bernadette fosse una demente, una bugiarda e comunque una

persona gravemente malata che aveva urgente necessità di cure.

"vogliamo forse credere ad una bugiarda  che mangia l'erba come gli animali?"

Certo è dificile immaginare gli apostoli di Gesù che camminano come bestie, si riempiono di fango e mangiano erba....

Decima apparizione.

Sotto: 1863, Bernadette alla grotta, cinque anni dopo la prima apparizione:

Ottocento persone sono presenti. Tante persone sono mosse dalla curiosità e iniziano a PREGARE la "REGINA".

Undicesima apparizione.

Più di mille persone assistono all'estasi e chiedono miracoli  alla "signora".

Bernadette prega, bacia la terra e cammina in ginocchio e a quattro zampe.

Molte persone si interrogarono, tra queste vi sono anche dei devoti cattolici come lo scrittore Robert Hugh Benson,

che sembrò percepire  l'aspetto "oscuro" della "signora di Lourdes", non diverso da quella della "GRANDE MADRE TERRIBILE",

la "MATER TENEBRARVM", la "virgo paritura" adorata un tempo nelle grotte:

"Maria mi è apparsa sotto una nuova luce da quando ho visitato Lourdes.

 In futuro non solo odierò il fatto di offenderla, ma anche NE AVRO' PAURA.

 E' TERRIBILE cadere nelle mani di questa Madre, che consente agli infermi

di trascinarsi arrancando per tutta la

Francia fino ai suoi piedi, per poi tornarsene via sempre strisciando.

 E' una delle Marie di Chartres che qui si rivela, 

OSCURA, POTENTE, DOMINATRICE E INESORABILE"

Parole significative perchè provengono da un cattolico e da un DEVOTO di questa "regina".

Geoffrey Ashe (Miracles, 1978), commentando il "miracolo del sole", scrive:

 "Anche accettando il fatto che questo sia un miracolo attribuibile a Maria,

 bisogna ammettere che la Vergine delle apparizioni  ha un aspetto minaccioso e

 imperscrutabile che mal si concilia con le idee cristiane su di lei"

Nella TREDICESIMA APPARIZIONE la figura RIVELA PIENAMENTE il suo spirito e dice:

"ANDATE A DIRE AI PRETI CHE QUI DEVE ESSERE

COSTRUITA UNA CAPPELLA IN MIO ONORE"

"VOGLIO CHE QUI SI VENGA IN PROCESSIONE"

La "reginetta" chiede dunque ANCORA UNA VOLTA venerazione e COSTRUZIONE DI LUOGHI DI CULTO

in SUO ONORE, ella vuole essere ONORATA e VENERATA dagli uomini.

Sotto: tempio di Baalbek, VENERE-ASTARTE e "REGINA DEI CIELI" a Oliveto Citra:


- L'"IMMACOLATA CONCEZIONE" -

Durante la sedicesima apparizione, avvenuta il 25 marzo,

la "signora" si RIVELA dicendo a Bernadette in occitano (la lingua locale):

"Que soy era immaculada concepciou

("Io sono l'Immacolata Concezione ")"

Questo è certamente singolare perchè proprio quattro anni prima, era stato un "PAPA" a promulgare questo

NUOVO DOGMA dell'"Immacolata Concezione".

Questo DOGMA "PAPALE" (e NON BIBLICO...) afferma che Maria,

SOLA TRA TUTTI GLI ESSERI UMANI MAI VISSUTI, E' NATA SENZA LA MACCHIA DEL PECCATO.

Bisogna PRESTARE MOLTA ATTENZIONE perchè

la Bibbia non dice NULLA di tutto questo, al contrario, si legge:

"POICHE' TUTTI

HANNO PECCATO E TUTTI SONO PRIVATI DELLA GLORIA DI DIO"

TUTTI SIGNIFICA TUTTI...

Diversamente la Bibbia avrebbe precisato: "poichè tutti, TRANNE MARIA, hanno peccato..."

Ovviamente Maria, donna umile, semplice e credente,

 disse esplicitamente di avere necessità di un SALVATORE, come tutti:

“L'anima mia MAGNIFICA IL SIGNORE, e lo spirito mio esulta in Dio, MIO SALVATORE"

- (Lu. 1:46,47) -

Maria, splendido esempio di fede, non magnificava sè stessa ma il SIGNORE.

