- KAROL WOJTYLA -

- LA PIGNA E L'OCCHIO - 

"MA IL SERPENTE DISSE ALLA DONNA:

NON MORIRETE AFFATTO!

Anzi, Dio sa che quando voi ne mangiaste,

SI APRIREBBERO I VOSTRI OCCHI E DIVENTERESTE COME DIO,

 conoscendo il bene e il male"

- Genesi 3,1-7 -


In Vaticano è possibile vedere un gigantesco simulacro di una

 PIGNA

La statua colossale venne trovata nel medioevo presso le Terme di Agrippa e decorava il 

 Tempio di Iside e Serapide al Campo Marzio.

Questo simulacro viene considerato come la più grande scultura di Pigna al mondo.

Vicino alla gigantesca Pigna è possibile vedere anche un sarcofago aperto, vuoto.

Il simulacro della Pigna (il frutto del Pino) è un'antichissimo simbolo pagano di

"RIGENERAZIONE - RESURREZIONE - VITA ETERNA"

La Pigna è spesso vicina al Gallo (animale totemico di Mercvrivs Gallicvs, altro simbolo solare di resurrezione)

che indica l'avvicinarsi dell'alba ed il compimento della

GRANDE OPERA

"NELLA CHIESA CATTOLICA IL GALLO E' SIMBOLO DI RESURREZIONE"


Le simbologie esposte non hanno nulla a che fare con la vera resurrezione nella fede in Gesù Cristo.

“CHI CREDE NEL FIGLIO HA VITA ETERNA,

chi invece rifiuta di credere al Figlio non vedrà la vita,

ma l’ira di Dio rimane su di lui”

- (Giovanni 3:36) -

Le simbologie del Vaticano sono ermetiche pagane, derivanti dall'Egitto.

In questa piazza non troviamo soltanto la Pigna ma anche una strana sfera, simile ad un occhio.

Sotto: LA PIGNA e l'OCCHIO:
 

- PINO - PINEA - PIGNA -

Lo strobilo, volgarmente chiamato cono o pigna, è una struttura vegetale formata da brattee legnose nelle

quali alloggiano i semi delle Gimnosperme.

Gli strobili sono le strutture che producono gli elementi della serie maschile e quelli della serie femminile e

possono essere presenti sulla stessa pianta.

- LA PIGNA DELLE RELIGIONI MISTERICHE -

“NEL NUOVO EONE DI HORUS L'APPROCCIO DUALISTICO

 ALLA RELIGIONE VERRA' TRASCESO"

- il satanista Aleister Crowley -

Qusta simbologia deriva dalla religione antichissima del Satanama.

La Pigna tra gli animali opposti (o tra "i gemelli") può essere osservate in molte rappresentazioni del "dio cornuto", il

CERNUNNO

Queste simbologiA, diffusA in tutte le religioni a misteri antiche è stata conservatA segretamente dalla Massoneria

che ha ereditato l'antica dottrina satanica:

"VOI DIVENTERETE COME DIO"

Questo simbolo viene utilizzato perché lo Strobilo (la pigna) è il frutto ermafrodita del Pino.

Questa "pigna" è sempre posizionata tra gli opposti perché riconduce al massimo mistero massonico, la

COINCIDENTIA OPPOSITORVM

La pigna simboleggia la ghiandola pineale, l'illuminazione del "terzo occhio".

 - capitolo -

 

"E.A. Wallis Budge notò, che in alcuni papiri, che illustravano l'ingresso delle anime dei morti nella sala

del giudizio di Osiride, il defunto aveva una Pigna attaccata alla sommità del capo.

I mistici greci inoltre avevano con se un bastone simbolico, la cui sommità superiore era a forma di Pigna.

che venne chiamato il Tirso di Bacco.

