- LA BESTIA SALE DALL'ABISSO -

 - approfondimenti - propaganda -

- IL SIGNORE DEGLI ANELLI -

- GANDALF SALE DALL'ABISSO -

Il Signore degli anelli (Saturno) è un racconto fantasy scritto da Tolkien.

Questo scrittore cattolico-romano era totalmente devoto alla Trinità dei pagani.

Tutta la mitologia nordica è centrata sul culto antico della Trinità.

Il grande "sole nero" rappresentato dal simbolo della Sig Rvne, il "dio sole supremo" era adorato come dio-Trino:

- IL SUPREMO PADRE ODINO -

- IL FURENTE FIGLIO GUERRIERO  THOR -

- FREYA -

Tolkien era devoto ad un sedicente "santo padre" seduto a Roma,

ad un "Gesù-Ostia-seconda persona" e ad una presunta "regina dei cieli".

Le simbologie esposte dalla Chiesa Cattolica e dalla Massoneria

sono del tutto identiche agli antichi simulacri associati alla Trinità Nordica.

- GANDALF - ODINO -

Tolkien disse chiaramente di aver preso ispirazione dal "pastore errante " Odino per creare il suo Gandalf.

Questro non deve stupire perché Odino era proprio il "grande padre della Trinità nordica".

Odino è la divinità principale della religione e della mitologia germanica.

Odino era noto anche come Wotan, Wodan. Wotan è associato alla parola germanica

 ACQUA

Wotan era infatti il "dio del pozzo" o "dio del grande abisso".

"LA M E' IL SIMBOLO DELL'ACQUA, E' IL GRANDE ABISSO PRIMORDIALE"

- H. P. Blavatsky -

Sotto: STEMMA PAPALE di Karol Wojtyla:

 Odino era "il Grande Occhio".

 - capitolo -

"IN THE COUNTRY OF THE BLIND THE ONE-EYED MAN IS KING"

Odino è l'antico "grande padre Wotan", il "padre errante" che ha

"donato il suo occhio per ricevere la conoscenza completa".

Da quella mutilazione derivano gli epiteti di Bileygr ("guercio") e Báleygr

occhio fiammeggiante

Sotto: Film Vikings:



Lo Ierofante Odino portava il Saturno.

Odin era adorato dai pagani come il

GRANDE PADRE

Il cornuto padre dei cornuti.

Sotto: la figura di ODINO durante la canonizzazione di Karol Wojtyla:
Sotto: immagine artistica, Marco Vuyet

 - IL MAGO CHE APRE LE PORTE SACRE -

 Gandalf è "colui che apre la sacra e terribile porta".

Sotto: la CROCE DI BAPHOMET:

La "porta con sette stelle" disegnata da Tolkien corrisponde precisamente alla "porta alchemica",

alle Tre Colonne della Massoneria,

Il "grande arco reale".

"E' L'ALBERO DELLA VITA CABALISTICO,

DAL QUALE TUTTE LE COSE DIPENDONO.

Vi è una considerevole analogia tra questo e l'ALBERO YGGDRASIL degli scandinavi"


Sotto: tavola del "sogno di don Bosco":

"IL PAPA, SUPERANDO OGNI OSTACOLO, GUIDA LA NAVE

IN MEZZO ALLE DUE COLONNE,

quindi con una catenella che pende dalla prora la lega a un'ancora della colonna su cui sta l'

OSTIA

 e con un'altra catenella che pende a poppa la lega dalla parte opposta a un'altra

ancora che pende dalla colonna su cui è collocata la

VERGINE IMMACOLATA"

- Don Bosco - 30 maggio 1862 -

- IL MAGO COL BASTONE - LA LANCIA -

Tolkien descrive il Gandalf come un "mago potente".

Come ogni Magvs anche Gandalf è strettamente legato al suo

 "bastone pastorale", il "bastone del serpente", vera fonte del suo potere ridicolo.