La FIGURA DELLE APPARIZIONI sta dunque MENTENDO clamorosamente e ingannando.

INUTILE DIRE CHE GLI UOMINI, accecati e preparati dai DOGMI "PAPALI",

non avranno nessuna difficoltà ad accettare queste "apparizioni" e questo nuovo TITOLO BLASFEMO.

"I figli raccolgono legna, i padri accendono il fuoco,

le donne impastano la farina per fare delle focacce alla

"REGINA DEL CIELO" e per fare libazioni ad altri dei, PER OFFENDERMI.

“E' proprio me che offendono?”, dice il SIGNORE,

non offendono essi LORO STESSI A LORO VERGOGNA?

- (Geremia 7:18.20) -

- IL CULTO ALLA CREATURA -

LOURDES è infatti ESPLICITAMENTE RICONOSCIUTO dal cattolicesimo-romano come un

"LUOGO DI CULTO ALLA REGINA DEI CIELI".

Proprio queste PAROLE TESTUALI, CHIARISSIME, sono utilizzate ancora oggi, in moltissimi siti.

LOURDES è  inequivocabilménte UN LUOGO DI CULTO PAGANO, PER GLI IDOLATRI,

non possono esserci delle "VIE DI MEZZO" e DIO NON ABITA IN TEMPLI costruiti dalle mani dell'uomo.

PROSTRARSI, INGINOCCHIARSI, è INDISCUTIBILMENTE segno di ADORAZIONE

(la Bibbia NON distingue ADORAZIONE da VENERAZIONE), infatti quando i magi trovarono Gesù si

PROSTRARONO E LO ADORARONO

"i magi PROSTRATISI ADORARONO Gesù"

- (Matteo 2:11) -

Anche  satana associa chiaramente il fatto di PROSTRARSI all'ADORAZIONE, è questo che egli ha sempre voluto:

"Tutte queste cose io ti darò se tu, PROSTRANDOTI, MI ADORERAI"

Sotto: Giovanni Paolo II, Karol Wojtyla, "TUTTO DELLA REGINA", "TOTUS TUUS":

"Tutte queste cose io ti darò se tu, PROSTRANDOTI, MI ADORERAI"


Tutto è EVIDENTE, INNEGABILE, ESPLICITO, i "fedeli" PREGANO una "regina", la INVOCANO,

 la VENERANO, portano delle STATUE in processione...

TUTTO QUESTO E' CULTO ed è CULTO PAGANO, in ABOMINIO a DIO.

Non vi possono essere fraintendimenti di sorta.

"Allora Gesù disse: VATTENE SATANA, poichè sta scritto:

ADORA IL SIGNORE TUO DIO E A LUI SOLO RENDI CULTO"

- (Matteo 4:10) -.

 LA BIBBIA E' INFATTI CHIARISSIMA:  IL CULTO DEVE ESSERE RESO SOLO A DIO, IN SPIRITO E VERITA'.

"NON HANNO INTELLETTO quelli che PORTANO IL LORO IDOLO DI LEGNO e pregano un dio

che non può salvare"

- Isaia 45,20 -

Sotto: processione alla "madonna di Lourdes":

Sotto: statua della "madonna di Lourdes" e "auspice Maria", ESAGRAMMA:


VATTENE SATANA, poichè sta scritto:

ADORA IL SIGNORE TUO DIO E A LUI SOLO RENDI CULTO"

- (Matteo 4:10) -.

- LA BASILICA -

"ANDATE A DIRE AI PRETI CHE QUI DEVE ESSERE

COSTRUITA UNA CAPPELLA IN MIO ONORE";

"VOGLIO CHE QUI SI VENGA IN PROCESSIONE"

La "regina" vanitosa VUOLE un luogo di culto in SUO ONORE e gli uomini obbediscono subito.

Sotto: foto per gentile concessione di Gèrard Colombat:

Solo gli insensati possono associare la umile e beata Maria a questa vanitosa "regina" ma

IL SANTUARIO SARA' COSTRUITO, gigantesco, imponente,

PER DIVENTARE QUELLA ENORME LAS VEGAS DELL'IDOLATRIA CHE E' OGGI.