Nel cervello umano vi è una piccola ghiandola chiamata

 CORPO PINEALE CHE E' L'OCCHIO SACRO DEGLI ANTICHI E

CORRISPONDE AL TERZO OCCHIO DEI GIGANTI, DEI CICLOPI"

- Manly P. Hall, Insegnamenti Segreti di tutte le età -

Questo "occhio" che deve essere "illuminato" si trova appunto tra i due occhi, tra il sole e la luna, tra Ida e Pingala.

“La Massoneria operativa, nel senso più pieno del termine, indica il

PROCESSO MEDIANTE IL QUALE IL TERZO OCCHIO VIENE APERTO"

- Manly P. Hall, Insegnamenti Segreti di tutte le età -

L'apertura del cosiddetto "terzo occhio" è il primo dovere di ogni satanista.

"IL NOSTRO PRIMO DOVERE E' APRIRE IL NOSTRO OCCHIO PER LA VISIONE"

- Anton Lavey - chiesa di satana -

"IL GRANDE OCCHIO PUO' CONTROLLARE E DIRIGERE I COSTRUTTORI"

- Alice Bailey -

Attraverso lo spiritismo il grande Occhio ha sempre "illuminato" la piramide, la struttura terrena,

attraverso lo spiritismo il grande Occhio ha guidato per secoli i suoi schiavi, gli "aggiogati".

"L'Ordine della Massoneria riconosce l'All seeing eye come

L'OCCHIO DELLA GRANDE SAGGEZZA.

Questa grande saggezza è offerta solo a coloro che cercano

  I SACRI MISTERI E L'ILLUMINAZIONE.

La visione interiore, la conoscenza intuitiva.

IL CONTATTO CON QUESTA GRANDE SAGGEZZA

AVVIENE ATTRAVERSO IL TERZO OCCHIO

(ghiandola pineale) situato all'interno del fronte"

- Dr. -Dr. Joye Pugh Jeffries, Eden 2006 -

Sotto: Loggia Massonica:

"E' STATO CHIAMATO IL TERZO OCCHIO, L'OCCHIO DI SHIVA.

LA GHIANDOLA PINEALE, DORMIENTE NEL MONDO, E' INVECE

PIENAMENTE ATTIVA IN UN ALTO MAESTRO MASSONE"

- DR. Jd Buck, Mystic Massoneria -

- D. Jd. Buck -

- LA PIGNA DELLE RELIGIONI MISTERICHE -

Il simbolismo pagano della Pigna è legato all'albero sefirotico della Qabbalah.

Questa simbologia è presente in molte fontane d’Europa,

nelle statue, nelle decorazioni delle ville e dei giardini dei nobili,

questa eredità si deve soprattutto alla potentissima influenza dei Cavalieri Templari.

Il simbolismo della pigna tra gli opposti può essere ossevato nei simboli di tutte le religioni misteriche

antiche legate al culto della Trinità.

Il simbolo misterico della Pigna può essere trovato tra le rovine indonesiane, Babilonesi, Egiziane, Greche, Romane...

I Sumeri e gliAssiro-Babilonesi hanno spesso raffigurato i loro dèi con un Pigna in mano.

"LE TORRI A ANGKOR HANNO UN PROFILO A FORMA DI PIGNA"

- Benjamin Rowland, L’arte e architettura dell’India -


Nel tempio Angkor Wat possono essere visti anche i cosiddetti “animali antitetici”

una coppia di elefanti gemelli posizionati simmetricamente uno di fronte all’altro.

La Pigna del Vaticano è affiancata da due Pavoni bronzei (copie, gli originali sono nel Braccio Nuovo).

La Pigna era importante nel culto a misteri di Aeon, il "dio sole Mithra".

La Pigna era sacra nei misteri Frigi di Cibele, Dioniso, Sabazio, Osiride...

La Pigna, associata al potere solare rigenerativo era "sacra" nei misteri del "dio Odino".

- LA PIGNA DI NIMROD -

La Pigna era fondamentale nei misteri della Trinità Babilonese.