 "Quindi il Signore mi disse:

 "PRENDITI GLI ATTREZZI DI UN PASTORE INSENSATO

 poiché ecco, io susciterò nel paese un pastore,

che non avrà cura di quelle che si perdono, non cercherà le disperse, non curerà le malate,

non nutrirà le affamate; mangerà invece le carni delle più grasse e strapperà loro perfino le unghie"

 - Zaccaria 11,5 -

Questo strumento magico è indispensabile al Mystagogo.

 
Sotto: Tarocchi della spirale mistica - Giovanni Paolo II:

Nella mitologia norrena questo "pastorale" è in realtà una Lancia con la quale "il dio cornuto" ha potuto

 "TRAFIGGERE IL SUPREMO AVVERSARIO"

Questo bastone contiene infatti i resti della Lancia Gungnir, la "lancia maledetta",

solo a pochi Iniziati viene rivelato Chi ha potuto "trafiggere" realmente questo attrezzo di morte.

 Con questa Lancia Odino ha sempre vinto le sue battaglie e con questa Lancia dovrà combattere

anche la "grande guerra finale", quando arriverà quello che viene chiamato 

RAGNAROCK:

LO SCONTRO FINALE.

Tutti i pagani del mondo attendono questa battaglia finale e credono stupidamente

di poterla vincere assieme al loro "grande condottiero".

Tutte queste persone, tutti i traditori, i cornuti, vanno alla rovina.

- GANDALF IL PORTATORE DI LUCE - IL LUCIFERO -

Con il suo Bastone Magico Gandalf diventa il "portatore di luce", il  Lvx Fero

che guida i suoi Caproni nel momento più buio della vicenda.


Sotto: SATURNUS con l'ESAGRAMMA sopra la testa:

Gandalf è colui che scende nelle profonde miniere di Moria.


 


Gandalf è "il faro illuminante" e "porta la fiamma", il Prometeo.

Gandalf viene sempre presentato come un "pastore per tutti", una

 "guida che illumina la strada" e "rischiara il cammino" dei disperati.

Sotto: http://www.sanpietrodellaienca.org/la-scultura-di-giovanni-paolo-ii.html


- GANDALF CADE NELL'ABISSO -

Nel libro "Il Signore degli anelli", il "grande mago" precipita in un profondo, infinito abisso.

Sotto: frame dal film di Peter Jackson:

Questo passaggio del libro (e del film di Jackson) ha commosso milioni di persone in tutto il mondo.

 Il racconto è toccante ed il lettore instupidito si sente "orfano" dell'amato "pastore vagabondo".

 "LA BESTIA CHE HAI VISTO ERA MA NON E' PIU'"

- Apocalisse 17,8 -

Il vecchissimo Galdalf precipita nel pozzo più profondo di tutti, in compagnia del

DEMONE BALROG

Il vecchio Galdalf scala poi tutta la montagna e dopo aver "sconfitto il mostro" chiude gli occhi.

Nel film di Jackson l'inquadratura stringe sull'

OCCHIO SINISTRO

- GANDALF SALE DALL'ABISSO -

Nel momento più buio della vicenda, quando tutta la "terra di mezzo" è nel caos più totale,

nelle pestilenze e nella guerra

IL MAGO CHE ERA E NON E' PIU' RIAPPARE DI NUOVO

per preparare tutti alla "grande battaglia finale".

Il Mago è salito dall'abisso ed è vivo, nuovamente.

 

 "LA BESTIA CHE HAI VISTA ERA, NON E' PIU',

SALIRA' DALL'ABISSO MA PER ANDARE IN PERDIZIONE.

Gli abitanti della terra, i cui nomi non sono stati scritti nel libro della vita fin dalla creazione del mondo,

 si meraviglieranno vedendo la bestia era e non è più, 

MA RIAPPARIRA'"

- Apocalisse 17,8 -

- IL MAGO TRASFIGURATO - GANDALF IL BIANCO -

"oserei dire che era un angelo incarnato"

 - Il Signore degli Anelli -

Tolkien descrive il "mago" come un "angelo incarnato".

Sotto: http://www.sanpietrodellaienca.org/la-scultura-di-giovanni-paolo-ii.html

Il Mago è però ora completamente trasfigurato, è visibilmente ringiovanito.