“E volgeran le spalle, COPERTI D'ONTA,

quelli che confidano negl´idoli scolpiti e dicono alle immagini fuse:

“Voi siete i nostri dèi!”

- (Isaia 42:17) -

Sotto: la BASILICA costruita sopra la GROTTA:

Posta proprio sopra il massiccio roccioso della Grotta, la "basilica dell’immacolata concezione"

 fu costruita tra il 1866 e 1871, in stile NEOGOTICO.

Non è certo DIO ad avere bisogno di questi TEMPLI e di questi luoghi ridicoli, Egli infatti è il CREATORE

di ogi cosa, visibile e invisibile.

"Il Dio che ha fatto il mondo e tutto ciò che contiene, che è Signore del cielo e della terra,

non dimora in templi costruiti dalle mani dell'uomo  né dalle mani dell'uomo

 si lascia servire come se avesse bisogno di qualche cosa,

essendo lui che dà a tutti la vita e il respiro e ogni cosa"

- Atti 17,24 -

La "reginetta" invece sembra non desiderare altro che TEMPLI e COSTRUZIONI realizzate IN SUO ONORE.

Sotto: la BASILICA di Lourdes:

«Il PENTALFA indica la presenza di SATANA e della luce che egli irradia sulla MASSONERIA"

- massone Alphonse Louis Constant - «Rituale dell' Alta Magia» -


Sotto: Loggia Massonica e BLAZING STAR:


Sotto: la BASILICA di Lourdes:

Sotto: Loggia Massonica:

- L'ASPETTO "CURATIVO" -

Molti ritengono oggi  che le apparizioni debbano essere per forza genuine poiché presso i santuari alcuni malati "vengono guariti";

 ma non vi è necessariamente alcuna reale connessione fra i due fenomeni.

 Il numero delle guarigioni è davvero insignificante, considerate le moltitudini di malati che si recano ai santuari.

 A Lourdes, durante i centoventi anni trascorsi dal 1858 al 1980, con MILIONI e MILIONI DI PELLEGRINI

solo sessantaquattro guarigioni sono state pubblicamente dichiarate "miracolose",

cioè non attribuibili ad alcuna causa naturale o medica.

Non è comunque un fatto di NUMERI, vi sono infatti moltissimi templi pagani al mondo ove i fedeli

asseriscono di aver ricevuto "guarigioni miracolose" dalle loro "divinità".

Anche in questi templi pagani  vi sono moltissime statue che piangono, lacrimano o "bevono latte"...

I santuari mariani, benché tendano a monopolizzare l’attenzione, non sono i soli a pretendere di poter "guarire le persone",

anche gli spiritisti e i maghi affermano di poter fare questo,

nei suoi giorni migliori, la "setta della Scienza Cristiana" aveva un impressionante bilancio di presunte "guarigioni".

"AVVENGONO DELLE CONVERSIONI, DUNQUE E' TUTTO VERO!"

ripetono senza sosta i "fedeli" ma, ancora una volta, è la VERA domanda che non viene MAI posta:

CONVERSIONI a cosa? A CHI?

Alla FEDE IN DIO in SPIRITO E VERITA' attraverso il SOLO MEDIATORE Gesù Cristo...

o piuttosto all'IDOLATRIA, al PURO PAGANESIMO e alla "fede" nel cattolicesimo romano e nella "santa romana chiesa"?

"Non chiunque mi dice: Signore, Signore, entrerà nel regno dei cieli,

ma colui che FA LA VOLONTA' DEL PADE MIO è nei cieli. 

 Molti mi diranno in quel giorno: Signore, Signore, non abbiamo noi profetato nel tuo nome e

CACCIATO DEMONI nel tuo nome e compiuto MOLTI MIRACOLI nel tuo nome?

  Io però dichiarerò loro: Non vi ho mai conosciuti; allontanatevi da me, voi operatori di INIQUITA'"

- Matteo 7, 21 -

- IL GRANDE MERCATO DEGLI INSENSATI -

Lourdes è diventata famosa a livello MONDIALE e ogni anno MILIONI di persone vi si recano in pellegrinaggio

per venerare la "regina", pregarla e chiederle "grazie" e "miracoli".

