- IL MARCHIO DELL'IDOLATRIA -

- LA STELLA DI REMPHAN -

(parte 9)

- ESAGRAMMA E HAILE SELASSIE -

Il nome deriva da Ras Tafari , l' Imperatore che salì al trono d' Etiopia nel 1930 con il nome di

Hailé Selassié I

Per alcuni credenti delle "Chiese Etiopi" Hailé Selassié sarebbe stato il

Cristo nella Sua Seconda Venuta in Maestà, Gloria e Potenza, annunciato dalle Sacre Scritture.

(le Scritture dicono però qualcosa di molto diverso...)

Questa persuasione diede il via ad un nuovo e autonomo movimento, detto in seguito RasTafarianesimo,

in virtù dell'abitudine dei primi fedeli di definirsi RasTa, per indicare la propria identificazione con Hailé Selassié I,

la cui rivelazione diventò il punto di riferimento essenziale.

I Rastafariani

credono che le profezie si siano compiute in Hailé Selassié I, tornato a regnare sul mondo.

E' doveroso ricordare che alla creatura umana Hailé Selassié erano e sono attribuiti titoli quali:

"Re dei Re (Negus Neghesti)",

"Eletto di Dio",

"Luce del Mondo",

"Leone Conquistatore della tribù di Giuda"

TUTTI QUESTI TITOLI APPARTENGONO,

NELLE SACRE SCRITTURE ALL' AGNELLO DI DIO SOLAMENTE.

Come nel caso di ASHTAR SHERAN per i seguaci degli "ufo",

o della REGINA DEI CIELI delle tradizioni romane

questo simbolo é dunque ASSOCIATO ad un falso salvatore, ad una SALVEZZA DIVERSA

da quella indicata nei Vangeli.

- AS ABOVE SO BELOW - "IN ALTO COME IN BASSO" -

 

CONTINUA NELLA PARTE 10

RITORNA AD ALARMA HOME