Il Mago è diventato potentissimo, è diventato il "bianco", il "grande mago bianco":

Sotto: Karol Wojtyla sul MONTE BIANCO, Valle d'Aosta:

- GANDALF E LA POTENTE REGINA BIANCA -

Gandalf è legatissimo ad una potentissima regina, la grande maga degli Elfi, la dama bianca.

Questa "regina" rappresenta la terza figura della Trinità nordica, il "divino femminile", la Freya.






Il destino del pastore errante e quello della regina sono intrecciati.


La "grande regina" lo ha sempre guidato e consigliato come un mentore.

La "grande regina" lo ha sempre protetto come un

 FIGLIO PRIMOGENITO

La "grande regina" ha salvato Gandalf, ha sanato le ferite del Mago.



- LA STELLA DEL VESPRO -

- GANDALF SUL CAVALLO BIANCO -

"Quando l'Agnello sciolse il primo dei sette sigilli, vidi e udii il primo dei quattro esseri viventi ch

e gridava come con voce di tuono: «Vieni».

 Ed ecco mi apparve un CAVALLO BIANCO e colui che lo cavalcava aveva un arco,

gli fu data una corona e poi egli uscì vittorioso per vincere ancora"

- Apocalisse 6,1 -

Il Mago Bianco cavalca il suo potente destriero (patetica caricatura del Re dei re)

 Ombromanto come Odino cavalca il bianco Sleipnir, il "cavallo incantato".

- LA SECONDA PERSONA DELLA TRINITÀ NORDICA -

"VIDI POI SALIRE DALLA TERRA UN'ALTRA BESTIA CHE AVEVA DUE CORNA,

SIMILI A QUELLE DI UN AGNELLO, CHE PERO' PARLAVA COME UN DRAGO

ESSA ESERCITA TUTTO IL POTERE DELLA PRIMA BESTIA IN SUA PRESENZA E

 COSTRINGE I SUOI ABITANTI AD ADORARE LA PRIMA BESTIA,

LA CUI FERITA MORTALE ERA GUARITA"

La seconda persona della Trinità Nordica è il furente Thor.

Thor, figlio di Odino, è il terrribile guerriero che esercita tutto il potere del padre.

Thor è il signore della guerra che ha il dominuio del Vril, custodisce i massimi

 SEGRETI DELLA GUERRA

Thor brandisce l'arma degli dèi con la quale può scatenare il fulmine e la tempesta contro i suoi nemici.

"OPERAVA GRANDI PRODIGI, FINO A FAR SCENDERE FUOCO

 DAL CIELO SULLA TERRA DAVANTI AGLI UOMINI"

- Apocalisse 13 -

"TUBAL-CAIN (o Thubal-Cain) E' UN TERMINE USATO NEL GRADO DI

MAESTRO MASSONE

nel rituale e nelle cerimonie della Frammassoneria.

TUBALCAIN O VULCAIN E' COLUI CHE FORGIA LE ARMI PER GLI DEI ED EQUIVALE,

NELLA FILOSOFIA INDU' A VISHVAKARNAN.

I MASSONI LO HANNO ASSUNTO A RAPPRESENTARE

IL PRIMO LATO DEL TRIANGOLO,

emblema del grado di apprendista, legato al regno minerale.

IL DIO VULCANO VIENE RAPPRESENTATO CON BRACCIO TESO

A BATTERE IL FERRO SU DI UN INCUDINE, SIMBOLO DI LAVORO E PRODUTTIVITA'"

- La DOTTRINA SEGRETA -

- IL RITORNO DEL RE -

- REX SUM EGO -

Programmazione predittiva, dopo "le torri" c'é "il ritorno del re".

"IL MAHDI, SOLO LUI INDICHERA' IL VERO MESSIA"

 Gandalf il Mago non agisce da solo, è accompagnato infatti da un Ramingo

colui che è destinato a diventare re, l'erede al trono.

"IL GRANDE MONARCA REGNERA' SOVRANO NELLE QUESTIONI TEMPORALI.

