- IOANNES PAVLVS PP II -

- UNO SPIRITO ANTICRISTO -

- IL "PAPA SANTO" -

- aggiornato al 24 aprile 2014 -

- I "SANTI" STABILITI DAL PAPATO -

Per SECOLI il PAPATO si è arrogato un DIRITTO TOTALMENTE BLASFEMO e

in OPPOSIZIONE ALLA PAROLA DI DIO:

 il "potere di santificare" o stabilire chi siano i "santi".

E' DIO ONNIPOTENTE che conosce i suoi santi, non certamente il VATICANO.

CHI SONO VERAMENTE I SANTI?

Secondo la Parola di Dio i “santi” sono il corpo di Cristo, i cristiani, la chiesa, le "pietre viventi".

Coloro che CREDONO IN DIO e professano Gesù Cristo come il CRISTO, il FIGLIO DI DIO.

Tutti i cristiani sono considerati santi. Tutti i cristiani sono santi… e allo stesso tempo sono chiamati a essere santi.

1 Corinzi 1:2 (ND) lo afferma chiaramente: “Alla chiesa di Dio che è in Corinto ai santificati in Gesù Cristo, chiamati ad essere santi…”.

Le parole “santificati” e “santi” derivano dalla stessa radice greca come il termine tradotto comunemente “santi”.

I cristiani sono santi in virtù della loro unione con Gesù Cristo, il SALVATORE e UNICO MEDIATORE.

I cristiani sono chiamati ad essere santi, a consentire sempre più alla loro vita quotidiana di armonizzarsi più

strettamente con la loro posizione in Cristo. Questa è la descrizione biblica e la vocazione dei santi.

Nell'insegnamento cattolico-romano, una persona non diventa santa finché non sia “beatificata” o “canonizzata”

dal papa o da un vescovo importante.

Nella Bibbia, tutti quelli che hanno ricevuto Gesù Cristo per fede SONO SANTI.

Non sono delle azioni "straordinarie" a renderli santi.

ATTENZIONE:

Nella pratica cattolico-romana, i "santi" SONO VENERATI e

la chiesa cattolico-romano permette di RENDERE LORO UN CULTO.

I "santi" infatti vengono PREGATI, in totale antitesi con la Parola di Dio.

Nella Bibbia, i santi sono chiamati a venerare, adorare e pregare soltanto Dio.

Queste oscene derive del VATICANO hanno portato nei secoli a "santificare" assassini, bugiardi,

massoni e persone che hanno predicato il puro SPIRITO DELL'ANTICRISTO.

- "SANTO SUBITO" -

SANTO? ... DUBITO.

"ogni UOMO è UN CRISTO"

- Karol Wojtyla -

Che Wojtyla dovesse essere proclamato "SANTO" dalla cosidetta "madre-chiesa-romana"

sembrava essere stato STABILITO DA MOLTISSIMO TEMPO.

KAROL WOJTYLA era ancora vivo e i titoli dei giornali di tutto il mondo

già lo avevano esaltato con titoli di ogni genere:

"KAROL SUPERSTAR", "KAROL IL GRANDE", "KAROL SANTO"

Al funerale del grande idolo, degli STRISCIONI STAMPATI con la scritta "SANTO SUBITO"

vennero consegnati ai "papaboys", che li sventolarono ovviamente con grande entusiasmo.

(Questi striscioni erano dei banner costosi e professionali, in tela plastificata).

A soli DUE MESI dalla morte di Wojtyla,

"papa RATZINGER" aveva già iniziato il "processo di canonizzazione",

infischiandosene persino dei 5 anni di attesa stabiliti dal "diritto canonico".

La "beatificazione" (pratiche del tutto antiscritturali)

avvenne a tempi di record e la "santificazione" non poteva certo aspettare.

Un lavaggio del cervello totale, assoluto.

- MIRACOLI -

E' utile ricordare che la guarigione di Josefa Natividad, che sarebbe stata "miracolata" grazie

all'"intercessione" di Karol Wojtyla, è stata "RICONOSCIUTA e AUTENTICATA"

dall'allora arcivescovo JORGE BERGOGLIO, oggi "papa".

"Quello che ti è capitato è UN MIRACOLO DI GIOVANNI PAOLO II,

TIENI QUESTA IMMAGINE SEMPRE CON TE"

Jorge Bergoglio

Sarà ovviamente proprio BERGOGLIO a "santificare" Wojtyla.

