- ALIENI O ALIENATI? -

- IL GRANDE CIRCO DELLA NEW AGE E LE FALSE PROVE -

- IL "TEST DELL'IDIOZIA" -

Immagini come queste sono state realizzate come un vero e proprio "TEST DELL'IDIOZIA" e messe in internet...

Fino a che punto si sarebbero spinti i tanti fans di MAURO BIGLINO, ADAM KADMON e company?

Esisteva un LIMITE all'insensatezza e alle sciocchezze della NEW AGE?

Ebbene, non ci si crederà...

dopo poco tempo moltissimi NEW AGER cominciarono a PUBBLICARE QUESTE IMMAGINI sulle loro bacheche...

commentandole anche CON SERIETA' come "reperti" o "prove"...

- IL TELEFONINO SUMERO -

Questi sono alcuni COMMENTI REALI (che ho raccolto da facebook) e che mostrano fino a che punto la

PROPAGANDA abbia lavato il cervello delle persone:

"i governi ci hanno nascosto la verità, ascolta ADAM KADMON, ha mostrato delle PROVE chiarissime"

"avevano telefonini e avevano molto altro, chi credete le abbia costruite le piramidi?"

"a breve sapremo tutto, siamo stati creati dagli alieni"

Tra i tanti che abboccarono c'era anche il "contattista degli extraterrestri" Emanuele Carsana.

- IL REPERTO ANTICO -

Questi sotto invece non erano un test ma BUFALE che ottennero lo stesso identico successo...

- LA MUMMIA ALIENA -

Il fascino della "mummia aliena" é sempre vivo e "fotografie" come questa hanno

ampiamente alimentato le fantasie di molte persone.

La didascalia che ha accompagnato a lungo questa immagine racconta di una:

"mummia egizia trovata in una tomba".

Un mare di sciocchezze.

La "mummia aliena" é ovviamente un banalissimo FALSO,

una foto ritoccata di una mummia che si trova in Sud America, più precisamente in Perù.

ATTENZIONE. E' utile ricordare che le persone che hanno creduto a questa sciocchezza sono MIGLIAIA...

Questo dovrebbe essere un CAMPANELLO D'ALLARME molto forte.

- L'ALIENO MORTO NELL'UFO CRASH -

Vediamo un altro caso che ha fatto il giro il mondo.

Questa figura avrebbe dovuto mostrare un

"alieno morto in un Ufo crash e fotograto dalla CIA"

"le foto originali dell'ufo crash"

"l'alieno era stato ritrovato ancora caldo..."

C'era anche un "segretissimo" video che "provava l'autenticità del reperto":

----------------------------- 

Inquietante?

Certamente SI, é INQUIETANTE che tante persone abbiano potuto credere ad un

GIOCATTOLO DI PLASTICA reperibile in un QUALSIASI SUPERMERCATO K-Mart, nel 1997.

Nel 2014 la grande bufala viene RIPRESENTATA anche dall'"affidabilissimo" ed immancabile sito "SEGNIDALCIELO".

Ci si cascherà di nuovo? Nel 2014 ci i cascherà di nuovo?

Triste a dirsi... SI.

Il pupazzo di plastica tornerà ANCORA UNA VOLTA ad essere pubblicizzato sulle bacheche facebook di MIGLIAIA di utenti,

questa volta accompagnato da fotografie di un nonnino spacciato per

"scienziato in punto di morte"

Bisogna ammettere che la fantasia non manca.

- L'ASTRONAUTA NELLA CATTEDRALE -

Questa foto è stata pubblicizzata come una "misteriosa statuetta antica” (???)

nel numero di gennaio 1999 del mensile “Focus”,

abituato a questo genere di "NOTIZIE" attendibilissime... (facendo a gara con NOVELLA 2000...).

Ancora oggi molti sprovveduti considerano questa statua come una "prova"

che in passato la Terra sia stata più volte visitata da esseri provenienti dallo spazio.

Bastarebbe ANDARE SUL LUOGO per verificare ogni cosa,

prima di rendersi ridicoli, scrivendo simili amenità.

La modernissima scultura si trova infatti nella cattedrale della città spagnola di Salamanca.

La cattedrale é stata iniziata nel 1513 per volontà di Ferdinando II di Aragona, su progetto di Juan Gil de Hontañón,

Antón de Egas e Alonso Rodrigues, e terminata nel 1733, la cattedrale nuova fu costruita accanto alla navata sinistra della

cattedrale vecchia, e ha un campanile alto 110 metri.

Questa statuetta ovviamente non ha nulla a che vedere con le decorazioni originali.

Negli anni Ottanta iniziò il restauro della Puerta de Ramos e fu deciso di lasciare impressi nella pietra anche

alcuni ricordi del nostro secolo.

Dove le ricche decorazioni del XVI secolo erano andate perdute,

i restauratori inserirono altre figure significative, come la lince iberica, a rischio di estinzione, la cicogna,

di cui si celebrava l'anno internazionale, un vero astronauta, simbolo della moderna era spaziale del nostro secolo e

altri particolari surreali e divertenti.

La scultura tanto citata dai NEW AGER mostra infatti tutte le caratteristiche di

un classico e banalissimo astronauta.

Le opere sono di Jerónimo Garcia che aggiunse questi particolari nel 1992.

La regola di BRANDT vuole che, quando si restaura un'opera d'arte danneggiata e con forti lacune,

bisogna far si che le parti integrate dal restauratore siano ben riconoscibili nell'opera.

In molte statue restaurate nei musei vi sono infatti parti di colore e consistenza diversa.

Questo accade in tutte le opere dove il restauro ha colmato una lacuna.

A Salamanca si è seguito questo precetto in maniera molto originale.