NELLO STESSO TEMPO IL PAPA REGNERA' SOVRANO NELLE QUESTIONI SPIRITUALI"

- profezia cattolico-romana e NON BIBLICA - XVII secolo, Bartolomeo Holzh -

 L'Icona è ovviamente quella classica e da tutti conosciuta, ripetuta fino alla nausea.

- ARAGORN E LA SPADA -

 Aragorn è il "destinato", il solo che può portare la spada spzzata e riforgiata.



"IL QUINTO PERIODO DELLA CHIESA TERMINERA' CON L'ARRIVO DEL

PAPA SANTO E DEL POTENTE MONARCA

che è chiamato «Aiuto da Dio» perché ripristinerà ogni cosa"

- profezia cattolico-romana NON BIBLICA - Bartolomeo Holzhauser -

- IL RE TAUMATURGO -

Il "bellissimo re ramingo", con i suoi lunghi capelli, affascina ovviamente ogni donna.

"Non è forse la natura stessa a insegnarci che è

INDECOROSO PER L'UOMO LASCIARSI CRESCERE I CAPELLI

mentre è una gloria per la donna lasciarseli crescere?"

- (1 Cor 11,14) -

Sotto: Knight Templar- Rivista massonica - Febbraio 2011:

Il Ramingo non è solo un grande guerriero ma è anche un Mago-Taumaturgo in grado di curare.

"(La SECONDA BESTIA) OPERAVA GRANDI PRODIGI,

FINO A FAR SCENDERE FUOCO DAL CIELO SULLA TERRA DAVANTI AGLI UOMINI"

- Apocalisse 13 -

Sarà proprio il grande Mago bianco ad indicare e coronare il guerriero, cosiddetto "legittimo re".

"VERRA' A ROMA E IL PONTEFICE LO INCORONERA' E

DICHIARERA' CHE EGLI  E' IL LEGITTIMO

 IMPERATORE DEI ROMANI"

- "profezia" cattolico-romana e NON BIBLICA - XVIII secolo, profezia di un padre cappuccino -


- LA GRANDE GUERRA FINALE -

Il Mago ed il guerriero dovranno infatti preparare i

RE DELLA TERRA DI MEZZO

 per le ultime battaglie, fino allo scontro finale contro le presunte "forze del male".


Il portatore di luce dovrà infatti gettarsi contro "il buio".

Il pastore errante ed il guerriero che esercita il potere sono riusciti a

RADUNARE MOLTI RE DELLA TERRA DI MEZZO

con i loro eserciti per muovere guerra alle "forze del male" nello

SCONTRO FINALE

"E VIDI LA BESTIA E I RE DELLA TERRA E I LORO ESERCITI RADUNATI PER FAR GUERRA A

COLUI CHE ERA SUL CAVALLO E AL SUO ESERCITO"

 - Apocalisse 19,19 -

Dobbiamo davvero stare molto attenti a queste favole perchè questi racconti,

questi film possono condizionare profondamente il lettore-spettatore e possono agire come un

INCANTESIMO

La saga del "signore degli anelli" è diventata famosa in tutto il mondo ed è ancora oggi

 uno dei testi più letti al mondo, tutto questo può essere molto pericoloso se

non si riesce a separare la realtà dalle favole.

 "MA LA BESTIA FU PRESA, E CON LEI FU PRESO IL FALSO PROFETA

CHE AVEVA FATTO PRODIGI DAVANTI A LEI,

CON I QUALI AVEVA SEDOTTO QUELLI CHE AVEVANO PRESO IL

MARCHIO DELLA BESTIA E QUELLI CHE ADORAVANO LA SUA IMMAGINE.

TUTTI E DUE FURONO GETTATI VIVI NELLO STAGNO ARDENTE DI FUOCO E ZOLFO.

IL RIMANENTE FU UCCISO CON LA SPADA CHE USCIVA DALLA BOCCA DI

COLUI CHE ERA SUL CAVALLO E

TUTTI GLI UCCELLI SI SAZIATONO DELLE LORO CARNI"

- Apocalisse 19,20 -



RITORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE