- I GIGANTI - NEPHILIM -

"In quel tempo c’erano sulla terra 

I GIGANTI (NEPHILIM),

 e ci furono anche in seguito, quando i

FIGLI DI DIO

si unirono alle figlie degli uomini, ed ebbero da loro dei figli.

Questi sono gli uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati famosi"

 - Genesi 6:4 -

- GIOVANNI PAOLO II IL GRANDE -

Sotto: tratto da "GIULIANO L'APOSTATA" di Dmitrij Sergeevič Merežkovskij:


"Questi sono gli uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati

FAMOSI"

 - Genesi 6:4 -

Il nostro mondo moderno è pieno di "miti" del cinema, dello sport, della televisioni.

Il mondo celebre questa "stelle", questi IDOLI come

GRANDI o GIGANTI.

ALESSANDRO IL GRANDE, COSTANTINO IL GRANDE, CARLO MAGNO IL GRANDE,

GIOVANNI PAOLO II IL GRANDE





















Sotto: L'OSSERVATORE ROMANO -





- NIMROD IL GIGANTE -

- NIMROD IL RIBELLE CONTRO DIO -

"Questi sono gli uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati famosi"

 - Genesi 6:4 -

Le leggende, i racconti popolari, i miti, sono pieni di divinità, semi-dèi, eroi che il mondo ha esaltato e celebrato.

La Bibbia parla di "uomini famosi" ma

questi "EROI" vengono spesso descritti come RIBELLI in OPPOSIZIONE a DIO.

Il RIBELLE più significativo e famoso è certamente 

NIMROD

NIMROD è certo il SIMBOLO ed il MODELLO di "UOMO FAMOSO".

Molte tradizioni e racconti descrivono NIMROD come un GIGANTE.

Sotto: GILGAMESH con un LEONE:

NIMROD IL PADRE, NIMROD IL FORTE, NIMROD il CORNO.

Il FONDATORE del PRIMO REGNO TERRENO instaurato DOPO IL DILUVIO.

"Il PRINCIPIO del suo regno fu BABEL"

 - (Genesi 10:10) -

Sotto: il FLEUR DE LIS BABILONESE:





- NIMROD IL RIBELLE - IL GRANDE CACCIATORE

 - LUDOVICVS - VALENTINO -

NIMROD è il GRANDE CACCIATORE, il LUPERCO.

NIMROD il VALENTINO, diminutivo di Valente, che deriva dal latino Valeo che significa forte, valoroso,

 vigoroso, sano, valente.

NIMROD-GILGAMESH era il  CUORE IMPAVIDO.

Il CUORE DI NIMROD è ancora oggi celebrato nelle celebre "festa del cuore" del 14 febbraio.



Nel mito dell'"EPOPEA DI GILGAMESH" il conquistatore diventa un grande alleto di  ENKIDU.

Il termine "cacciatore" lo descriveva come un grande conquistatore.

NIMROD era soprattutto "cacciatore di uomini", "conquistatore di uomini", il LUDOVICVS,

 il "VALENTE IN BATTAGLIA".




Gli scritti rabbinici fanno derivare il nome NIMROD dal verbo ebraico maràdh, che significa “ribellarsi” .

"Cush generò NIMROD, che cominciò ad essere un UOMO POTENTE sulla terra.

Egli fu un POTENTE CACCIATORE DAVANTI ALL'ATERNO;

 perciò si dice: "COME NIMROD, IL POTENTE CACCIATORE DAVANTI ALL'ETERNO"

 - NIMROD IL GRANDE PATRIARCA DI BABILONIA -

 - NIMROD IL GRANDE PATRIARCA DELLA MASSONERIA -

"The legend of the Craft in the Old Constitutions refers to

NIMROD as THE FOUNDERS OF MASONRY"

- Encyclopedia of Freemasonry -

NIMROD è considerato come il fondatore, il PATRIARCA DEI MURATORI o MASSONI.

Sotto: Karol Wojtyla con la TRIPLICE CROCE PATRIARCALE:

"Il PRINCIPIO del suo regno fu BABEL"

 - (Genesi 10:10) -

L'inizio del suo regno fu Babel, Erek, Akkad e Kalmeh nel paese di Scinar.

NIMROD edificò otto città, e conquistò ampia parte della terra, dominandole come unico 

PADRE-PADRONE, CAPO-TIRANNO, GRANDE MONARCA.

- BAAL - IL SIGNORE -

NIMROD era il BAAL, il "signore" di tutta la terra.


La torre di Babele e la relativa città sorsero per un progetto megalomane:

 “Venite, costruiamoci una città e una torre la cui cima giunga fino al cielo; acquistiamoci fama,

affinché non siamo dispersi sulla faccia di tutta la terra”

- (Gn 11:4) -

Questa TORRE rappresentò la prima forma di

"GOVERNO MONDIALE", gli uomini errano "tutti uniti" sotto il grande leader.

L'IMPERO Babilonese ha rappresentato

CHIARAMENTE il PRIMO TENTATIVO di DOMINIO sul genere umano dopo il diluvio,

la TORRE DI BABELE era il SIMBOLO PERFETTO di questo orgoglio e di questa sfida CONTRO DIO.

L'IMPERO BABILONESE è infatti la PRIMA BESTIA vista dal profeta Daniele,

LA TESTA D'ORO.

BABILONIAIA, di fatto, il primo REGNO UMANO in antitesi col VERO DIO, dopo il DILUVIO.

Questa TORRE era anche un simbolo della "divinizzazione dell'uomo",

dell'uomo che si "INNALZA FINO AL CIELO per farsi COME DIO.

Oggi questo SIMBOLO è rappresentato dal progetto del

 TERZO TEMPIO.

La MASSONERIA INTERNAZIONALE, tutte le società occulte del mondo hanno infatti

UN SOLO PROGETTO, UN SOLO OBIETTIVO,

COMPLETARE la "GRANDE OPERA" di NIMROD, la TORRE BABILONESE.

Questa è la GRANDE OPERA e il tempio materiale è solo il simbolo della ricostruzione dell'

UOMO-DIO, il MASSONE, la "pietra perfettamente levigata".


La vicenda di NIMROD e della Torre di Babele appare in numerosi testi di moltissime antiche culture,

incluse l'ebraica, l'islamica, la greca... è importantissima nella KABBALAH. La  storia del

"GRANDE RIBELLE NIMROD" è

praticamente identica all'

EPOPEA DI GILGAMESH.

NIMROD è la figura più importante della MASSONERIA, è da sempre considerato come il

"GRANDE PADRE DORMIENTE", l'OSIRIDE che dovrà "TORNARE A REGNARE" sul mondo intero.

BAAL, conosciuto dai FRIGI come SABAZIO, il "DIO SOLE".