Il restauratore ha colmato una lacuna inserendo una figura fortemente anacronistica rispetto al contesto.

Il restauro coincise anche con una mostra intitolata "Le età dell'uomo".

Cattedrali con riferimenti modernissimi esistono ovunque, tra le tante la St. Jhon the divine.

Nonostante tutto questo, la bufala continua ad avere grande successo, sopratutto tra i NEW AGER e le persone più credulone.

In questa cattedrale si può vedere anche

un simpatico "drago" con un GELATO con tre palline...

Probabilmente, per i NEW AGER, anche questo gelato é una "prova" degli "antichi astronauti"...

  - LA GIGANTESCA TRUFFA DEI FALSI "REPERTI" MAYA -

La storiella dei "reperti" che proverebbero un contatto tra il popolo Maya e gli "alieni" viene ciclicamente riproposta

sui siti NEW AGE o di fanta-archeologia e ogni volta incontra nuovi ingenuotti pronti a bersi tutto.

L’11 di Febbraio il sito NEW AGE  (molto attendibile...) "NEW APOCALYPSE"

 raccontò dell’imminente uscita di un "documentario straordinario"

 sul "contatto tra alieni e gli antichi Maya". I titoloni erano ovviamente pomposi:

"Alcuni manufatti ritrovati in una piramide circa ottanta anni fa in una piramide Maya,

TESTIMONIANO il contatto con gli antichi alieni.

La NOTIZIA giunge dal Messico da dove solo ora è stata rivelata al pubblico DAL GOVERNO.

Presto la BRILLANTE SCOPERTA diverrà oggetto di un documentario dal titolo

“Rivelazioni dei Maya 2012 e oltre”"

Oggi quel "2012" suona ovviamente come un campanello d'allarme,

il documentario annunciato nel 2011 sarebbe infatti dovuto uscire

PROPRIO POCO PRIMA DEL FATIDICO 21 DICEMBRE 2012,

davvero difficile non vedere in tutto questo una SAPIENTE OPERAZIONE DI MARKETING creata

per poter lucrare sulla PSICOSI e sui gonzi.

"è ora che la gente capisca la serie di eventi che stanno arrivando, e le conseguenze che avranno per tutti noi”

- Salvador Alba Fuentes -

Il principale attore di questa vicenda, Salvador Alba Fuentes

 non brilla certo nella sua trasparenza, da sempre si firma come "RAUL JULIA", spacciandosi come

il figlio di Raul Julia, un attore famoso principalmente per aver interpretato Gomez

nei film della Famiglia Addams.

 La vedova Julia già nel 2005 espose la storia DENUNCIANDO e accusando

 Salvador di essere un 

TRUFFATORE e un MILLANTATORE, interessato solo al DENARO.

Il documentario prometteva mari e monti e annunciava di MOSTRARE al mondo dei "REPERTI UNICI".

Con grande enfasi si annunciavano non precisate "scoperte", supportate persino dal "Governo Messicano".

Molte fotografie iniziarono a circolare su internet, per la gioia di molti NEW AGER che

ovviamente  pubblicarono tutto

SENZA INDUGIO sulle loro bacheche di facebook, annunciando la "grande rivelazione"

(e questo purtroppo accade ancora oggi... a molti anni da questa penosa vicenda...).

Inutile dire che la furbissima operazione fece circolare molto denaro e qualche investitore attirato dalle mirabolanti promesse di Fuentes.

Il "prezioso"  documentario non è MAI USCITO e probabilmente non è MAI STATO REALIZZATO.

Elisabeth Thieriot, il principale investitore, sentì subito puzza di bruciato e DENUNCIO'

Salvador Alba Fuentes, dichiarandosi vittima di una FRODE.

I famosi "reperti Maya" non vennero MAI RESI PUBBLICI e, ad oggi,

a NESSUN LABORATORIO è stato permesso di analizzarli.

La vicenda finì in tribunale dove uscirono moltissimi scheletri nell'armadio.

Il giudice sconfessò OGNI DICHIARAZIONE PUBBLICA di Fuentes

 sul permesso da parte del governo per girare il documentario.

Il giudice dichiarò anche di essere stato vittima di INTIMIDAZIONI da parte di Fuentes.

Non c’era NESSUN permesso del Governo Federale per filmare,

non c'era NESSUN permesso sulla sicurezza e NESSUN permesso sul trasporto.

 In più, cosa non da poco, non c’era ALCUNA PROVA o dichiarazione di supporto da parte del Governo Messicano né Guatemalteco

di un "contatto tra i Maya e gli "extraterrestri".

NULLA DI NULLA.

Nelle sue dichiarazioni il giudice scrisse anche:

 "Julia-Levy si era impegnato nel mostrare dei VERI REPERTI,

PROVE TANGIBILI di un contatto tra alieni e Maya.

dichiarò che avrebbe anche mostrato della DOCUMENTAZIONE ARCHEOLOGICA,

 COSA CHE NON FECE MAI"

Theriot scoprì e testimoniò pubblicamente che i "reperti" fotografati erano stati FALSIFICATI,

erano una GIGANTESCA TRUFFA.

Certo non serviva la testimonianza di Theriot perchè anche ad un occhio poco esperto i "reperti"

si mostrarono subito come delle pataccate gigantesche, quasi delle CARICATURE dell'arte MAYA.

Inutile dire che NESSUN ARCHEOLOGO e NESSUNO STUDIOSO della civiltà Maya

HA MAI DATO IL MINIMO CREDITO A QUESTA BUFALA GIGANTESCA

 che continua comunque a mietere vittime tra i

cultori di Mauro Biglino e della "teoria aliena".

 

RITORNA A "PROPAGANDA E CONDIZIONAMENTO"

RITORNA AD ALARMA HOME