Sotto: Bergoglio mentre "benedice" una STATUA con l'IMMAGINE DI GIOVANNI PAOLO II:

Il 18 GIUGNO 2013 (...) il VATICANO annuncia il

"secondo miracolo riconosciuto" e la notizia fa subito il giro del mondo:

- 27 APRILE 2014 -

La"santificazione" viene stabilita per il 27 APRILE 2014.

Non si tratta di una data qualsiasi ma del giorno della

"DIVINE MERCY",

una festa istituita e fortemente desiderata dallo stesso Karol Wojtyla, in seguito alle RICHIESTE

di un'apparizione che obbligò una suora a far DIPINGERE UN QUADRO, che tutti avrebbero dovuto VENERARE.

(vedi capitolo: "DIVINE MERCY").

La suora si trovò COMBATTUTA tra il seguire la Parola di Dio

(che vieta di CREARE IMMAGINI alle quali associare un culto)

o ascoltare le paole dell'APPARIZIONE...

VENNE PERO' OBBLIGATA proprio dal suo "CONFESSORE" ad OBBEDIRE ALLE RICHIESTE.

Le parole dell'apparizione sono semplicemente aberranti:

"IO ESIGO IL CULTO DELLA MIA MISERICORDIA

CON LA CELEBRAZIONE DI QUESTA FESTA E CON IL

CULTO ALL'IMMAGINE CHE E' STATA DIPINTA"

Bisogna certo essere ACCECATI ed aver perso completamente il senno per credere

che sia stato il Figlio di Dio a pronunciare simili bestemmie e a chiedere simili oscenità.

L'IMMAGINE del "cristo" della DIVINE MERCY verrà pubblicizzata anche dal "papa" JORGE BERGOGLIO,

attraverso una nuova, sorprendente, buffonata mediatica, la "MISERICORDINA":

- L'EVENTO -

- IN "BUONA" COMPAGNIA -

Wojtyla sarà "santificato" in compagnia del cosidetto "PAPA BUONO",

tanto celebrato dalla MASSONERIA.

"Giovanni XXIII è stato INIZIATO nella MASSONERIA quando era nunzio a Parigi,

nei suoi messaggi ho colto molti aspetti che sono propri della massoneria"

"gran maestro" massone Virgilio Gaito

Osserviamo la curiosa "croce pettorale" che veniva indossata da Giovanni XXIII:

La vicinanza di RONCALLI con la MASSONERIA, in particolare con la massoneria marinista e i ROSACROCE,

non stupisce certamente.

Il gran capo della GRAN LOGIA OCCIDENTAL MEXIMANA, Carlos Vasquez,

affermò nel 1992 che:

"Angelo Roncalli e Giuseppe Montini furono INIZIATI, lo stesso giorno,

agli augusti MISTERI DELLA FRATELLANZA,

non è certo strano che molte cose che sono state realizzate nel Secondo Concilio Vaticano,

da Giovanni XXIII, siano basate su principi massonici"

Il contattista e INIZIATO Benjamin Crème scrisse che Giovanni XXIII era un INIZIATO.

"qualsiasi osservatore imparziale deve convenire che GIOVANNI XXIII si presentò subito come

una persona che aveva un PROGRAMMA preciso da realizzare (...) se mi chiedete se era un massone...

ebbene, la mia risposta non può essee che positiva"

dottor Carlo Alberti

"Giovanni XXIII FU INIZIATO da Vincent Auriol"

Malachi Martin

"si insegnò al futuro GIOVANNI XXIII i MISTERI DELL'ORDINE, le parole segrete, i SEGNI di riconoscimento,

il modo di toccarsi, il rituale del lavoro del gruppo... (...) i fratelli restrinsero la catena intorno a lui,

e CON UNA VOCE CHE NON ERA LA SUA, Giovanni parlò, tutto quello che disse venne trascritto..."

Pier Carpi

"secondo la dottrina Giovannita, Roncalli scelse GIOVANNI come nome di INIZIAZIONE"

Curioso che il medium e contattista BENJAMIN CREME,

grande "profeta" dell'avvento del "cristo maitreya" in un articolo di molti anni fa,

elogiasse proprio Wojtyla e Roncalli...

Giuseppe Roncalli venne naturalmente proclamato "BEATO" da KAROL WOJTYLA.

- LA SANTIFICAZIONE -

La porcilaia, Roma, dopo l'evento...

 

RITORNA AD ALARMA HOME