"OSIRIS, IL GRANDE PADRE INCARNATO IN TERRA

- "maestro" massone Albert Pike -

- LA TRIADE MISTERICA BABILONESE -

Successore di CUSH, NIMROD (conosciuto anche come NINUS)

SPOSO' LA SUA STESSA MADRE, LA PROSTITUTA SEMIRAMIDE.

Il GRANDE PADRE NIMROD e la PROSTITUTA SEMIRAMIDE, conosciuta come la REGINA DEI CIELI

si fecero ADORARE COME DEI e regnarono spietatamente sul loro regno.

Alla morte di NIMROD la PROSTITUTA REGINA giurò vendetta e dichiarò che

NIMROD era rinato nel TAMMUZ, il  DIO-SOLE, un figlio illegittimo.

NIMROD doveva essere adorato nell'ALBERO SACRO (che ancora oggi viene innalzato nelle feste del natale).

Il GRANDE PADRE NIMROD, la PROSTITUTA SEMIRAMIDE e

 il FIGLIO UOMO-DIO TAMMUZ formano la TRIADE MISTERICA:

SEMIRAMIS - TAMMUZ - NIMROD.

In Egitto

ISIS LUCIFERA - HORUS - SERAPIs (OSIRIS).

I - H - S

Queste tre false divinità sono anche celebrate nelle

TRE COLONNE DELLA FEDE CATTOLICO-ROMANA:

- IL DIO SOLE (TAMMUZ) - IL PADFRE - LA MADRE REGINA DEI CIELI -



E

NIMROD-BAAL è sempre stato adorato e conosciuto come 

"IL GRANDE PADRE DI TUTTI".





Sotto: IOANNES PAVLO SECVNDVS con il SATURNO:

- GLI ANGELI CADUTI E I NEPHILIM -

"Quando gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla faccia della terra e furono loro nate delle figlie,

 avvenne che i

FIGLI DI DIO

 videro che le figlie degli uomini erano belle e presero per mogli quelle che si scelsero fra tutte"

- Genesi 6:2 - (Riveduta) -

Sotto: Ron Mueck:

Oggi moltissimi "esperti" indiscutibilmente legati alla massoneria, allo gnosticismo e alla new age

stanno facendo di tutto per offrire ogni sorta di "spiegazione" a molti misteri dell'antichità ma

NEGANDO SEMPRE E COMUNQUE CHE DEGLI ANGELI ABBIANO

POTUTO ABBANDONARE LA LORO DIMORA PER MESCOLARSI CON LE DONNE.

Tutte queste persone sembrano unite da una sola idea:

 Dimostrare AD OGNI COSTO e CON OGNI MEZZO che la Bibbia racconta solo favole o che è

 stata sempre "mal compresa", "mal tradotta", "mal interpretata",

 bisogna dunque SEGUIRE LORO perché SOLO LORO possono "spiegarcela".

Questo è pericoloso perché non comprendere il PASSATO potrebbe portare ad essere ingannati sul FUTURO.

Coloro che negano l'intervento di ANGELI CADUTI

 negano anche l'esistenza della PROLE da questi generata,

 i cosiddetti NEPHILIM, i GIGANTI.

Si sono fatte parecchie supposizioni su chi fossero questi misteriosi

"FIGLI DI DIO" e sui "NEPHILIM",

i figli che essi ebbero con le "figlie degli uomini".

Le tre tesi principali sull’identità di questi "FIGLI DI DIO" sono:

1 - I "FIGLI DI DIO" citati in Genesi erano ANGELI che abbandonarono la loro

 dimora per unirsi con donne della terra, commettendo una colpa gravissima.

 2 - I "FIGLI DI DIO" erano solo dei potenti sovrani umani, dei giudici importanti.

3 - I "FIGLI DI DIO" erano i discendenti di Set che si sposarono con discendenti malvagi di Caino.

Proviamo ad analizzare le tre possibilità.

Sotto: "THE AWAKENING", il risveglio del GIGANTE:

La grandissima debolezza delle tesi (2) e (3) è che il fatto che dei normali maschi umani che sposino delle normali femmine umane

 non spiega minimamente una discendenza di

"uomini potenti che, fin dai tempi antichi, sono stati famosi".

Per quale misterioso motivo proprio QUESTI figli dovrebbero essere particolarmente famosi?

Per quale motivo la Bibbia dovrebbe ripetere che degli uomini si sono accoppiati con donne

 subito dopo aver detto che:

"Or quando gli uomini cominciarono a moltiplicare sulla faccia della terra e

furon loro nate delle figliuole, avvenne che..."

 E' invece molto logico che degli ANGELI abbiano potuto apprezzare la bellezza delle donne SOLO DOPO

che gli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla terra.

Per quale ragione la Bibbia dovrebbe sottolineare che degli uomini si sono accoppiati

con donne e che da questa unione sono nati dei figli?

Se invece i FIGLI DI DIO erano ANGELI che si unirono con donne e da questa unione vennero

 partoriti dei GIGANTI che divennero poi famosi allora sarebbe

molto logico che la Bibbia SOTTOLINEI questo fatto perchè sarebbe molto importante e grave.

 - FIGLI DI DIO -

"Un giorno,

I FIGLI DI DIO

andarono a presentarsi davanti al Signore e anche satana andò in mezzo a loro"

 - Giobbe 1:6 -

In questo passo si parla chiaramente di ANGELI e questi vengono chiamati "FIGLI DI DIO".

La tesi 1 è coerente con quanto scrive la Bibbia perchè

l'espressione "FIGLI DI DIO" è associata molte volte agli ANGELI.

 - ANGELI CHE HANNO ABBANDONATO LA LORO DIMORA -

La Bibbia può essere compresa quando viene letta tutta,

 in Giuda leggiamo un passo molto significativo:

"Egli ha pure custodito nelle tenebre e in catene eterne,

 per il gran giorno del giudizio,

GLI ANGELI CHE NON CONSERVARONO LA LORO DIGNITA' E

ABBANDONARONO LA LORO DIMORA"

- Giuda 6 - (Nuova Riveduta) -

 Chi sono mai questi "ANGELI CHE NON CONSERVARONO LA LORO DIMORA"?

Chi sono mai questi "ANGELI CHE NON CONSERVARONO LA LORO DIGNITA'", il loro stato primigenio?

Anche Pietro ci ricorda la stessa cosa:

  "Dio infatti non risparmiò

GLI ANGELI CHE AVEVANO PECCATO,

ma li inabissò, confinandoli in antri tenebrosi per esservi custoditi per il giudizio

 - 2 Pietro 2 -

Per quale MOTIVO questi ANGELI sono conservati in "CATENE ETERNE"?

Quale colpa gravissima hanno commesso questi ANGELI?

Questi ANGELI sono ACCUSATI CHIARAMENTE di avere abbandonato la loro dimora in cielo e

 la loro colpa è certo importante se Dio li ha destinati a "tenebre" e "catene eterne".

"GLI ANGELI

che non serbarono la loro dignità primiera, ma lasciarono la loro propria dimora.

 Allo stesso modo Sodoma e Gomorra e le città vicine,

che si abbandonarono,

COME LORO, ALLA FORNICAZIONE E AI VIZI CONTRO NATURA,

 sono date come esempio, portando la pena d’un fuoco eterno"

- Giuda 1:7

"Come Sodoma e Gomorra, e le città d'intorno,

AVENDO FORNICATO NELLA MEDESIMA MANIERA CHE COSTORO,

ed essendo andate dietro ad altra carne,

sono state proposte per esempio, portando la pena dell'eterno fuoco"

- Giuda 1:7 - Diodati -

In riferimento alle parole di Giuda non possiamo certo negare che egli dica che gli abitanti di Sodoma,

Gomorra e delle città vicine si

ABBANDONARONO ALLA FORNICAZIONE

COME FECERO GLI ANGELI (come LORO...)

"avvenne che i FIGLI DI DIO videro che le figlie degli uomini erano belle e

PRESERO PER MOGLI QUELLE CHE SI SCELSERO

- Genesi 6:2 - (Riveduta) -

"...quando i

FIGLI DI DIO SI UNIRONO ALLE FIGLIE DEGLI UOMINI ED EBBERO DA LORO DEI FIGLI"

 - Genesi 6:4 -

Come dovremmo INTERPRETARE queste parole:

"PRESERO PER MOGLI QUELLE CHE SI SCELSERO

"I FIGLI DI DIO SI UNIRONO ALLE FIGLIE DEGLI UOMINI"

Le "figlie degli uomini" vennero forse PRESE PER MOGLI in modo spirituale e platonico?

 L'UNIONE con queste donne è da considerarsi simbolica?

E' talmente "simbolica" che da questa UNIONE si "ebbero dei figli"... 

Coloro che NEGANO categoricamente l'unione carnale di angeli DECADUTI con donne ripetono che

"gli angeli non possono avere un corpo"

 e che non avrebbero dunque mai potuto accoppiarsi con donne umane.

E' certamente vero tutto questo?

Queste convinzioni derivano dalla Bibbia o forse da tradizioni umane che ci hanno sempre mostrato

 degli "ANGIOLETTI" evanescenti che svolazzano tra le nubi?

Non è certo facile pensare ad ANGELI decaduti che si accoppiano con donne se siamo stati abituati ad

 immaginette come queste fin dalla nostra infanzia:

Non è certo facile pensare che degli ANGELI CADUTI potessero FORNICARE

quando vediamo teneri putti che cavalcano "innocenti stelline" (...)

Le BUGIE, le MENZOGNE e le FALSITA' che sono state insegnate per secoli a riguardo degli ANGELI

ormai non si contano davvero più.

Secoli di menzogne non possono non lasciare il segno ed è dunque sempre importantissimo

guardare alla Bibbia per VERIFICARE OGNI COSA.

La Bibbia ci dice davvero che Gli ANGELI non hanno un corpo o NON POSSONO manifestarsi in un corpo fisico e solido?

Gli ANGELI sono certamente creature spirituali (ebrei 1:14) ma questi possono

prendere la forma umana e interagire fisicamente con il mondo fisico perchè la Bibbia lo dice:

 "Mentre Giacobbe continuava il suo cammino,

 gli si fecero incontro degli ANGELi di Dio"

- Gen 32:1 -

 “Ma prima che si fossero coricati, gli uomini della città, i Sodomiti,

circondarono la casa: giovani e vecchi, la popolazione intera venuta da ogni lato.

 Chiamarono Lot e gli dissero:

"Dove sono quegli UOMINI che sono venuti da te questa notte? Falli uscire, perché vogliamo abusare di loro"

- Gen 19:4-5 -

I sodomiti non videro certo degli spiriti disincarnati, non videro dei fantasmi evanescenti...

I sodomiti parlano chiaramente di  “uomini” ma erano angeli come dice la Scrittura poco prima,

questo ci fa capire che gli ANGELI potevano benissimo mostrarsi come uomini corporei.

 I sodomiti desiderarono POSSEDERE FISICAMENTE questi ANGELI.

E’ anche scritto in Ebrei 13:2:

"Non dimenticate l'ospitalità; perché alcuni praticandola, senza saperlo,

 HANNO OSPITATO ANGELI"

- Ebrei 13:2 -

Questo passo fa comprendere che degli ANGELI vennero OSPITATI senza che nessuno li riconoscesse come tali,

 avevano dunque un corpo materiale.

Possiamo davvero noi, creature limitate e molto ignoranti, stabilire COSA un ANGELO possa fare e cosa no?

ATTENZIONE,

 non dobbiamo confondere gli

 "ANGELI CHE ABBANDONARONO LA LORO DIMORA"

con gli "ANGELI NEI CIELI" descritti da Matteo perché è evidente che gli ANGELI IN CIELO

non seguono affatto l'esempio depravato di coloro che

ABBANDONARONO la loro dignità.

Gli angeli descritti in Pietro 1:7 fecero chiaramente qualcosa di gravissimo e CONTRARIO al disegno di Dio,

gli angeli descritti in Pietro 1:7 fecero qualcosa che GLI ANGELI IN CIELO non fecero e non fanno.

E' INFATTI VERISSIMO CHE GLI ANGELI IN CIELO NON PRENDONO MOGLIE E MARITO e 

nostro Signore Gesù Cristo lo disse chiaramente.

Non dobbiamo neppure confondere gli angeli che fornicarono

con gli angeli che seguirono Satana perchè questi sono ancora liberi di agire nel mondo

 (cfr. Apoc. 12:7; 2 Cor. 12:7).

Gli angeli che lasciarono la loro dignità primiera e commisero fornicazione con le figlie degli uomini

 furono e sono tuttora custoditi nell'abisso in catene in attesa di essere giudicati,

 quindi non sono attualmente liberi di agire in questo mondo.

- ALCUNI TESTI EXTRA BIBLICI E ALTRE TESTIMONIANZE -

La Bibbia è perfetta e sufficiente ma, a titolo puramente nozionistico, possiamo ricordare

(anche a dimostrazione di come questa interpretazione fosse quella accettata dal mondo ebraico),

alcuni testi extra biblici:

IL LIBRO DEI GIUBILEI,

di cui alcune copie furono trovate a Qumram e che è citato da Paolo, Pietro e Giuda in alcuni brani e

 che potrebbe risalire al 100 a.C. ma secondo alcuni molto prima e che costituirebbe un commento alla Genesi; e

IL LIBRO DI ENOC

 risalente forse al IV secolo a.C., ma per alcuni molto più antico,

di cui il testo ritrovato in Etiopia è il meglio conservato:

“E quando i figli degli uomini cominciarono a moltiplicarsi sulla superficie della terra e

 furono loro nate delle figlie,

 avvenne che gli angeli di Dio le videro in un anno di questo giubileo, e si accorsero che erano belle a vedersi.

 E se ne scelsero alcune come mogli, e queste generarono loro dei figli,

e costoro furono I GIGANTI"

- (Libro dei Giubilei 5:1) -

"Dopo che i figli degli uomini si furono moltiplicati, nacquero loro in quel giorno belle e amabili figlie.

Ma quando gli angeli, i figli del cielo, le videro, furono presi dal desiderio per esse e parlarono fra loro:

 ‘Orsù, scegliamoci delle mogli tra le figlie degli uomini e generiamoci dei figli’.

Ma Semjasa, il loro capo, disse loro:‘Temo che se compirete una tale azione solo io

pagherò per questa grave colpa’.

Ma tutti gli risposero dicendo: ‘Tutti noi pronunceremo un unico giuramento e ci obbligheremo

 l’un l’altro con voti a non rinunciare a questo piano, ma a condurre a termine

 con determinazione questo impegno’.

E giurarono tutti assieme e si obbligarono l’uno con l’altro con voti. Erano in tutto duecento…” 

- (Libro Etiopico di Enoc 6:1-6) -

“Costoro e tutti gli altri con essi si presero delle mogli. Ciascuno di loro se ne

 scelse una e cominciarono a frequentarle e a contaminarsi con esse…”

- (Libro Etiopico di Enoc 7:1) -

“Molti angeli di Dio si unirono a donne e generarono figli orgogliosi, disprezzanti ogni virtù, 

pieni di fiducia nella propria potenza; le stesse cose che i Greci attribuiscono 

ai giganti sono tramandate a proposito di costoro”

- (Giuseppe Flavio – Antichità Giudaiche, Libro 1:73) -

Gli stessi testi specificano che gli angeli scesi sulla terra dopo aver violato la loro legge insegnarono

 agli uomini ogni sorta di ingiustizia e che i loro figli si diedero al peccato riempiendo la terra di malvagità.

 Dio, per questo, punì gli angeli rinchiudendoli in antri tenebrosi:

“(Dio) si adirò grandemente con gli angeli che aveva mandato sulla terra.

 E comandò di estirparli da ogni sovranità, e di legarli nelle profondità della terra,

 ed ecco: essi sono legati là, nel suo mezzo, e sono rimasti soli.”

- (Libro dei Giubilei 5:6) -

Questa ultima citazione tratta dal libro dei Giubilei, ampiamente diffuso al tempo degli apostoli,

 riecheggia nei suoi contenuti nel libro di Giuda.

 - MITI, LEGGENDE, EPOPEEE -

 Il racconto di "dèi" o "immortali" venuti dal cielo che si accoppiarono con donne mortali ed il racconto

di creature gigantesche, di eroi potenti ed altissimi è presente nelle culture di

TUTTO IL MONDO.

 Nei racconti pagani queste creature sono ovviamente spesso divinizzate e adorate.

- PER "CONCLUDERE"... -

La cristianità in genere ha sempre ritenuto che i "FIGLI DI DI DIO" descritti in Genesi erano ANGELI.

La stragrande maggioranza degli antichi interpreti ebrei hanno sostenuto che

 i "FIGLI DI DI DIO" descritti in Genesi erano ANGELI.

Molti scritti apocrifi e pseudoepigrafi sono unanimi nel sostenere questa stessa tesi.

Tradizioni, miti, leggende, epopee presenti nelle culture di tutto il mondo sembrano condurre nella stessa direzione.

Possiamo dunque ragionevolmente e pacamente dire che probabilmente:

- degli esseri ANGELICI scesero in tempi remoti sulla terra e si unirono con le donne.

- Questi ANGELI ebbero dei figli che furono i giganti di cui parlano le antiche cronache e le leggende di tutto il mondo.

-  Questi ANGELI furono puniti da Dio per la loro ribellione e rinchiusi nelle tenebre nell’attesa del giudizio finale. 

- Questi angeli non sono gli angeli di Satana. I primi sono tutt’ora prigionieri e in catene, gli altri no.

Tutto questo  non chiude certamente il dibattito (il famoso "discutere del sesso degli angeli"), dobbiamo avere umiltà,

 tuttavia, la tesi secondo cui Genesi 6:1-4 parli di angeli caduti che

si accoppiarono con femmine umane ha forti basi contestuali, grammaticali e storiche.

- I NEPHILIM -

c'erano sulla terra i NEPHILIM a quei tempi, e anche dopo,

quando i figli di DIO si univano alle figlie degli UOMINI e

queste partorivano loro dei figli:

sono QUESTI gli eroi dell'antichità, uomini famosi

- Genesi 6,4 -

Le domande sui "FIGLI DI DIO" sono ovviamente strettamente relazionate ai NEPHILIM.

Chi sono questi NEPHILIM, cosa dice la Bibbia?

La radice più accreditata per la parola "NEPHILIM" è l'aramaica "NAPHIL" che significa letteralmente

 "GIGANTI".

"Dall'accampamento dei Filistei uscì

UN CAMPIONE CHIAMATO GOLIA, DI GAT,

ERA ALTO SEI CUBITI E UN PALMO,

aveva in testa un elmo di bronzo ed era rivestito di una corazza a piastre,

 il cui peso era di cinquemila sicli di bronzo.

  Portava alle gambe schinieri di bronzo e un giavellotto di bronzo tra le spalle.

 L'asta della sua lancia era come un subbio di tessitori e la lama dell'asta pesava seicento sicli di ferro"

 - Samuele 17,4 -

Sotto: tempio di Baal, Balbek e caramelle GOLIA:




Il dizionario di ebraico e aramaico Koehler & Baumgartner (considerato fra i più autorevoli) traduce chiaramente con

 "GIGANTI" 

citati anche in riferimento ai «primi abitanti della Palestina (Nm 13:33)»,

 cioè i figli di Anaq (gli ANAQIM), della "RAZZA DEI GIGANTI" (cfr. Gios 15:13-14).

Il dizionario suggerisce anche definizioni come:

"MOSTRO", "BAMBINO DEFORME".

Le parole "mostro" e "bambino deforme" riportano allo stesso concetto,

 i GIGANTI erano creature mostruose e non certo delle "persone normalissime".

In Aramaico il sostantivo NAPHAL significa GIGANTE e la Settanta (traduzione greca della Bibbia ebraica)

traduce NEPHILIM con GIGANTES.

La traduzione "GIGANTI" è non solo sensata e corretta ma è anche la più logica quando inserita nel suo contesto.

Questa traduzione è stata pienamente accettata dalla maggioranza dei traduttori e dei dizionari, per secoli.

Sotto: Ron Mueck:

Molte "nuove spiegazioni" e "nuove traduzioni"

 sono invece state offerte in tempi molto recenti, leggiamone alcune:

- "I NEPHILIM SONO SOLO DEGLI ABORTI" -

Sfidando anche il buonsenso è stato suggerito da alcuni che con "NEPHILIM" si volesse indicare dei normalissimi

"BIMBI ABORTITI" ma tutto questo è RIDICOLO.

Nessuno avrebbe mai potuto raccontare di aver incontrato degli ABORTI VIVENTI:

"e vi abbiamo VISTO I NEPHILIM, figli di Anàq, della RAZZA DEI NEPHILIM"

- "I NEPHILIM SONO UOMINI IMMORALI" -

Lo scrittore DANIELE SALAMONE

pur citando come autorevole  il dizionario Koehler & Baumgartner che traduce "GIGANTI"

offre una sua personale traduzione:

"GLI IMMORALI".

L

Questa traduzione è certo molto strana perché proprio oggi

molti disinformatori, soprattutto telepredicatori americani e personaggi chiaramente legati alla

kabbalah, alla massoneria e alla new age stanno negando apertamente che i NEPHILIM

 potessero essere dei GIGANTI MOSTRUOSI nati dall'unione di ANGELI CADUTI e donne.

SALAMONE ha poi raccontato anche che:

 - L'incontro nell'aria dei cristiani con Gesù Cristo non è da intendersi in senso letterale.

"verremo insieme con loro rapiti sulle nuvole, a incontrare il Signore nell’aria; e

così saremo sempre col Signore.

 Consolatevi dunque gli uni gli altri con queste parole"

- (1 Tessalonicesi 4:16-18) -

 - La storia di GIONA nel pesce è solo un "racconto leggendario" e non deve essere inteso in senso letterale.

 - Satana non è una creatura reale e il nostro nemico, deve essere inteso solo come una "forza interna all'uomo".

 

 "Il GRANDE DRAGO, il SERPENTE ANTICO,

 colui che chiamiamo il DIAVOLO e SATANA e che seduce tutta la terra"

- Apocalisse 12,9 -

I NEPHILIM vengono descritti come NORMALISSIME PERSONE "molto importanti" o

delle NORMALISSIME PERSONE "molto immorali".

Davvero possiamo ricondurre tutto ad un semplice questione morale?

"il popolo che abita il paese è potente, le città sono

FORTIFICATE E GRANDISSIME,

 e vi abbiamo anche visto dei  FIGLI DI ANAQ  […]

 Il paese che abbiamo attraversato per esplorarlo è un paese che

DIVORA I SUOI ABITANTI,

 tutta la gente che vi abbiamo vista è gente di alta statura; e vi abbiamo (anche) visto i

NEPHILIM,

figli di Anàq, della

RAZZA DEI NEPHILIM.

Di fronte a loro ci pareva di essere cavallette; e tali sembravamo a loro"

- (Nm 13:28,32) -

In questo passo la parola "NEPHILIM" e la "RAZZA DEI NEPHILIM" è ASSOCIATA CHIARAMENTE

 a "GENTE DI ALTA STATURA" e per sottolineare questo si dice che di fronte a

questa "RAZZA DI NEPHILIM":

"ci pareva di essere cavallette; e tali sembravamo a loro"

DOMANDA: CHI è stato visto?

"vi abbiamo (anche) visto I NEPHILIM"

RISPOSTA: I NEPHILIM.

DOMANDA: Di fronte a CHI "pareva di essere cavallette" ?

"...della RAZZA DEI NEPHILIM.

DI FRONTE A LORO

 ci pareva di essere cavallette; e tali sembravamo A LORO"

- (Nm 13:28,32) -

RISPOSTA: di fronte ai NEPHILIM o a persone che vengono chiaramente associate

ai NEPHILIM in RELAZIONE ALLA GRANDE ALTEZZA.

“Perché OG, re di Basan, era rimasto l'ultimo superstite dei REFAIM,

Ecco, il suo letto

IL SUO LETTO MISURA NOVE CUBITI

secondo il cubito di un uomo"

- Deuteronomio 3,11 -

Queste non possono essere considerate fantasie, si tratta di MISURE e queste MISURE

DESCRIVONO CREATURE SPAVENTOSAMENTE GRANDI.

- "I NEPHILIM I CADUTI, "QUELLI CHE SONO SCESI" -

Con complicati ragionamenti il massone Zecharia Sitchin spiegherà a tutti che NEPHILM non deve essere tradotto co

 GIGANTI ma con "coloro che sono discesi".

Nelle sue elucubrazioni lo scrittore di fantascienza

finirà dunque per affermare che i FIGLI DI DIO e i NEPHILIM sono la stessa cosa e

 che questi non sarebbero altro che gli "ANNUNAKI", degli "extraterrestri scesi dal cielo".

Anche Daniele Salamone scriverà che i figli di Dio erano gli stessi Nephilim

(per completezza e correttezza è necessario ricordare che l'autore ha cambiato idea molte volte su

 questo argomento proponendo traduzioni e soluzioni molto diverse).

Published 20/11/2014 by Daniele Salamone:

- "I NEPHILIM SONO GIGANTI BUONI" -

Nel film "NOAH" la Bibbia viene COMPLETAMENTE CAPOVOLTA.

I GIGANTI vengono mostrati come amorevoli creature che aiutano Noè a costruire l'arca,

 l'ira di un Dio crudele e cinico metterà fine alle loro "buone opere"...

Anche la casa di produzione del massone WALT DISNE ci racconta di un "GRANDE GIGANTE BUONO" e "AMICO"...


Alcune pubblicità molto recenti mostrano dei simpaticissimi giganti che amano la terra e l'ecologia...


- MENTIRE SUL PASSATO, MENTIRE SUL FUTURO -

Perché molte persone negano categoricamente che degli ANGELI abbiano potuto "prendere moglie" e

 aver dato origine a dei GIGANTI?

Esiste una sorta di tabù sul sesso degli angeli o piuttosto esiste una potentissima PROPAGANDA ed una

 VOLONTA' PRECISA ED INSERITA IN UNA DETERMINATA AGENDA DI

NEGARE L'INTERVENTO DI ANGELI CADUTI nella storia umana?

La negazione del passato non potrebbe essere FUNZIONALE ad un devastante INGANNO FUTURO?

Questa SEDUZIONE potrebbe FORSE essere legata a presunti "fratelli alieni" che vogliono aiutarci ad "evolvere"?

Se vogliamo CONVINCERE qualche ragazzino che in epoche remote degli ALIENI provenienti da Zeta Reticuli

spostarono imponenti blocchi di pietra utilizzando le loro ASTRONAVI...

 non dobbiamo forse PRIMA impedire a questo ragazzino di immaginare che queste pietre imponenti potevano

 essere state spostate grazie alla forza degli ANTICHI GIGANTI e a semplici CONOSCENZE?

Non è forse la stessa NEW AGE a descrivere continuamente "ALIENI" che

"crearono l'essere umano" e di un futuro meraviglioso contatto con questi meravigliosi amiconi che,

 come Babbo Natale, porteranno doni e meraviglie ai poveri terrestri così poco "evoluti"?

- "I NEPHILIM SONO ALIENI VENUTI DALLO SPAZIO" -

Se per alcuni i NEPHILIM sono semplici uomini immorali per altri sono invece degli "EXTRATERRESTRI".

A proposito dei giganti citati in Genesi 6, il massone Zecharia Sitchin

raccontava di “esseri caduti dal cielo”, degli "extraterrestri".

Le bugie raccontate dal massone Sitchin saranno copiate e riproposte identiche dal massone Mauro Biglino.

Le STRATEGIE utilizzate da questi DISINFORMATORI

sono state diverse ma il RISULTANO di questi vani ragionamenti non cambia e

sembra condurre sempre alla medesima conclusione:

"Tutti hanno sempre sbagliato, solo noi possiamo dirvi come stanno le cose.

La Bibbia è stata male interpretata, la Bibbia mente, la Bibbia sbaglia"

Le storiella la conosciamo.

Non è certo difficile comprendere quanto sia importante per i cabalisti

 e per i massoni capovolgere e distruggere totalmente la Parola di Dio, questo è quello che

HANNO SEMPRE FATTO.

Bisogna oggi far notare che le storielle sui "NEPHILIM ALIENI" e sugli "EXTRATERRESTRI CREATORI"

 sono state pubblicizzate anche da note trasmissioni come "ANCIENT ALIENS e

 realizzate da precisi gruppi di potere legati alla MASSONERIA.

Questo è il LOGO della casa che ha prodotto questi programmi:

E' davvero necessario tirare in ballo degli "EXTRATERRESTRI CHE HANNO CREATO LA RAZZA UMANA" o

delle "POTENTI ASTRONAVI" per spiegare edifici di grandissime dimensioni o

 altri apparenti "misteri"?

I NEPHILIM vengono descritti nella Bibbia come GIGANTESCHI, è un dato di fatto.

La traduzione comunemente accettata è sempre stata "GIGANTI".

Moltissimi racconti del passato descrivono le gesta di EROI FAMOSI e GIGANTESCHI,

 di creature altissime e potenti, di TITANI spietati e divoratori di uomini.

E' davvero necessario continuare ad ascoltare ogni mese una nuova traduzione della parola "NEPHILIM"?

E' davvero necessario continuare a cercare "soluzioni alternative" solo

 per il gusto di dire qualcosa di nuovo e diverso?

- LE MENZOGNE DI LUCA ADAMO -

Questo sedicente "pastore" sta vergognosamente MENTENDO contro la Parola di Dio perché non solo gli Israeliti

 incontrarono i GIGANTI ma vi furono anche battaglie perse e vittime. 

E' solo il "pastore" Luca Adamo a scrivere comodamente seduto con "FACILITA' IMBARAZZANTE".

- LA MASSONERIA INTERNAZIONALE ED

IL PASSATO CHE DEVE ESSERE CANCELLATO -

“La massoneria operativa, nel senso più pieno del termine, indica il processo mediante il quale

L'OCCHIO VIENE APERTO

E.A. Wallis Budge notò, che in alcuni papiri, che illustravano l'ingresso delle anime dei morti nella sala

del giudizio di OSIRIDE, il defunto aveva una PIGNA attaccata alla sommità del capo.

I mistici greci inoltre avevano con se un bastone simbolico, la cui sommità superiore era a forma di PIGNA,

che venne chiamato il TIRSO DI BACCO.

Nel cervello umano vi è una piccola ghiandola chiamata

 CORPO PINEALE, che è l'OCCHIO

sacro degli antichi, e

corrisponde al TERZO OCCHIO dei GIGANTI, dei CICLOPI"

- Manly P. Hall, Insegnamenti Segreti di tutte le età -

Esiste un PASSATO raccontato da un' infinità di tradizioni orali, racconti, epopee...

Esiste un PASSATO che è narrato chiaramente dalle pietre, da antiche sculture, da reperti...

Esiste un passato che è descritto minuziosamente ancora oggi dai superstiti dei popoli nativi americani...

Esiste un PASSATO che è citato da moltissimi TESTI ANTICHI...

Esiste un passato di cui la BIBBIA PARLA CHIARAMENTE...

Incredibilmente questo PASSATO viene ancora oggi definito "FAVOLA" ed è

TOTALMENTE osteggiato dalla cosiddetta "ARCHEOLOGIA UFFICIALE" e dallo stesso mondo "scientifico"

 che difende invece a spada tratta le speculazioni e le teorie evoluzioniste di DARWIN.

L'esistenza di una razza di giganti unita a profondissime CONOSCENZE 

(conoscenze sulle tecniche di preparazioni di "calcestruzzo",

tecniche sull'uso delle leve per spostare blocchi enormi,

 tecniche sulla preparazione delle armi, delle fortificazioni e via dicendo...)

offerte da ANGELI CADUTI offre

 una spiegazione a moltissimi misteri relativi al alcune titaniche costruzioni del passato ma la

NEW AGE sembra invece non volere che si guardi in questa direzione.

Il quadro d'insieme sembra raccontare un vero e proprio

"cover up", un insabbiamento METODICO operato nell'arco dei secoli, da precise élites di potere.

Sotto: Ron Mueck:

- I GIGANTI ANTICHI -

Sud dell'Egitto, sulle rive del fiume Nilo a Aswan.

 Una trincea scavata nella roccia mostra un

 OBELISCO.

 Se finito, questo manufatto avrebbe misurato circa 42 metri (circa 137 piedi) e

avrebbe pesato circa 1.200 tonnellate.

Molti OBELISCHI si sono SPEZZATI durante la costruzione e non sono mai stati terminati.

In questi luoghi si possono vedere evidenti tracce di grandi scalpelli e strumenti da taglio.


Sotto: Ron Mueck:

- IL TEMPIO DI BAALBEK -

Nel Libano, a circa 86 Km. da Beirut, soge la famosa città di BAALBEK,

conosciuta in epoca romana come ELIOPOLI (città del SOLE).

L'etimologia del toponimo sarebbe da ricollegarsi all'antichissimo CULTO DELLA TRIADE:

BAAL, ASTARTE e TAMMUZ.

"Gli Israeliti fecero ciò che è male agli occhi del Signore e servirono i BAAL"

"abbandonarono il Signore, Dio dei loro padri, che li aveva fatti uscire dal paese d'Egitto, e

 seguirono altri dèi di quei popoli che avevano intorno:

si prostrarono davanti a loro e provocarono il Signore,

abbandonarono il Signore e servirono

BAAL E ASTARTE"

Gli abitanti della Valle Beqa'a tramandono ancora oggi moltissimi racconti relativi ad

antichissime tribu di GIGANTI che lasciarono costruzioni titaniche.

BAALBEK presenta le COSTRUZIONI con i più grandi BLOCCHI di PIETRA mai osservati.

Gli scavi archeologici sotto il tempio di Giove hanno permesso di identificare degli insediamenti

Caananei databili all'età del bronzo (2.900-2.300 a.C.)




 - IL TRILITO -

Il più GRANDE EDIFICIO religioso mai realizzato realizzato dai romani è quello di

ZEUS HELIOPOLITANUS a BAALBEK.

Il grande mistero delle rovine di BAALBEK riguarda certamente le mastodontiche pietre delle fondamenta

sotto il tempio romano di ZEUS HELIOPOLITANUS.

 Queste pietre variano da un peso di 450 tonnellate fino ad arrivare ad

OLTRE 800 TONNELLATE,

quelle del TRILITO:

Un'altra pietra, ancora più grande,

si trova in una cava di calcare a circa un quarto di miglio dal complesso di Baalbek.

 Il blocco pesa circa 1.200-1.500 tonnellate e supera i 21 metri di lunghezza,

il più grande blocco lavorato del mondo (ad oggi conosciuto).

Nel maggio del 1912, un team di archeologi del Beloit College ,

in uno scavo realizzato presso il lago Delavan, nel Winsconsin,

portò alla luce oltre duecento tumuli con effigie che furono considerate come esempio

classico della cultura Woodland , una cultura preistorica americana che si crede risalga al primo millennio a.C.

Quello che stupì i ricercatori fu il ritrovamento di diciotto scheletri dalle

DIMENSIIONI ENORMI e CON I CRANI ALLUNGATI,

  scoperta che non si adattava affatto alle nozioni classiche contenute nei libri di testo.

Gli scheletri erano veramente enormi e, benchè avessero fattezze umane,

non potevano appartenere a esseri umani normali.

La notizia ebbe una grande eco e fece molto scalpore, tanto che il New York Times riportò la notizia tra le sue pagine.

Così scrive l'articolista del New York Times nell'articolo pubblicato il 4 maggio 1912

[ Vedi articolo originale ]:

“La scoperta di alcuni scheletri umani durante lo scavo di una collina presso il Lago Delevan indica

che una razza finora sconosciuta di uomini una volta abitava il Wisconsin Meridionale. [...].

Le teste, presumibilmente di uomini di sesso maschile,

SONO MOLTO PIU' GRANDI

di quelle degli americani di oggi.

Il cranio sembra tendere all'indietro immediatamente sopra le orbite degli occhi e

le ossa nasali sporgono molto al di sopra degli zigomi.

Le mascelle risultano essere lunghe e appuntite"

Non si tratta di un caso isolato,

il ritrovamento del Winsconsin è solo una delle decine e decine di scoperte simili riportate dai giornali locali.

La prima notizia di archivio risale addirittura al 1856, riportata in un articolo datato

21 novembre dello stesso New York Times

[ Vedi articolo originale ]:

“Un paio di giorni fa, alcuni operai hanno scoperto nel sottosuolo della vigna dello sceriffo Wickan,

a East Wheeling, Ohio, uno scheletro umano.

Alquanto rovinato, è stato difficile identificarlo dalla posizione delle ossa,

che sembrano non avere la lunghezza del normale corpo umano nella sua posizione originale.

Ciò che ha impressionato lo sceriffo e il lavoratori sono state

LE DIMENSIONI DELLO SCHELETRO,

pari a circa undici feet (tre metri e trenta)

La sua mascella e i denti sono grandi quasi quanto quelle di un cavallo"

Nel 1868 è sempre il NYT a dare un'altra notizia di giganti [ Vedi articolo originale ].

Alcuni operai della compagnia Sank Rapid Water Power erano impegnati negli scavi per la

costruzione di una diga per la creazione di energia idroelettrica lungo il fiume Mississippi.

Durante i lavori, gli operai hanno rinvenuto i resti di uno scheletro umano di

DIMENSIONI GIGANTESCHE

  incastonati nella roccia di granito:

“La tomba era lunga circa sei metri, larga un metro e venti e profonda quasi un metro.

I resti del gigantesco uomo sono completamente pietrificati.

La testa enorme misura una circonferenza di 78 centimetri, ma con una fronte molto bassa e

molto inclinata all'indietro. La statura complessiva del misterioso individuo è

pari a circa tre metri e quaranta centimetri”.

L'8 settembre del 1871, il NYT riporta la notizia di altri scheletri giganti rinvenuti durante dei

lavori di scavo a Petersburg, in Virginia

[ Vedi articolo originale ]:

“Gli operai impegnati nei lavori della ferrovia, si sono imbattuti in una sepoltura

contenente gli scheletri di quelli che si pensano essere nativi americani di un'epoca remota e

di una perduta e dimenticata razza umana. I corpi esaminati presentano

una formazione molto strana e impressionante. [...]. Il femore è molto più lungo di

quello degli individui umani normali, tanto da far ipotizzare una statura di quasi tre metri”.

10 agosto 1880: Harrisburg Telegraph, verbale redatto il 24 maggio 1798 dal giudice Atlee.

[ Vedi articolo originale ]:

“In compagnia del procuratore capo McKean, del giudice Bryan, del sig. Burd e di altre rispettabili signori,

ci siamo recati nella proprietà del sig. Neese, dove ci è stato mostrato il luogo nei pressi della sua

abitazione dove diversi anni fa furono rinvenuti due scheletri umani.

Gli scheletri misurano circa tre metri e trenta”.

Il 25 maggio 1882, il NYT riporta la notizia di un ritrovamento presso St. Paul, nel Minnesota

[ Vedi articolo originale ]:

“Uno scheletro di dimensioni eroiche e dalla singolare forma è stato scoperto durante i

lavori di scavo di una collina presso la Red River Valley. [....].

Lo scheletro in questione era in perfetto stato di conservazione.

L'uomo è stato identificato come “gigante”.

Un'investigazione dello scavo e del suo contenuto è stato avviato dalla Historical Society”.

Il 20 dicembre 1897, il NYT riporta la prima scoperta di giganti avvenuta nel Winsconsin,

nei pressi di Maple Creek. Vennero scoperte tre colline funerarie, una delle quali fu aperta rivelando

il suo misterioso contenuto:

LO SCHELETRO DI UN UOMO GIGANTESCO.

La statura dell'essere era quasi di tre metri, e il suo stato di conservazione pressoché perfetto

[ Vedi articolo originale ].

L'11 febbraio 1902, viene riportata la notizia di una spedizione archeologica presso un sito del New Mexico,

dove furono trovati alcuni scheletri umani giganteschi

[ Vedi articolo originale ]:

“Dopo la scoperta di resti di una razza di giganti a Guadalupe, New Mexico,

gli archeologi si preparano per una spedizione nella regione [...]. Luciana Quintana,

la proprietaria del ranch nel quale sono collocate le antiche ossa,

scoprì due pietre con delle curiose iscrizioni. Scavando al di sotto di esse, furono scoperte le ossa di

scheletri appartenenti ad individui alti non meno di tre metri e sessanta [...].

