- WILLIAM ARTHUR PHILIP LOUIS OF WALES -

- ICH DIEN -

- L'EREDE DEI ROSPI E I MEROVINGI -

- I "RE-DIVINI" MEROVINGI -

"Le trespuissant Seigneur, heritier des crapaux,

Alors subiuguera, sous soy tout l'vniuers"

- Nostradamus -

"il potente signore, erede dei rospi, allora sottometterà a sè tutto l'universo"

Sotto: il diavolo con TRE ROSPI sullo scudo:

- LUTEZIA - PARIGI -

LUTEZIA (Lutetia in latino ) è il nome usato in italiano per designare una città della Gallia romana e preromana.

La città fu rifondata dai MEROVINGI ed è l'antenata dell'attuale PARIGI.

"La pace ritornerà nel mondo quando il FIORE BIANCO

prenderà nuovamente possesso del trono di Francia..."

- PROFEZIA NON BIBLICA - XII secolo, profezia di Santa Ildegarda -

Tra gli autori antichi il nome della città viene citato da Strabone, Tolomeo e Cesare.

Potrebbe contenere la radice celtica luto- luteo- 'PALUDE'

presente in altri toponimi come Lutudarum, Lodève (Luteua), Ludesse.

- I "RE DIVINI" MEROVINGI -

"erano RE-SACERDOTI, incarnazione delle divinità pagane antiche,

non diversamente dagli antichi FARAONI EGIZI"

- Baigent, Leight e Lincoln -

"i MASSONI hanno un SEGRETO e lo CUSTODISCONO con grande attenzione"

- Thomas Paine, The Origins of Freemasonry, 1818 -Thomas Paine -

Gregorio di Tours, nel 700 d. C., scriveva che:

"emersero nell'antica tradizione nazarea per diventare i

RE DAI CAPELLI LUNGHI"

I "capelloni" insomma... gli "CHEVELU".

I capelli lunghi erano infatti simbolo di regalità presso i FRANCHI.

Quando morivano veniva praticato sul cranio un foro, forse per consentire all''anima di fuggire per unirsi con il divino'.

Un teschio con un foro nella calotta cranica è stato rinvenuto, durante la seconda guerra mondiale,

nella Chiesa di Rennes-le-Chateau.

La dinastia avrebbe avuto origine dai Sicambri,

una tribù del popolo GERMANICO dei Franchi che aveva attraversato il Reno all'inizio del V secolo per stabilirsi nel territorio

oggi corrispondente alla Francia del Nord, nei pressi delle Ardenne, e il Belgio.

Sotto: il 'cristo' di Rio (che nasconde una COLONNA):

"Sarà un CATTOLICO e un discendente di Luigi IX,

ma anche un discendente di un'antica famiglia IMPERIALE GERMANICA, nato in esilio"

- NON BIBLICA - XVII secolo, 'profezia' cattolico-romana (non biblica) Ven. Bartolomeo Holzhauser -

Le notizie sui primi re dei Franchi sono frammentarie.

RE CHLODION, LE CHEVELU avrebbe regnato sui Franchi dal 429 fino alla morte che sopraggiunse nel 447.

CHLODION ebbe un figlio che gli succedette: si chiamava MEROVEO (MEROVEE)

La dinastia dei MEROVINGI deriverebbe dunque da questo capostipite, MEROVEO.

- MEROVEE - IL "FIGLIO DEL MARE" -

MEROVEO (latino: Meroveus o Merovius; francese: Mérovée; 415 circa – 457 circa).

Intorno alla figura di RE MEROVEO sono nate molte leggende;

la più celebre si trova sul Liber Historiæ Francorum, e racconta l'origine mitologica del sovrano che avrebbe avuto due padri.

La madre, infatti, già fecondata,

sarebbe stata violentata da un mostro marino descritto come una "bestia di Nettuno simile ad un Quinotauro".

Per tale motivo nelle vene di Merovee, si dice scorresse non solo il sangue del vero padre,

ma anche quello del mostro marino, quindi di generazione semi-divina.