Il "santo padre" dei cattolici-romani non ha mai mancato di offrire il suo "BUON ESEMPIO":

Con tanto di "approvazione ecclesiastica" l'ACQUA di Lourdes viene dunque VENDUTA come "MIRACOLOSA".

Il PROFITTO GENERATO da questa immensa LAS VEGAS dell'IDOLATRIA è

difficilmente QUANTIFICABILE, si parla di milioni e milioni di euro.

Sotto: vendita di "acqua benedetta":

Quando Wanna Marchi ha venduto acqua salata spacciandola per "miracolosa" é stata però

ARRESTATA per ABUSO DELLA CREDULITA' POPOLARE. Due pesi, due misure.

Cosa ha a che fare tutto questo con la fede in DIO?

Roma alzerà la voce contro tutto questo? Denuncerà forse queste follie?

Nel modo più assoluto, il fenomeno sarà invece assolutamente CAVALCATO e sfruttato nel modo più totale

dalla GRANDE PROSTITUTA.

Fonte: http://fr.wikipedia.org/wiki/Fichier:Lourdes_bondieuseries_4.jpg

Lourdes servirà a Roma e Roma servirà a Lourdes, una SIMBIOSI PERFETTA.

"Non ti farai idoloimmagine alcuna di ciò che è lassù nel cielo né di ciò che è

quaggiù sulla terra, né di ciò che è nelle acque sotto la terra.

Non ti prostrerai davanti a loro e non li servirai.

Perché io, il Signore, sono il tuo Dio, un Dio geloso,

che punisce la colpa dei padri nei figli fino alla terza e alla quarta generazione,

per coloro che mi odiano, ma che dimostra il suo favore fino a mille generazioni,

per quelli che mi amano e osservano i miei comandamenti"

- Troviamo il testo del decalogo in Esodo 20,2-17 e in Deuteronomio 5,6-21 -

Sotto: immagine tratta dal SITO UFFICIALE di Lourdes:

Lourdes, il "paradiso" degli IDOLATRI, il supermercato degli IDOLI,

spesso statuine in plastica  realizzate in condizioni di SFRUTTAMENTO, in Cina, in Brasile...

- IL SARCOFAGO DELL'ADDORMENTATA -

Sotto: foto per gentile concessione di Gèrard Colombat:

La chiesa cattolico-romana è sempre stata ossessionata dai CADAVERI e dalla CONSERVAZIONE DEI CORPI.

Il mito del "corpo miracolosamente incorrotto" è sempre stato associato  a persone  che 

LA STESSA ISTITUZIONE ha stabilito come "santi" o "beati", secondo un principio NON BIBLICO.

Bernadette Soubirous morì all'età di 35 anni, il 16 aprile 1879.

Dopo la sepoltura, il corpo venne esumato il 22 settembre 1909 e apparve ben corservato.

Si parlò subito  di "corpo incorrotto", di "prodigio divino".

I dottori Jourdan, David e Comte, incaricati delle riesumazioni, non parlarono invece MAI di "miracoli",

 rilevarono e documentarono  invece la presenza di

 "charbon que l'on a retrouvé en assez grande quantité dans le cercueil"

 ("carbone che è stato ritrovato nella bara in quantità abbastanza grande");

 nel suo rapporto, il dr. Comte riferisce

 «d'une couche assez notable de sels»

 ("uno strato di sali abbastanza rilevante").

Tutti questi elementi dicono chiaramente che il corpo di Bernadette è stato sottoposto,

 prima della sepoltura, a PRECISE PRATICHE  DI MUMMIFICAZIONE,

conosciute da tempi antichissimi e utilizzate anche nell'antico Egitto.

 Una seconda esumazione avvenne il 3 aprile 1919, e il corpo mostrò moltissimi segni di decomposizione,

 in particolare, la relazione del dr. Comte, ripubblicata nel 1928 sul Bulletin de l'Association Médicale de N.-D. de Lourdes

 specificava che:

 "il cranio è coperto da alcuni capelli corti. Le parti molli del naso sono parzialmente distrutte"

Ecco dunque che del mito della "santa miracolosamente incorrotta" rimanga solo

 un cadavere imbalsamato e putrefatto.

Una TERZA esumazione viene realizzata nel 1925,  in vista dell' ESPOSIZIONE.

Il cadavere, seppure imbalsamato, è ormai quasi totalmente decomposto, è necessario intervenire nuovamente.