"LA FACCIA SUA MI PAREA LUNGA E GROSSA COME LA PIGNA

DI SAN PIETRO A ROMA"

- (Divina Commedia, Inferno XXXI, vv. 58-59) - Dante, parlando di Nimrod, XXXI canto del'Inferno -

Il ceppo di Natale che si portava, la notte del 24 dicembre, spoglio di tutti i suoi rami nell’atrio

per esservi bruciato, rappresentava Nimrod, il "grande padre", dopo l’esecuzione della sua condanna.

L’albero decorato, che veniva alzato la mattina del 25 dicembre, simboleggiava Nimrod

tornato in vita per trionfare sui suoi nemici, il "sole risorto ed invincibile".

Il Pino era un simbolo fallico di immortalità perchè durante l'inverno restava sempreverde.

A Roma quell’albero era l'abete del die natali invicti solis.

 

- LA PIGNA DI MERCURIO -

La Pigna era associata al dio Mercurivs.

La Pigna si trova sopra il Caduceo.

Il Caduceo è un altro simbolo che schematizza il corpo umano e

 la "sacra unione" di Ida e Pingala, le "energie opposte" che si fondono nel Sushumna.

- LA PIGNA E LO SCETTRO DI DIONISO -

Il "sacro Tirso" sormontato da una Pigna era il bastone rituale del "grande padre Dioniso".

Sotto: a sinistra la divinità pagana DIONISO con lo scettro e la PIGNA, a destra Karol Wojtyla:

Il "Tirso di Bacco") era un simbolo fallico di potere, rigenerazione e vita eterna.

"LE BACCANTI COMINCIANO AD AGITARE IL TIRSO PER I LORO RITI

L'ECCITAZIONE SI ERA TRASMESSA ALL'INTERO BOSCO, ALLE BELVE:

NON C'ERA PIU' NIENTE DI FERMO, TUTTO SI AGITAVA DI FRENESIA"

- Euripide - Le Baccanti -


- LA PIGNA DI OSIRIDE -

Osiride, il "grande padre che risiede nel sole", il signore della morte e dell'oltretomba,

portava uno scettro con un cono di Pigna.

Anche in questi simulacri possiamo ritrovare gli animali antitetici, in questo caso due serpenti.

Sotto: Il bastone con pigna di Osiride. Museo Egizio di Torino, Italia, 1224 aC.

"IL SIMBOLO PX E' IL SIGILLO PERSONALE DEL DIO OSIRIDE"

- Albert G. Mackey, Manual of the Lodge (New York, Charles E. Merril Company, 1870) -

- LA PIGNA DI SABAZIO - LA MANO PANTEA -

La Pigna può essere osservata chiaramente anche sulla celebre mano pantea dei "misteri di Sabazio".


Questo Talismano è considerato come la "mano di tutti i misteri" perché rappresenta il principio ermetico:

Due dita sono alzate ("in alto"), due dita sono abbassate ("come in basso") e nel pollice è rappresentata la pigna, il

"DIVINO ANDROGINO"

"IL FUOCO SOLARE, IL DIO SOLE, L'IMPERSCRUTABILE DIO VELATO,

IL DEUS ABSCONDITUS,

RAPPRESENTA IL MISTERO PIU' ALTO DELLA CONFRATERNITA MASSONICA.

ESSO E' IL SIMBOLO DELLO SPIRITO FATTO MATERIA,

CHE SORTISCE DALL'UNIONE DELLE DUE OPPOSTE NATURE IN ESSO PREESISTENTI;

E' L'INOPINABILE PRODIGIO CHE RIUNISCE IN SE' I CONTRARI,

IL TRIPLICE, L'ANDROGINO, E' INSOMMA L'UNITA',

LA STESSA CHE E' RIPROPOSTA NEL PANE E NEL VINO DEL

SACRAMENTO EUCARISTICO E NEL GRAL,

CUSTODITO DAI DODICI TEMPLARI NELLA TRADIZIONE GERMANICA"







RITORNA ALLA PAGINA PRINCIPALE