“Ques’ampolla è ancora conservata nella CATTEDRALE DI REIMS ed è

usata per la CONSACRAZIONE DEI RE"

- FAVOLE -

Nel best seller 'Il santo Graal' di Michael Baigent , Richard Leigh e Henry Lincoln,

un libro del 1982 che ha dato lo spunto a moltissimi altri testi sulla "linea di sangue del Graal" e

certo NON SUFFRAGATA da alcuna fonte storica,

i MEROVINGI sarebbero i discendenti di Gesù e della Maddalena.

Secondo lo scenario inventato in questi testi moderni, la Maddalena, incinta, risalì il Rodano raggiungendo la tribù dei Franchi.

che non sarebbero stati altro che la tribù ebraica di Beniamino nella diaspora , ed avrebbe avuto un figlio di nome Giacomo.

Le leggende legate alla paternità di Meroveo sarebbero dunque solo un simbolo delll'unione della stirpe

dei Franchi con quella graalica, proveniente d'oltremare.

Favole, naturalmente.

"Ti ripeto l'esortazione che ti feci quando andavo in Macedonia,

di rimanere ad Efeso per ordinare a certuni che non insegnino dottrina diversa né si occupino di FAVOLE e di

genealogie senza fine, le quali producono questioni, anziché promuovere la dispensazione di Dio, che è in fede"

- Timoteo 1:4 -

Il "santo Graal" non sarebbe altro che il "sang real" ovvero il "sangue regale di questa stirpe".

Un SANGUE destinato al REGNO.

«L'ORDO DRACONIS CUSTODISCE il segreto.

IL DRAGO è curvato fino a formare un CERCHIO e il SANGUE che traccia una CROCE ROSSA"

- ORDO DRACONIS IMPERIALIS -

Quello che i TEMPLARI avrebbero dunque portato in Francia

sarebbe il FONDAMENTO STESSO dell'OCCULTISMO.

Oggi le favolette sul cosidetto "MESSIA DAVIDICO" sono molto in voga e sono state ampiamente pubblicizzate

da molti libri come "IL CODICE DA VINCI".

A parte Jacopo da Varazze, autore della Legenda Aurea, le uniche fonti citate dai tre autori per sostenere che i Merovingi

discenderebbero da Gesù e dalla tribù ebraica di Beniamino sono

"Les dossiers secrets" del PRIORATO DI SION,

una serie di documenti dattiloscritti depositati presso la Biblioteca Nazionale di Parigi, negli anni sessanta.

Questi testi contengono complicate linee di discendenza ed elenchi di presunti

"GRAN MAESTRI DEL PRIORATO",

descritti come i custodi del vero segreto del Graal.

Le ultime ricerche hanno confermato questi testi come INVENTATI DI SANA PIANTA da Pierre Plantard,

per millantare una propria personale discendenza nobiliare dai MEROVINGI.

- IL "TOCCO DEL RE" -

I RE MEROVINGIerano considerati come dei MAGHI,

erano degli "INIZIATI alle scienze occulte", praticavano arti esoteriche e venivamo chiamati

"RE TAUMATURGHI".

Questi "GUARITORI" avrebbero avuto la facoltà di guarire gli infermi con il solo tocco delle mani.

Innumerevoli malati, aspiranti ardentemente alla guarigione, pronti a ricorrere ai rimedi indicati dalla voce popolare,

erano lo sfondo del quadro storico del "miracolo regio", il "TOCCO DEL RE".

La "guarigione" dalle scrofole è sostanzialmente la sola cosa documentata.

In realtà i favoleggiati "poteri" di guargione erano delle solenni fregature basate su semplici ed elementari conoscenze mediche.

Con il termine "scrofula" veniva chiamata qualsiasi suppurazione cutanea, in un'epoca in cui l'igiene non era prassi.

Tali mali erano facilmente guaribili, anche spontaneamente.

Anche l'acqua (magari con un po' di sale...) assunse presto un "magico" valore terapeutico.

Inutili oggettini come "medagliette" e soldini erano considerati "sacri" e "miracolosi" se toccati dal RE.

Non ci si sorprenda, anche oggi milioni di persone sono legatissime ai loro "talismani".

Il famoso ARAGORN della saga fantasy del "signore degli anelli", è

appunto un "RE TAUMATURGO" che finirà per

"REGNARE" sulla 'Terra di mezzo' al fianco del potente "MAGO BIANCO GANDALF".