Quintana, la quale ha poi scoperto molti altri siti simili, crede che gli scheletri sepolti di una perduta

razza di giganti siamo migliaia.

La supposizione si basa su una tradizione cominciata con le prime invasioni spagnole,

secondo la quale un'antica razza di giganti un tempo remoto abitava la

regione oggi nota come New Mexico orientale.

Le leggende degli indiani d'America raccontano la stessa tradizione”.

Anche alcuni giornali di inizio secolo riportano notizie di giganti, come il Sun del 1893, New Age

Magazine del 1913, Popular Scienze del 1932, il San Antonio Express del 1940.

James Vieira, un ricercatore indipendente, per quasi ventanni

ha raccolto migliaia di riferimenti giornalistici sui ritrovamenti dei giganti, scavando negli archivi del New York Times,

dello Smithsonian Ethnology Reports, dell' American Antiquarian, e della Scientific American,

scoprendo che buona parte di queste scoperte è praticamente nascosta al grande pubblico.

Tra le scoperte notevoli di Vieira, vi è una foto scovata negli archivi dello Smithsonian Ethnology Reports,

scattata durante una lezione del prof. McGee (nella foto a sinistra),

nel quale si vede uno scheletro gigante dalla statura di circa due metri e ottanta,

poi venduto alla Smithsonian Institution per la cifra di 500$.

Perché acquistare simili meraviglie e poi lasciarle nascoste?

Perché in nessun museo del mondo sono mai stati esposti questi reperti?

Secondo Vieira, la motivazione sarebbe molto semplici:

il bisogno di conservare valida la Teoria dell'Evoluzione di Darwin e di 

NEGARE LE PAROLE DELLA BIBBIA..

Moltissime leggende tramandate oralmente dai nativi americani narrano di una razza

reale, concreta... di GIGANTI. Creatura di grande statura e grande forza fisica.

Nella Bibbia Davide combatte contro un GIGANTE di alta statura.

"Prima vi abitavano gli EMIM

POPOLO GRANDE, numeroso, ALTO DI STATURA come gli ANAKITI.

Erano anch'essi considerati REFAIM  come gli ANAKITI

 ma i Moabiti li chiamavano EMIM"

- Deuteronomio 2, 10 -

"ISBI-BENOB, uno dei figli di RAFA aveva una lancia del

AVEVA UNA LANCIA DEL PESO DI TRECENTO SICLI DI RAME

ed era cinto di una spada nuova, manifestò il proposito di uccidere Davide..."

 - 2 Samuele 16 -

“Ci fù un'altra battaglia a GAT dove si trovò un

UOMO DI ALTA STATURA CHE AVEVA SEI DITA PER MANO E PER PIEDE,

 in tutto ventiquattro dita: anch'egli era nato a RAFA"

- Samuele 21,20 -

Sotto: illustrazione sui GIGANTI (6 dita):

"sono QUESTI gli eroi dell'antichità, uomini famosi”

- Genesi 6,4 -

- Manoscritto messicano di Pedro de los Rios -

"Prima del diluvio che si verificò 4008 anni dopo la creazione del mondo,

la Terra di Anahuac era abitata dagli Tzocuillixeco,

ESSERI GIGANTESCHI..."

Sappiamo che gli spagnoli di Hernan Cortes sbarcarono in America e appresero dai saggi indigeni di come

"un tempo esistessero uomini e donne di statura molto alta...".

Gli furono mostrate ossa gigantesche fra cui

"un femore alto come un uomo di normale statura"

che Cortes spedì al suo re.

Le leggende sui giganti abbondano attorno al Lago Titicaca e molte di esse affermano

che essi si trasferirono al sud.

I loro discendenti dovettero popolare fino a qualche secolo fa la Patagonia, e il suo scopritore,

Magellano, li incontrò più volte. E' scritto dell'incontro con uomini

"così alti che le teste dei membri dell'equipaggio arrivavano a

malapena alla loro cintola e la loro voce era quella di un toro...".

Né manca Erodoto (storie 1-68) il quale parla di un fabbro che...

"Volevo fare un pozzo in questo cortile, scavai e m'imbattei in una bara di sette braccia"

(un braccio equivale a circa 44 centimetri).

"L'aprii e... io non credevo che fossero mai esistiti uomini di maggiori dimensioni di quelli di oggi,

ma vidi che il morto era di lunghezza pari alla bara

(oltre 3,10 metri); lo misurai e lo riseppellii"

Giuseppe Flavio riportava nel 79 d.C. l'esistenza di giganti durante le guerre giudaiche:

"VI FURONO DEI GIGANTI.

Molto più grandi e di forma diversa rispetto alle persone normali.

TERRIBILI A VEDERSI.

Chi non ha visto con i miei occhi, non può credere che fossero così enormi"

Fotografato in Egitto nel 1988 questo dito mummificato è lungo 38, cm la foto è di Gregory Spoerri,

divulgata nel marzo del 2012

 (non è ovviamente nelle mie possibilità garantire l'autenticità del reperto).



Seppure le dimensioni siano notevolmente ridotte rispetto a quelle descritte in molti testi antichi

dove le misure raccontano di veri e propri TITANI...

tracce di gigantismo sono state ampiamente documentate, in epoche recenti.

(Inutile dire che queste fotografie non devono essere necessariamente collegate con i "giganti" di biblica memoria,

non vogliono essere discriminatorie nei confronti di queste persone e vengono mostrate con il massimo rispetto).

Robert Wadlow 2,72 mètres:

- TESTIMONIANZE -

Attenzione. Da molti anni sto raccogliendo testimonianze, fotografie, ricordi, documenti,

ricevuti da persone che hanno desiderato raccontarmi le loro esperienze.

Alcuni di questi testimoni non hanno però voluto lasciare il loro nome per paura del ridicolo.

Con il tempo saranno pubblicate e invito CHIUNQUE avesse qualcosa da raccontare a

TESTIMONIARE scrivendomi:

info@marcovuyet.com

Voglio anche PRECISARE che nulla di quanto pubblicato sarà

MAI USATO A SCOPO DI LUCRO

perché ritengo queste informazioni di dominio pubblico.

Naturalmente non è nelle mie possibilità poter verificare queste testimonianze

(quasi sempre si tratta di semplici ricordi che, ovviamente, non possono essere "provati") ma ritengo

comunque che queste testimonianze meritino attenzione e rispetto.

-----------------------------------------------

Testimonianza di Giacomo Pertot - scheletri di grandi dimensioni - Spinazzola -

autorizzazione:





- capitolo dedicato a Valentina F. -

RITORNA AD ALARMA HOME