Il VISO e le MANI vengono dunque COPERTE DA UNA MASCHERA DI CERA COLORATA, abilmente modellata.

Il 3 agosto 1925, il corpo fatto passare per "miracolosamente incorrotto", viene dunque posto

in un sarcofago di vetro nella cappella del convento di San Gildard a Nevers ed

ESPOSTO ALLA VENERAZIONE DEI FEDELI che arrivano subito curiosi.

Oggi i "fedeli" guardano dunque una sorta di bambola-cadavere e riescono anche a VENERARE questa oscenità.

Sotto: Bernadette, defunta, ancora con il suo ROSARIO:

La chiesa cattolica-romana si è dunque resa colpevole di una nuova, oscena ABOMINAZIONE,

la CATENA DEL ROSARIO stringe ancora le MANI del cadavere.

Conservare i CADAVERI e ESPORLI ALLA VENERAZIONE, al CULTO dei "fedeli" è una ABOMINAZIONE GRAVISSIMA.

"la bella ADDORMENTATA nel bosco" ...

Il 2 giugno 1925 papa Pio XI dichiara Bernardette, "beata" e

l'8 dicembre 1933 pronuncia solennemente la formula della canonizzazione.

BERNADETTE è ora chiamata "SANTA", dai cattolici-romani e i pellegrini LA PREGANO, le chiedono di "intercedere".

- MIRACOLI, GUARIGIONI, ROSE E FIORI -  IL MONDO DELLE FAVOLE -

Il business di Lourdes è immenso e moltissimi  siti pubblicizzano con grandi fanfare le testimonianze di persone che affermano di essere

"miracolosamente guarite", le "meravigliosi conversioni" o la "grande bontà" delle persone e dei volontari che aiutano il prossimo.

 Altre notizie, meno gradevoli, passano invece sotto silenzio, non fanno troppo bene al turismo:


"GLI IDOLATRI NON EREDITERANNO IL REGNO DEI CIELI".

- 2011 - I PELLEGRINI MINACCIATI DA GRANDI MASSI -

Il grande circo  non vuole davvero riflettere, lo spettacolo osceno deve continuare e vengono spesi

oltre 60.000 EURO per mettere in sicurezza dei grandi MACIGNI che si trovano proprio

SOPRA LA STATUA, rischiando di crollare sui pellegrini.

- OTTOBRE 2012: LOURDES ALLAGATA -

Nell'ottobre del 2012 Lourdes è allagata e la GROTTA delle apparizioni finisce SOTTO IL FANGO,

ritornando un po' alla sua origine.

fonte: http://www.20minutes.fr/societe/diaporama-78-photo-715051-24-heures-images

Moltissimi pellegrini vengono evaquati, il SANTUARIO viene chiuso, i BAZAR di souvenir vengono spazzati via.

Passata l'emergenza... tutto ritorna come sempre. I negozi pieni di STATUINE riaprono e

MILIONI di "fedeli" RICOMINCIANO SUBITO a recarsi in pellegrinaggio a Lourdes.

"IO SONO IL SIGNORE,

questo è il mio nome;

"IO NON DARO' LA MIA GLORIA A NESSUN ALTRO,

 NE' LA LODE CHE MI SPETTA AGLI IDOLI"

- Isaia 42:8 -

- GIUGNO 2013: LOURDES NUOVAMENTE ALLAGATA -

Nel giugno 2013 la "grotta delle apparizioni", l'antica "grotta dei maiali" è DI NUOVO SOTTO IL FANGO,

 1,40 metri di acqua esce dagli argini del  fiume della Gave de Pau e travolge ogni cosa.

Ritorna alla mente l'incubo di appena qualche mese prima ma questa volta è ancora più grave.




"e il resto degli uomini che non furono uccisi da questi flagelli,

non si RAVVIDERO dalle OPERE DELLE LORO MANI,

non cessarono di RENDERE CULTO AI DEMONI E AGLI IDOLI

D'ORO, D'ARGENTO, DI BRONZO, DI PIETRA e DI LEGNO

che non possone né vedere né udire, né camminare"

- Apocalisse 9,20 -


 

ritorna a "REGINA DEI CIELI HOME"

oppure

RITORNA AD ALARMA HOME