"Egli REGNERA' SOVRANO nelle QUESTIONI TEMPORALI.

Nello stesso tempo, il PAPA REGNERA' sovrano nelle questioni spirituali"

- NON BIBLICA - XVII secolo, 'profezia' cattolico-romana (non biblica) Bartolomeo Holzhauser

- RE CLOVIS IL MEROVINGIO - IL "LUDOVICVS" -

- IL REX GLORIOSISSIMVS -

E'considerato il vero FONDATORE DEL REGNO MEROVINGIO.

"Le trespuissant Seigneur, heritier des crapaux,

Alors subiuguera, sous soy tout l'vniuers"

- Nostradamus -

Sotto: il ROSPO merovingio:

ROSPO:"dizionario archeologico del blasone: nell'iconografia é il simbolo dell'IMPURITA'."
Sotto: Museo di Reims. la battaglia di Tolbiac. Sulle armature di CLOVIS si possono notare i ROSPI:

CLODOVEO I (Tournai, 466 circa – Parigi, 27 novembre 511).

Sotto: il re merovingio Clovis I:

Fu il secondo sovrano storicamente accertato della dinastia dei MEROVINGI,

del regno dei Franchi Sali, dal 481 alla sua morte.

In francese CLOVIS e in tedesco Chlodwig o Chlodowech,

il suo nome deriva dal franco, HLODOWIG composto da HLOD (illustre) e WIG (battaglia)

"ILLUSTRE IN BATTAGLIA"

da esso deriva il nome

LUDOVICO, LVDOVICVS.

Sotto: il "mostro" di Clovis, Puissy:

L'autore (VIII secolo) del 'Liber Historiæ Francorum' conferma che CLODOVEO è figlio di Childerico.

RE CLODOVEO fece una scelta particolare ed unica,

quella di convertirsi alla religione di ROMA per puro interesse strategico,

IMPONENDO IL BATTESIMO AL PROPRIO POPOLO secondo il credo niceno,

accettando la totale e completa

SOTTOMISSSIONE AL VESCOVO DI ROMA, IL "PAPA".

Tutto questo è certamente singolare se si considera che molte pseudo-profezie del cattolicesimo-romano

(non bibliche...) annunciano proprio un "GRANDE MONARCA" che obbligherà tutti a sottomettersi al "papa":

"sarà RE DEI ROMANI.

Il RE DEI ROMANI avocherà a sé l'intero DOMINIO delle terre, [...]

distruggerà tutti i templi dei falsi dei ed

ESIGERA' IL BATTESIMO

esigerà il battesimo di tutti i pagani"

- PROFEZIA NON BIBLICA - Beda -

Il 24 dicembre 496 CLODOVEO si fece battezzare a Reims dal vescovo Remigio.

Sotto: il battesimo di Clovis:

L'alleanza del POTERE SPRITUALE della CHIESA ROMANA con il POTERE TEMPORALE e

l'unificazione dei territori che costituiscono in gran parte la Francia attuale,

sono l'atto politico che pone CLODOVEO nella veste di fondatore della

MONARCHIA FRANCESE.

Il cosidetto "SACRO ROMANO IMPERO", costituitosi in principato con Augusto (29 a.C- 14 d.C)

si considerò l’erede delle grandi monarchie orientali (assiro-babilonese, persiana, egiziana, ellenistica)

di cui assimilò e adattò la concezione della "SACRALITA' DEL SOVRANO"

nonché le forme rituali che manifestavano esternamente tali idee.

Gregorio di Tours lo definisce,

"REX ROMANORVM".

"verrà a Roma e il PONTEFICE

lo incoronerà e dichiarerà che egli è il legittimo IMPERATORE DEI ROMANI "

- XVIII secolo, 'profezia' cattolico-romana (non biblica) di un 'padre cappuccino' -

Al nome di Clodoveo è legata anche una delle più importanti scoperte archeologiche del XIX secolo,

ovvero la sepoltura sua e della sua famiglia, situata nella cripta della scomparsa chiesa abbaziale di Santa Geneviéve, presso Parigi,

l'attuale PANTHEON.

La famiglia di Clodoveo è legata anche alla costruzione della primitiva CATTEDRALE DI PARIGI,

sull'Ile de la Cité, quasi nello stesso luogo occupato dall'attuale

CATTEDRALE DI NOTRE DAME.

Sotto : video

- IL "SACRO ROMANO IMPERO" -

- CARLOMAGNO E IL PRIMO REICH -

"possiederà l'IMPERO NELLA SUA INTEREZZA,

questo RE vivrà nell'ultimo periodo e sarà il più grande e l'ultimo dei RE .

Egli dopo aver governato felicemente il suo REGNO, andrà a Gerusalemme (...)

Sarà l'ultimo e il più perfetto IMPERATORE DELL'IMPERO ROMANO"

- 'profezia' cattolico-romana (non biblica) Anselmo - Corpus Christianorum, Continuo Mediaevalis, Liber Anselmi -

L'IMPERATORE deteneva il titolo blasfemo di

PONTIFEX MAXIMVS (oggi il titolo è stato ereditato dal 'papa' dei pagani)

che lo collocava al vertice dell’ordinamento cultuale dell’IMPERO PAGANO.

In origine, l’intronizzazione dell’Imperatore consisteva nel conferimento del paludamentum,

il mantello di porpora, e di una corona d’alloro.

CARLO, detto il "GRANDE" "MAGNO", in francese CHARLEMAGNE

(2 aprile 742 – Aquisgrana, 28 gennaio 814),

fu re dei Franchi e dei Longobardi e

IMPERATORE ASSOLUTO DEL "SACRO ROMANO IMPERO".

L'appellativo Magno gli fu dato dal suo biografo Eginardo,

che intitolò la sua opera Vita et gestae Caroli Magni.

Grazie ad una serie di campagne militari, riuscì a conquistare i territori della

bassa Germania e parte della Francia per poi conquistare gran parte dell' Europa occidentale.

Con Carlo Magno si assistette alla ri-creazione di un antico MODELLO IMPERIALE,

basato sul modello dell'IMPERO ROMANO.

NEL NATALE DELL'880 CARLOMAGNO FU INCORONATO

Imperatore del Sacro Romano Impero, da Papa Leone III.

Siamo alle solite...

ISTITUZIONE PAPALE ROMANA e POTERE IMPERIALE a nozze.

POTERE SPIRITUALE E POTERE TEMPORALE.

(Interessante ricordare che il PRINCIPE MALEDETTO,

Raimondo di Sangro fu il settimo principe della casata di Sansevero di Sangro,

che ebbe come capostipite e primo principe (1587) Gianfrancesco (Cecco) di Sangro.

L'antichissima stirpe dei conti dei Marsi e di Sangro,

vantava una discendenza borgognona dallo stesso CARLO MAGNO).

Legati da vincoli di parentela con la potente casata furono quattro "PONTEFICI":

Innocenzo III (1198-1216), Gregorio IX (1227-1241), che istituì la famigerata "SANTA INQUISIZIONE".

Paolo IV Carafa (1555-1559); Benedetto XIII (1724-1730).

- LE CATTEDRALI DELLA "GRANDE SIGNORA" -

- CHARTRES -

"Si ritiene nei circoli occulti che i MURATORI medievali avevano ereditato conoscenza esoteriche...

e che questa CONOSCENZA è stata incorporata nell'architettura sacra delle CATTEDRALI"

- Michael Howard -Michael Howard -

Il culto alla " GRANDE MADRE", la " MAGNA MATER", era importantissimo per i MEROVINGI,

per i TEMPLARI, i MASSONI, 'COSTRUTTORI' della grandi CATTEDRALI GOTICHE.

Milioni di persone si recano ancora oggi in questi luoghi di culto, credendo di 'servire Dio' ma questi luoghi

NON HANNO NULLA A CHE FARE CON GESU' CRISTO.

'NOTRE DAME' è la 'SIGNORA' dei TEMPLARI, ISIS, è la 'REGINA DEI CIELI',

venerata da sempre dai PAGANI.

"Dalla remota antichitàla razza umana ha impiegato l'architettura come principale mezzo di scrittura...

A volte un ingresso, un fronte, o anche un'intera chiesa presenta un

significato simbolico del tutto estraneo alla religione,

o addirittura ostile alla Chiesa.

Solo GLI INIZIATI possono decifrare questi libri misteriosi. "

-Victor Hugo, Il gobbo di Notre Dame -

Le cattedrali gotiche sono certamente dei libri di pietra che racchiudono

'IL SEGRETO' (di Pulcinella...) che solo poche persone INIZIATE a simboli ed a codici particolari,

avrebbero potuto comprendere, il 'MISTERO DELL'INIQUITA''.

Quando 'ciò che lo trattiene' sarà 'TOLTO DI MEZZO' l'EMPIO e la SUA MENZOGNA

saranno rivelati ad un mondo ormai preparato ad accettarla.

"Il primo e principale oggetto del nostro ORDINE, le fondamenta su cui poggia...

E' LA CONSERVAZIONE E LA CONSEGNA AI POSTERI DI UN GRANDE MISTERO

che è giunto fino a noi da epoche remotissime,

FORSE DAL PRIMO UOMO

un mistero su cui il destino del genere umano dipende"

- Leo Tolstoy, War & Peace, 1869 -Leo Tolstoj, Guerra e Pace, 1869 -

Le cattedrali furono costruite improvvisamente in Europa, proprio dopo il ritorno dei

CAVALIERI TEMPLARI dalla Terrasanta,

con una maestria costruttiva tecnica e architettonica completamente diversa dalle precedenti chiese romaniche.

Una dopo l'altra, sorsero le cattedrali di Evreux, di Rouen, di Reims, di Amiens, di Bayeux, di Parigi,

fino ad arrivare al trionfo della cattedrale di Chartres.

I piani di costruzione e tutti progetti originali di esecuzione di queste cattedrali non sono mai stati trovati.

Vennero TUTTE COSTRUITE su luoghi già considerati sacri al culto della

"GRANDE MADRE"

e su nodi di correnti terrestri, ovvero punti in cui l'energia terrestre è molto forte (grandi allineamenti di megaliti).

"In epoca medioevale, in Europa, frammenti della DOTTRINA SEGRETA

sono stati trasmessi nei simboli e nei segreti delle GRANDI CATTEDRALI GOTICHE"

- Claude Bragdon, The Beautiful Necessity -

Sono adornate da un gran numero di statue o bassorilievi raffiguranti figure altamente simboliche e simboli magici ed esoterici,

che ovv iamente NULLA hanno a che fare con il cristianesimo.

Moltissime cripte custodicono idoli della "Vergine Nera" che milioni di cattolici credono essere Maria.

Altro simbolo molto presente è il

labirinto che sta ad indicare la "VIA" che l'INIZIATO' dovrà seguire per arrivae al " CENTRO".

- CHARTRES -

La cattedrale di Chartres è stata eretta su un poggio ove si

ADORAVA LA "GRANDE MADRE".

Nella CATTEDRALE DI NOTRE DAME DE CHARTRES si nota una pietra particolare...

Un vetraio si era preso la pena di lasciare un piccolissimo spazio vuoto nella vetrata e un lastricatore si

era preso la pena di scegliere una lastra diversa da quelle che

costituiscono il pavimento di Chartres, più bianca, affinché fosse notata.

Si era preso la pena di forarla per fissarvi un piccolo risalto di metallo leggermente dorato.

Questa pietra viene illuminata da un preciso raggio di sole il

21 di giugno, solstizio d'estate.

- NOTRE-DAME DE PARIS -

La costruzione della cattedrale di Notre Dame cominciò nel 1160 e fu completata intorno al 1345.

- IL TRITTICO -

Le cattedrali gotiche conservano ovviamente i 'segreti' della MASSONERIA e dell'antica religione.

In questi edifici è infatti possibile vedere dei chiari riferimenti alle TRE COLONNE, al TRITTICO.

L'elemento CENTRALE (tra i due opposti) è

'L'OCHIO CHE TUTTO VEDE', il 'ROSONE'.

"E' stato chiamato IL TERZO OCCHIO, L'OCCHIO DI SHIVA...

la ghiandola pineale, dormiente nel mondo, è invece PIENAMENTE ATTIVA

IN UN ALTO MAESTRO MASSONE"

- DR. Jd Buck, Mystic Massoneria -

Sotto: la cattedrale di BASILEA (BASILISK), Svizzera:

 

 

RITORNA AD ALARMA HOME